Category: Napoli

Riconosce violentatore arabo e lo fa arrestare

Una notte di febbraio una ragazza, appena uscita da lavoro, era stata seguita in auto fin sotto casa al VomeroLì 3 balordi l’avevano aggredita, palpeggiata e rapinata della borsa.

Le indagini dei Carabinieri della compagnia Vomero portarono all’identificazione di due dei tre malfattori, fermati il 22 marzo per rapina aggravata in concorso e violenza sessuale di gruppo: erano due 33enni di Grumo Nevano e Aversa.

Il terzo è stato preso oggi dai Carabinieri della stazione Vomero-Arenella che hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Napoli. Si tratta di un 24enne incensurato di origine araba, residente ai Quartieri Spagnoli.

La vittima lo ha incontrato per caso circa 2 mesi dopo il fatto, in un discopub di Napoli. Quando il 24enne ha incrociato lo sguardo della giovane, si è dato alla fuga.

La ragazza ha immediatamente riferito l’accaduto ai Carabinieri, descrivendo dettagliatamente le sue fattezze. I militari hanno cominciato le ricerche guidati dalla descrizione tra i frequentatori dei locali della movida riuscendo a dargli un nome.

La vittima lo ha infine riconosciuto in un confronto “all’americana” ed è così finito a Poggioreale l’ultimo complice delle violenze.“

Potrebbe interessarti: http://vomero.napolitoday.it/vomero/arresto-rapina-violenza-sessuale-ragazza-vomero.html

Difende coppia da lavavetri, loro quasi lo sgozzano – FOTO

L’aggressione è avvenuta ieri sera alle 22, in piazza Sannazaro a Napoli. Al semaforo. Nel mirino, un ragazzo di 24 anni, «reo» di aver difeso una coppia di automobilisti. Picchiato da un immigrato, fuggito subito dopo e adesso ricercato dai carabinieri che hanno raccolto la denuncia della vittima. La descrizione è accurata: un immigrato, alto un metro e 70, magro, barba e capelli lunghi neri fino al collo, vestito di nero. «Ubriaco, si è avvicinato a un’auto di colore grigia. E ha iniziato a molestare conducente e passeggero, pretendendo di pulire il vetro della vettura. Ha persino infilato il braccio nell’abitacolo, attraverso il finestrino semiaperto. A quel punto, senza scendere dalla mia moto, sono intervenuto: gli ho detto più volte di smetterla. In un primo momento ha finto di calmarsi, ma poi mi ha colpito con la mazza usata per lavare i vetri, ferro e gomma, al lato destro del collo, con violenza. Come per uccidermi, tant’è che ha forato il cuscinetto imbottito del casco integrale che fortunatamente indossavo».

quasi-sgozzato

Ferito al collo, il ragazzo racconta di essere stato colpito un’altra volta, fino a cadere per terra. A bloccare l’aggressore è intervenuto, per primo, un altro lavavetri. Poi è arrivata una volante della polizia ed è stato allertato il 118. «Papà mi ha accompagnato al pronto soccorso del Fatebenefratelli. Lì medico mi ha detto che sono stato fortunato, perché il taglio è qualche centimetro dalla guiugulare: se l’avesse centrata sarei morto dissanguato». Prognosi di 10 giorni.

http://www.ilmattino.it/napoli/cronaca/ho_difeso_una_coppia_dal_lavavetri_in_piazza_sannazaro_e_mi_ha_ferito_napoli-2460731.html

Profugo stupra una ragazza in centro d’accoglienza: arrestato


Violenza sessuale, lesioni ed estorsione: sono le accuse di cui dovrà rispondere un 40enne di nazionalità nigeriana arrestato dai carabinieri di Marano. L’uomo avrebbe picchiato e violentato una 26enne sua connazionale in un centro d’accoglienza a Calvizzano.

A raccontare la vicenda è il Mattino. Probabilmente l’aveva aiutata ad entrare in Italia pagandole le spese del viaggio. Nonostante lei gli stesse restituendo la cifra, le pretese dell’uomo col tempo si sono fatte sempre più pressanti, fino a chiederle di prostituirsi.

Al rifiuto di lei, la violenza. La donna ha provato quanto avveuto grazie ad alcuni scatti salvati sul suo cellulare.

Potrebbe interessarti: http://www.napolitoday.it/cronaca/arrestato-nigeriano-stupro-centro-accoglienza-calvizzano.html

AFRICANO TENTA DI SGOZZARE PASSANTI ARMATO DI COLTELLO, FERITI

Un 23enne gambiano, Dibba Dawda, è stato arrestato questa notte dopo aver scatenato il panico in piazza De Nicola a Napoli.
Quando alle due di notte i poliziotti sono arrivati in piazza Enrico De Nicola, Dibba Dawda, 23 anni del Gambia, aveva la maglietta sporca di sangue. In una mano aveva una bottiglia di vetro rotta che brandiva contro i passanti, nell’altra un accendino con il quale stava dando fuoco a un mucchio di sterpaglie nei giardinetti lì vicino. Ferito a una mano, gli agenti lo hanno portato in ospedale. Ed è stato al pronto soccorso che due persone, un 19enne e un 21enne, sono letteralmente sobbalzate quando hanno visto l’uomo: entrambe hanno raccontato di essere state aggredite e ferite da Dawda senza un motivo apparente. L’uomo è andato in escandescenza e ha minacciato di sgozzarli se avessero parlato con la Polizia.

Dawda è accusato di aver colpito per due volte con una bottiglia il 21enne mentre attraversava la piazza. Questo ha provato a difendersi, ma l’uomo lo ha aggredito di nuovo mordendogli il dito e provocandogli una copiosa fuoriuscita di sangue. L’altra vittima è un 19enne che passava per quella piazza a bordo di uno scooter con un’amica. Il ragazzo è stato prima colpito da una bottiglia vagante, quando si è fermato per capire cosa stesse succedendo, è stato aggredito da Dawda che l’ha colpito con una bottiglia, ha estratto un coltello e lo ha colpito alla gola. Ricoverato in prognosi riservata, il 19enne non sarebbe in pericolo di vita.

Dawda è stato rinchiuso nel carcere di Poggioreale, accusato di tentato omicidio aggravato, lesioni aggravate e porto d’armi e oggetti atti a offendere.

http://www.liberoquotidiano.it/news/italia/12390490/dibba-dawda-terrore-napoli-africano-sgozza-passanti.html

Albanese spara, agente risponde e lo manda all’ospedale


Molisedoc.com
Rapinatore spara, agente lo ferisce: malvivente albanese in ospedale
La Rampa (Comunicati Stampa) (Registrazione) (Blog)
Un poliziotto non in servizio risponde al fuoco di un rapinatore e lo ferisce: è successo la scorsa notte a Giugliano in Campania (Napoli), nel giardino che si trova davanti all’abitazione dell’agente. Il malvivente, di origini albanesi, è ora
Ladro spara in casa di un poliziotto, lui reagisce e lo fa secco …Luigi Criscuolo (Comunicati Stampa) (Registrazione) (Blog)
Lago Patria. Furto in casa, agente spara e ferisce ladro: il profilo …Il Mattino
Spara e ferisce gravemente il rapinatore entrato in casa: “Situazione …NapoliToday
Ottopagine –Napoli.zon –Leggo.it
tutte le notizie (33) »

Calciatore africano della squadra antirazzista arrestato per furto

Nell’ambito delle indagini su alcuni furti avvenuti nel centro storico di Napoli, è stata emessa un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Raffaele Shassah, giocatore dell’AfroNapoli United, società calcistica che milita nella promozione campana.

Squadra molto attiva nell’antirazzismo, organizzatrice di diverse iniziative sportive sull’argomento, conta tra le proprie fila immigrati provenienti da diversi paesi e fa riferimento al centro sociale Insurgencia, in prima linea nell’appoggio al sindaco De Magistris e con diversi esponenti in consiglio comunale e nella III municipalità. Tra i vari sponsor figura quello del gruppo “Gesco”, una delle cooperative sociali più grandi del meridione che in venticinque anni di attività ha stretto rapporti con il mondo imprenditoriale e diverse amministrazioni comunali.

I Carabinieri hanno accertato che il giovane calciatore della squadra “antirazzista” è l’autore di un tentato colpo avvenuto lo scorso 17 febbraio a via Sant’Anna dei Lombardi, nel centro storico partenopeo. Grazie al sistema di videosorveglianza, il 25enne napoletano è stato infatti immortalato mentre effettuava un sopralluogo all’esterno di un noto bar, nel cuore della notte e lanciava un sasso per testare la resistenza della pesante porta a vetri, per poi fuggire a causa dell’allarme che svegliava i residenti.
Read more at http://www.ilprimatonazionale.it/cronaca/napoli-calciatore-della-squadra-antirazzista-arrestato-per-tentato-furto-64366/#v2EZz0ojzyFiYhlI.99

Pesta a morte una donna e ferisce un uomo: Nigeriano arrestato


Ottopagine
Pesta a morte una donna e ferisce un uomo: fermato nigeriano
Ottopagine
E’ stato fermato nei giorni scorsi dai carabinieri di Casal di Principe M.Chukwudi, nigeriano di 39 anni.
– In preda alla gelosia si era accanito come una furia, armato di coltello, contro l’ex compagna che lo aveva lasciato e contro due amici di quest’ ultima, tra cui una donna che è morta questa mattina per le lesioni riportate. È stato arrestato a Castel Volturno, nel Casertano, il nigeriano di 39 anni, Chukwudi Mgbemena. L’uomo al momento risponde di tentato omicidio ma è probabile che nelle prossime ore sia accusato di omicidio volontario. I fatti sono accaduti l’11 maggio scorso.

Castel Volturno, difende l’amica dall’aggressione dell’ex accoltellata …Napoli Fanpage

tutte le notizie (3) »

Marocchini senza biglietto picchiano capotreno, treni bloccati

Portici. Paura a bordo di un treno della Circumvesuviana diretto a Sorrento. All’altezza della stazione di Portici due cittadini extracomunitari, di origine marocchina, hanno aggredito il capotreno che li aveva sorpresi sprovvisti del biglietto.

I due prima hanno colpito l’addetto della Circumvesuviana e dopo mentre cercavano di fuggire hanno scagliato sui binari i pesanti borsoni contenenti indumenti destinati alla vendita ambulante. I carabinieri della compagnia di Torre del Greco hanno raccolto l’allarme lanciato dal personale di bordo e nel giro di pochi minuti hanno raggiunto la stazione ed arrestato poco distante i due cittadini stranieri.

La circolazione è stata sospesa per motivi di sicurezza per alcuni minuti ed è ripresa non appena rimossi gli ostacoli dai binari.

http://www.ilmattino.it/napoli/cronaca/botte_al_capotreno_convoglio_bloccato_stranieri_manette-2414263.html

Nigeriana senza biglietto prende a morsi controllore


Imola Oggi
Nigeriana senza biglietto aggredisce e prende a morsi controllore …
Imola Oggi
E’ quanto nei pressi della stazione di piazza Garibaldi. La donna, di nazionalità nigeriana – scrive vocedinapoli.it – ha tentato di accedere al treno senza biglietto. Fermata da un controllore, la 22enne non ha esitato ad aggredirla tirandole i
Napoli: non vuole pagare il biglietto e prende a morsi il controllore …Campanianotizie (Comunicati Stampa) (Blog)
Senza biglietto in stazione: prende a morsi al controlloreil Giornale
Senza biglietto aggredisce e prende a morsi controllore, arrestata …LaProvinciaNotizie
Diario Partenopeo –CittaCorriere
tutte le notizie (23) »

Terrore, immigrato armato di mitra per le strade


InterNapoli.it
Terrore a Napoli. Extracomunitario gira con un mitra per le strade …
InterNapoli.it
NAPOLI. TERRORE A NAPOLI. EXTRACOMUNITARIO GIRA CON UN MITRA PER LE STRADE: SCATTA L'ALLARME TERRORISMO – INTERNAPOLI.IT, QUOTIDIANO DI INFORMAZIONE ONLINE Terrore nel quartiere Fuorigrotta dove nella giornata di oggi …

altro »