Category: Lucca

Immigrata rapina anziano e nasconde il Rolex nelle tra le cosce

Attimi di paura lungo la circonvallazione. Auto in fuga fermata dalla polizia

Famiglia perseguitata dai dominicani, rapinata due volte

Vittime e i mandanti si erano conosciuti nella Repubblica Dominicana dove avevano vissuto per un certo periodo

Nigeriano schiaffeggia donne per gioco – VIDEO

La Squadra Mobile di Lucca ha identificato lo straniero che nei giorni scorsi ha aggredito senza motivo due donne. Si tratta di un trentasettenne nigeriano, titolare di un permesso di soggiorno.

https://www.lanazione.it/lucca/cronaca/aggressione-donne-1.3859534

Lucca fuori controllo: si ferma con l’auto, immigrato la colpisce

Dopo la violenta aggressione avvenuta l’11 aprile ai danni di una signora in auto, in zona San concordio a Lucca  da parte di un immigrato di probabile origine africana, si è ripetuta oggi a Lucca un’aggressione dalle solite modalità in una zona alla periferia di Lucca, precisamente nel popoloso quartiere di S.Anna.

E’ giunta la notizia che un africano, ha colpito una ragazza che stava in auto col finestrino aperto, allontanandosi poi in fretta e furia. Ancora non sappiamo se è opera dello stesso immigrato ancora non identificato, ma è evidente il clima di insicurezza in una città dove numerosi sono gli immigrati ospitati in vari centri di accoglienza.

Lucca una volta citta modello per la tranquillità sempre più spesso è teatro di delinquenza da parte di immigrati, quando in preda a agitazione psicomotoria o agitati per abusi alcoolici od uso di sostanze stupefacenti, tanto che al pronto soccorso dell’ospedale, spesso le forze dell’ordine accompagnano queste persone a visita urgente per episodi di aggressività, avvenuti in strada.

Evidentemente esiste un problema di gestione immigrati da parte dei centri di accoglienza nel controllare queste persone, lasciate al loro destino senza un progetto, senza controllo sull’uso di droghe e ciò determina una ripercussione negativa sui cittadini allarmati giustamente da questi gravi episodi.

https://fai.informazione.it/C99517CE-46E7-4083-A7BB-F73605ADB873/Ancora-un-aggressione-a-Lucca-da-parte-di-un-immigrato

Badante fa sparire 15mila euro d’oro

Lucca

I preziosi sottratti in due anni. E’ indagata, ma è scomparsa

Migrante terrorizza passanti, attacca agenti

https://www.lagazzettadilucca.it/cronaca/2018/03/migrante-da-in-escandescenza-intervengono-polizia-e-carabinieri/

Movimentato episodio ieri sera attorno alle ore 22 in piazza San Michele, dove un migrante di circa trent’anni ha dato in escandescenza nei pressi del bar che fa angolo con via Roma, richiamando l’attenzione dei passanti.

Da quanto appreso, il giovane avrebbe iniziato a dare segni di squilibrio agitandosi ed urlando all’impazzata nella sua lingua, tanto da far intervenire ben tre volanti delle forze dell’ordine oltre ad un’ambulanza del 118. L’uomo alla vista degli agenti avrebbe opposto subito resistenza, dimenandosi e cercando di fuggire alle manette, per poi però avere la peggio ed essere immobilizzato. Una volta sistemato sulla barella, il trentenne è stato trasportato velocemente all’ospedale san Luca per accertamenti dall’ambulanza che è stata scortata lungo il tragitto dagli agenti, in quanto l’uomo era ancora in fase fortemente isterica.

Una volta dentro il pronto soccorso, i sanitari, aiutati dagli agenti, hanno provveduto a calmare l’uomo per poi cercare di capire i motivi del gesto e il suo stato di salute.

Profugo molesta commessa: preso e subito liberato

Clandestino ‘assedia’ una commessa in via Fillungo: preso e denunciato
https://goo.gl/UPfyX2

Momenti di paura ieri sera in pieno centro storico dove un immigrato originario del Gambia ha preso, letteralmente, d’assedio una commessa all’interno di un…

Ius Soli, Gang di ragazzini marocchini razzia negozio


La Gazzetta di Lucca

Gang di ragazzini marocchini compie razzìa in un negozio del Fillungo
La Gazzetta di Lucca
“Quattro ragazzi hanno appena consumato un furto in negozio, li abbiamo fermati, ma sono scappati”. Con queste parole la commessa di un noto esercizio commerciale di via Fillungo, ieri sera, ha contattato il 113 e richiesto l’intervento della polizia.

altro »

Portata nel bosco e stuprata da 2 immigrati

Una giovane donna sui 25-26 anni con problemi di tossicodipendenza residente in Lucchesia denuncia di essere stata vittima di violenza sessuale ad opera di due immigrati nordafricani da cui si riforniva di sostanza stupefacente. Una vicenda che, pur necessitando degli opportuni approfondimenti, non coglie impreparati gli investigatori che sono già a lavoro per individuare gli autori. L’episodio, raccontato nei dettagli dalla vittima dell’abuso sessuale, sarebbe avvenuto in un boschetto tra Paganico e il casello autostradale di Porcari-Capannori al Frizzone: luogo deputato allo spaccio di stupefacente.

I fatti. La giovane donna, già nota alle forze dell’ordine come consumatrice di cocaina, ha bisogno di una dose e nella notte in un orario prestabilito s’inoltra nel boschetto di via dell’Arpino – tra Paganico e Capannori – per acquistare la polvere bianca da alcuni pusher. Ma qualcosa non va per il verso giusto. O forse all’appuntamento non c’è l’immigrato che lei conosce. Non è dato sapere se la violenza scatta per un mancato pagamento. Di fatto, stando al racconto della vittima, viene bloccata e due immigrati abusano di lei nonostante il suo tentativo di difendersi. Alla fine però riesce a divincolarsi e a fuggire dai suoi aguzzini. Corre in direzione di via del Frizzone e arriva sino al distributore di benzina Aquila Energie. Lì, tremante e impaurita, racconta la sua odissea. Con il cellulare viene avvertita la centrale operativa e una pattuglia dei carabinieri della stazione di Capannori piomba nella zona e accompagna la vittima della violenza sessuale al pronto soccorso dell’ospedale San Luca.

Controlli e inchiesta. Sono le 5,30 del mattino quando la giovane viene presa in consegna dai medici e sottoposta a una visita ginecologica il cui esito, almeno in parte, avvalora il racconto fornito dalla vittima. Dopo essere stato dimessa viene accompagnata in caserma dove formalizza la denuncia. Viene avvertita la procura e iniziano le indagini di polizia giudiziaria.

http://iltirreno.gelocal.it/lucca/cronaca/2017/09/10/news/ragazza-denuncia-attirata-nel-bosco-e-violentata-1.15833731

Ragazzina violentata da branco di clandestini senza controllo

Arancia Meccanica all’interno di un appartamento a Massarosa occupato da alcuni marocchini clandestini sul territorio. Quando la ragazza, accompagnata dalla mamma (entrambe di Viareggio), si è recata al pronto soccorso dell’ospedale Versilia, gli accertamenti del personale medico non hanno dato adito a dubbi: la violenza sessuale completa era stata praticata da almeno un uomo e, al momento, sono in corso le indagini dei carabinieri per appurare se gli altri magrebini presenti all’interno dell’abitazione abbiano assistito o preso parte alla… mattanza.

In manette è finito un marocchino di 34 anni, incensurato, nullafacente e clandestino in Italia che si trovava assieme ad altri connazionali, come lui, nullafacenti e senza permesso di soggiorno in Italia.

In questo, ormai divenuto, “paese dei balocchi” avevano preso in affitto un appartamento presso il quale era solita recarsi questa ragazzina che aveva, volontariamente, abbandonato la comunità presso cui la mamma la aveva portata.

Sembra che, fino a ieri notte, non ci fossero stati problemi e che l’adolescente fosse diventata una sorta di amica di questo gruppo di disgraziati. Qualcosa però ha scatenato la furia degli aggressori e, in particolare, del marocchino che l’ha ripetutamente violentata.

Com’è possibile che la polizia locale e il comune non sapessero, non si fossero mai occupati o avessero controllato questi cinque-sei clandestini sul proprio territorio?

Com’è possibile che in un paese legale e in un comune, targato Pd, il cui sindaco si vanta di ogni cosa che fa, potessero circolare liberamente e occupare una casa sei marocchini senza permesso e liberi di fare ciò che gli pare senza nemmeno un documento di identità?

Il marocchino arrestato è stato accusato di violenza sessuale aggravata nei confronti di una minore.

http://www.lagazzettadilucca.it/cronaca/2017/08/violentata-dal-branco-clandestino-in-manette/