Tag: campo nomadi

Rimini: gruppo di stranieri a caccia di vittime, accoltella uomo e ne massacra un altro di botte

Notte da Arancia Meccanica: gruppo di stranieri aggredisce violentemente 2 persone

Un tranquillo sabato notte di follia lungo le strade riminesi protagoniste di due violente aggressioni che hanno visto finire in ospedale un 24enne nomade, ferito gravemente con una coltellata alla schiena, e un italiano 30enne, pestato a sangue al volto, che ha riportato la frattura della mandibola. Secondo gli inquirenti della polizia gli autori di entrambi gli episodi sarebbero quattro stranieri, molto probabilmente macedoni, che sono poi fuggiti. La prima aggressione è avvenuta in via Islanda, nei pressi del campo nomadi, verso le 21.50. Qui una vettura scura, con quattro persone a bordo, ha iniziato un alterco con il nomade 24enne che camminava lungo la strada. Nel corso della discussione pare che uno dei quattro, che viaggiava a bordo della vettura, sia improvvisamente uscito dall’abitacolo per affrontare il giovane e, armato con un coltello, ha conficcato la lama nella schiena del 24enne lasciandolo a terra sanguinante. Mentre l’auto scura fuggiva a tutta velocità, in via Islanda è stato chiesto l’intervento del personale del 118, arrivato sul posto con ambulanza e auto medicalizzata, con i sanitari che, vista la situazione, hanno richiesto l’intervento della polizia. Il ferito è apparso in condizioni molto serie, tanto che è stato intubato sul posto, e portato all’Infermi di Rimini col codice di massima gravità.

Mentre la polizia eseguiva i primi rilievi sul luogo dell’aggressione, una nuova telefonata è arrivata al 113 dove veniva segnalato un secondo scontro in via Portogallo a poca distanza dal primo. La pattuglia è accorsa sul posto a sirene spiegate con gli agenti che si sono trovati davanti un gruppetto di italiani che era stato appena aggredito. Ad avere la peggio è stato un 30enne, picchiato violentemente al volto tanto da riportare la frattura della mandibola. Secondo una prima ricostruzione, gli italiani erano appena usciti da un locale quando sono stati affrontati da quattro persone, sempre a bordo di una vettura scura, che con un pretesto hanno iniziato un alterco. Anche in questo caso una persona, probabilmente la stessa che ha accoltellato il nomade, è scesa dall’abitacolo e ha sferrato un pugno al 30enne per poi risalire in auto e fuggire.

Potrebbe interessarti: http://www.riminitoday.it/cronaca/notte-da-arancia-meccanica-gruppo-di-stranieri-aggredisce-violentemente-rimini-persone.html

Sicurezza Roma, Ghera-Rinaldi (Fdi-An): Tornata emergenza nei … – ilVelino/AGV NEWS


Adnkronos/IGN
Sicurezza Roma, Ghera-Rinaldi (Fdi-An): Tornata emergenza nei
ilVelino/AGV NEWS
“Apprendiamo che stamane i carabinieri della stazione Roma Casalbertone, nel corso di un controllo scattato all'interno del campo nomadi di via Salviati, hanno scoperto l'esistenza di una vera e propria armeria clandestina. Fratelli d'Italia, nel
Campo rom, armati sino ai denti. Recuperati 9 fucili: un arrestoAffaritaliani.it

tutte le notizie (5) »

Blitz in campo nomadi contro l’abusivismo

LUCCA, 19 marzo – Controlli a tappeto da parte della polizia questa mattina a Lucca. Con il coordinamento dall’alto dell’elicottero dell’8° Reparto Volo della polizia, alle 7 sono iniziati i controlli: il primo obiettivo era quello di contrastare l’abusivismo commerciale: a questo scopo le pattuglie si sono recate in due importanti snodi, piazzale Verdi – arrivo degli autobus – e la stazione ferroviaria.

Qua sono stati fermate numerose persone, per lo più straniere, di origine africana, che sono risultate essere in possesso di regolare permesso di soggiorno e licenza per la vendita ambulante.

http://www.loschermo.it/articoli/view/61881

Bruciano rame, campo nomadi a fuoco: salvati 80 bambini dell’asilo vicino

Giornalettismo
(ASCA) – Milano, 17 mar 2014 – Incendio in un campo nomadi del milanese. Le fiamme si sono propagate intorno alle 14.00 in localita’ Cascina del Sole, a Bollate, comune dell’hiterland di Milano, mettendo in pericolo soprattutto gli 80 bambini presente in un asilo delle vicinanza. La struttura scolastica e’ stata prontamente evacuata senza nessuna conseguenza per i bamabini. Lievemente feriti soltanto tre rom che occupavano il campo. com-fcz/gc
Il titolo iniziale generato dal software ‘Bruciano rame rubato, campo nomadi a fuoco: salvati 80 bambini dell’asilo vicino’ è stato corretto in ‘Bruciano rame, campo nomadi a fuoco: salvati 80 bambini dell’asilo vicino’, perché c’è stato segnalato non presente nell’articolo se si tratta o meno di refurtiva. Quindi è giusto che ognuno giudichi da sé.

   

Storie da un altro mondo: le chiavi del capannone in un campo rom e il tunisino morto

Le chiavi del capannone
Il Messaggero Veneto
Probabilmente spaventato, ha quindi cercato aiuto nelle forze dell’ordine, conducendole prima nel campo nomadi e, poi, sul luogo del ritrovamento. Finito sul tavolo del pm Luca Olivotto, il caso ha preso due diverse direzioni. Da una parte, il
morto folgorato: chiavi area dismessa in campo nomadiRegione Autonoma Friuli Venezia Giuliatutte le notizie (11) »

Allarme stupri su trasporti Roma: altra ragazza molestata da ‘nomade’ ospite Comune

Roma, 7 mar – Ha approfittato dell’affollamento del tram della linea “8” per avvicinare una ragazza di 18 anni che stava viaggiando sul mezzo pubblico e molestarla pesantemente. La vittima, così come alcuni testimoni, ha approfittato della fermata di piazzale Flavio Biondo per richiamare l’attenzione di una pattuglia dei Carabinieri della Stazione Roma Porta Portese che stava transitando proprio in quel momento. I militari sono riusciti a bloccare il molestatore: si tratta di un cittadino romeno di 56 anni, domiciliato nel campo nomadi di via Luigi Candoni, che è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale e portato nel carcere di Regina Coeli.

http://www.primapaginanews.it/dettaglio_news_hr.asp?ctg=6&id=223936

Escono dal campo nomadi per svaligiare appartamenti: arrestati 4 rom

Torino 06 marzo 2014 – Quattro rom residenti nel campo nomadi di strada dell’Aeroporto sono stati arrestati per tentato furto aggravato in concorso e denunciati per il possesso di arnesi atti allo scasso. Il tutto è avvenuto nel pomeriggio a seguito di una telefonata giunta al 113 che segnalava forti rumori sospetti provenire dall’interno di uno stabile in corso Galileo Ferraris. Quando gli agenti sono giunti sul posto hanno sorpreso i quattro rom, tre diciottenni e un diciassettenne, intenti ad armeggiare sulla porta di ingresso di un alloggio. Questa si presentava ormai quasi completamente forzata. I quattro rom sono stati arrestati e nei successivi accertamenti è stato appurato che avevano numerosi alias e diversi pregiudizi per reati contro il patrimonio. I poliziotti hanno ancora trovato sia gli arnesi utilizzati, sia l’autovettura utilizzata dai ragazzi. Il mezzo è stato sottoposto a sequestro penale poiché utilizzato per recarsi sul luogo del reato.

http://www.torinotoday.it/cronaca/arrestati-rom-corso-galileo-ferraris-torino.html

 

Lavavetri la trascina fuori da auto: pugni e calci perché non dà soldi

Succede a Napoli. Prima la costringe al lavaggio del parabrezza, lei si rifiuta di pagarlo e lui la aggredisce.

I carabinieri della Stazione Arenaccia hanno arrestato un lavavetri rumeno con l’accusa di tentata estorsione.
Si tratta di Iasar Ibram, 41 anni, proveniente dal campo nomadi di via Brecce a Sant’Erasmo.

L’uomo si e’ avvicinato alla donna mentre stava parcheggiando la sua auto in via Brin. Le ha lavato il vetro contro la sua volontà e ha cominciato a chiederle con insistenza dei soldi.
Al rifiuto della donna ha iniziato a colpire il finestrino dell’auto con il manico del tergivetro per poi cercare di aprire lo sportello.

Non contento ha continuato, rincorrendo, strattonando e minacciando la donna che cercando di sfuggirgli era uscita dall’auto pensando di mettersi in salvo.
Una pattuglia di carabinieri ha notato a distanza quel che stava accadendo intervenendo e arrestando l’aggressore.

http://www.ilmattino.it/NAPOLI/CRONACA/lavavetri-arrestato-calci-pugni/notizie/556694.shtml

Fumi tossici dal campo nomadi comunale: arrestati mentre bruciano refurtiva

VIA LOMBROSO, PRESI A INCENDIARE DISCARICA ABUSIVA

I Carabinieri della Stazione Monte Mario hanno arrestato tre persone di 20, 26 e 30 anni, mentre appiccavano un incendio ad una mini-discarica abusiva, nei pressi del campo nomadi di via Cesare Lombroso, dove sono accampati. L’episodio risale a ieri pomeriggio quando i Carabinieri, durante un servizio di controllo del territorio, hanno notato in lontananza una nube nera sul campo nomadi e si sono subito diretti per accertare cosa stesse accadendo. Nell’area antistante il campo, i militari hanno scoperto i tre mentre incendiavano un ammasso di rifiuti di vario genere, tra cui cavi elettrici, presumibilmente rubati, allo scopo di sciogliere le guaine in plastica ed estrarne i cavi di rame. I tre nomadi, tra cui una donna, tutti già conosciuti alle forze dell’ordine, sono stati subito ammanettati in virtù della recente normativa, con l’accusa di combustione illecita di rifiuti, che prevede fino a 5 anni di reclusione e denunciati a piede libero per ricettazione. Dopo aver spento le fiamme, si sono contati 30 kg di cavi di rame che sono stati sequestrati. Tutti gli arrestati saranno processati con il rito per direttissima. (omniroma.it)

 

 

altro »

 

Cro – Roma: 3 arresti della Polizia, 2 minorenni denunciati (2) – PPN – Prima Pagina News


PPN – Prima Pagina News
Cro – Roma: 3 arresti della Polizia, 2 minorenni denunciati (2)
PPN – Prima Pagina News
Identificata in una 47enne residente nel campo nomadi di via di Salone, la donna è stata arrestata per il reato di rapina aggravata. Sarebbe di stanotte invece l’arresto di un 41enne rumeno, residente al campo nomadi di via Casal Lombroso. L’uomo, in 
Roma: arrestati due ladri e una scippatrice tra il centro e LiberoQuotidiano.ittutte le notizie (4) »