Category: Torino

Femminicida tunisino in permesso premio sgozza un’altra ragazza

Condannato il tunisino che in “permesso” sfregiò la fidanzata italiana. Aveva già ucciso una donna nel 2007

Straniero vede bimba di 7 anni e la vuole: violenza sessuale al parco

Paura a Torino, straniero prende di mira una bimba di 7 anni: le urla della madre la salvano

Senegalese arrestato per la dodicesima volta. Il giudice lo scarcera: “È un reato lieve”

https://www.secoloditalia.it/2020/11/pusher-senegalese-arrestato-per-la-settima-volta-il-giudice-lo-scarcera-e-un-reato-lieve/

Badante tenta di uccidere anziano avvelenandolo con liquido per motori

https://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/piemonte/torino-tenta-di-uccidere-anziano-con-liquido-per-auto-arrestata-badante_22789061-202002a.shtml

I carabinieri della Compagnia di Susa (Torino) hanno posto agli arresti domiciliari una cittadina peruviana di 46 anni, ritenuta responsabile di tentato omicidio. La donna, secondo l’accusa, avrebbe tentato di uccidere l’anziano per cui lavora facendogli bere del liquido per auto. L’88enne era stato ricoverato in ospedale in gravi condizioni per aver ingerito del liquido antigelo per motori, scambiato per una bevanda.

Marocchino rapina una disabile: le provoca trauma cranico e contusioni. E non è l’unico colpo

Marocchino tenta rapina a una disabile: le provoca trauma cranico e contusioni. E non è l’unico colpo

“Sono immigrato e non pago la birra”

Torino, straniero scatena la violenza per una birra: il commerciante si barrica nel negozio per salvarsi

Migrante gli ruba la bici: lui gli spacca il naso

Torino, immigrato ruba una bici: il proprietario lo insegue, lo afferra e gli rompe il naso

Il prete nigeriano spacciava droga a Torino

https://www.liberoquotidiano.it/news/italia/24255120/prete-nigeriano-arresto-torino-chiesa-evangelica-maltrattamenti-moglie-furto-offerte-droga-prostituzione.html

Un prete nigeriano arrestato a Torino. L’uomo, 44 anni, era un pastore evangelico con un pedigree criminale di tutto punto: il coordinatore della chiesa “Montagna di fuoco” di via Pinerolo, scrive La Stampa, era già noto alla polizia e al centro delle attenzioni per i suoi precedenti per rapina, droga e sfruttamento della prostituzione. Non pago, si dilettava a fare il tassista (ovviamente abusivo) a Porta Palazzo. A questo carniere si aggiungono ora altre accuse: quelle di aver maltrattato e malmenato la moglie (nigeriana anche lei e occupata come domestica): è stata la donna a denunciare il prete-criminale, rivelando che il marito era anche solito intascarsi le offerte che i fedeli devolvano al pastore e alla chiesa.

Militare fuori servizio ferma branco marocchini dopo scippo a un novantenne

https://www.lastampa.it/asti/2020/08/14/news/maresciallo-dei-carabinieri-fuori-servizio-arresta-marocchino-subito-dopo-uno-scippo-a-un-novantenne-1.39194208

Un maresciallo dei carabinieri di Asti, che lavora in Procura, ma in quel momento libero dal servizio, ha arrestato un  marocchino che aveva appena scippato o un portafoglio ad un anziano.

E’ accaduto ieri pomeriggio, 13 agosto, in centro ad Asti. Tre giovani marocchini hanno circondato un anziano in via Cavour. Uno di loro abbracciato il novantenne, gli parlava viso a viso, mentre gli altri lo circondavano. 

La tattica ha insospettito il maresciallo che  a bordo della sua auto, in via Comentina angolo via Cavour ha iniziato ad osservare ciò che stava accadendo.

Dopo pochi minuti l’uomo che circondava con le braccia le spalle dell’anziano gli ha sussurrato qualcosa all’orecchio intimandogli di andarsene. Il novantenne ha obbedito e come ha voltato le spalle, uno del terzetto gli ha sfilato il portafoglio.

A questo punto il maresciallo lo ha inseguito e bloccato con ancora in mano il portafoglio scippato in mano. E’ stato arrestato.  

Gli altri giovani, vedendo il degenerare degli eventi, si  sono allontanati facendo perdere le loro tracce.

E’ stata avvisata una pattuglia della sezione Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Asti che ha portato il fermato in auto in caserma dove è stato identificato.  Si tratta di un marocchino di  27 anni,  senza fissa dimora, già gravato da precedenti di polizia per rissa, furto, e normativa sull’immigrazione.

Inoltre era  sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria di Asti per un precedente furto con destrezza commesso a  luglio, per cui è prevista udienza in Tribunale a settembre. E’ stato portato in carcere a Quarto in attesa del giudizio per direttissima.    

Il portafoglio è stato restituito all’anziano che tranquillizzato dai carabinieri, è stato accompagnato a casa.

Nigeriano col machete in Comune: indagato in stato di libertà

Nigeriano va con machete all’ufficio Stranieri di Torino: indagato in stato di libertà e ordine di lasciare il territorio nazionale  Lineaitaliapiemonte.it