Category: Napoli

Fermano pusher nigeriano, gli immigrati circondano i carabinieri

https://www.ilmattino.it/napoli/cronaca/inseguimento_strada_nuove_denunce_al_vasto_aumenta_caos_cresce_la_protesta_cittadini-4292708.html

Ancora tensione al quartiere Vasto di Napoli, dove le risse tra extracomunitari e gli scontri tra questi ultimi e le autorità si susseguono con cadenza quotidiana, ormai anche in pieno giorno.

Palpabile il disagio dei residenti, costretti a vivere in una situazione di degrado e di insicurezza e stanchi delle promesse di intervento da parte dell’amministrazione locale, a cui non hanno mai fatto seguito degli interventi davvero risolutivi.

Nella serata di ieri e nella mattinata di oggi gli ultimi di una lunga lista di episodi che contribuiscono ad incrementare il malcontento degli abitanti del quartiere.

“Ieri abbiamo assistito a una scena da film. Un ragazzo di colore è stato fermato al termine un inseguimento da via Milano a via Bologna dopo una colluttazione con i carabinieri, che poi lo hanno portato in caserma”. Queste le parole di Adelaide Dario, membro del comitato “Quartiere Vasto”, riportate da “Il Mattino”.

L’arrestato è un pusher 38enne di nazionalità nigeriana, colto sul fatto dai carabinieri di Napoli durante un’azione di pattugliamento del territorio. Lo straniero, resosi conto della presenza dei militari, ha tentato una fuga disperata a piedi, ma è stato in breve raggiunto dai suoi inseguitori. Per nulla intenzionato ad arrendersi, il nigeriano ha aggredito i due uomini dell’Arma che tentavano di arrestarlo. Dopo una breve colluttazione, questi ultimi sono riusciti a bloccarlo a terra ed a fermarlo, rimanendo comunque feriti nello scontro. Cinque i giorni di prognosi riconosciuti ad entrambi al pronto soccorso.

Lo spacciatore africano aveva addosso 41 grammi di marijuana, oltre a dei blister contenenti pastiglie di oppioidi sintetici (per la precisione 15 pillole di tramadol e 34 di rivotril). In tasca anche poco più di 50 euro in banconote di piccolo taglio, proventi certamente della sua attività di spaccio.

Ancora più grave è il fatto che, durante la delicata fase dell’arresto del facinoroso nigeriano, i carabinieri siano stati circondati da un nugolo di extracomunitari, accorsi in gran numero per soccorrere lo spacciatore. Per fortuna l’arrivo sul posto dei rinforzi ha permesso di disperdere gli stranieri, ma certamente non è un episodio da prendere sottogamba, dato che avrebbe potuto portare conseguenze ben più gravi (guarda qui il video).

“E non è tutto”, aggiunge ancora Adelaide Dario. “Nonostante le nostre richieste di interventi da parte delle forze dell’ordine, c’è ancora lo stesso ragazzo con problemi psichiatrici libero di agire in strada. Entra nei negozi minacciando i commercianti e si masturba in strada davanti ai passanti. Quella di oggi è la terza denuncia che facciamo ma non accade nulla. Chiediamo più controlli perché siamo privi della libertà di uscire di casa ad ogni ora del giorno e della notte”.

Quattro arresti in quattro mesi: record per 18enne immigrato

Quattro arresti in quattro mesi: record per un 18enne extracomunitario  NapoliToday

Gli agenti della Polizia di Stato dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno arrestato un 18enne extracomunitario per il reato di furto …

Napoli, 2,5 chili di droga: arrestati 3 pusher nigeriani

Napoli, nascondevano 2,5 chili di droghe: arrestati 3 pusher nigeriani  il Giornale

Tre pusher nigeriani sono stati arrestati dai finanzieri del Comando provinciale di Napoli perché trovati in possesso di quasi 2,5 kg di droghe.

Immigrato massacra di botte la famiglia

Il marito è diventato violento

Posted by NapoliToday on Tuesday, January 29, 2019

Immigrato aggredisce donna: “5 euro o non entri in garage”

E lei ha chiamato gli agenti

Posted by Il Giornale on Monday, January 28, 2019

Terrore per due donne a Napoli: arrestati due immigrati

La Polizia non concede sconti. Dopo il decreto Salvini, due arresti lampo #Napoli

Posted by Ottopagine on Monday, January 28, 2019

Tunisino massacra a morte i bambini della compagna italiana

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/napoli-lite-conviventi-casa-bimbo-morto-ferita-sorellina-1635097.html

Un bimbo di 6 anni morto sul divano, la sorellina di 8 ferita e probabilmente massacrata di botte e un terza sorellina, di 4 anni, fortunatamente illesa.

È la scena che si è trovata davanti la polizia di Afragola in una casa di Cardito (Napoli) dove è accorsa dopo la segnalazione di una lite tra la madre dei piccoli e il suo compagno. La bambina – sul cui corpo sono state rinvenute evidenti segni di percosse – è ora ricoverata in gravi condizioni all’ospedale pediatrico Santobono di Napoli, ma non sarebbe in pericolo di vita. Secondo fonti dell’ospedale citate da Tgcom24 la piccola non ha traumi agli organi interni, né lesioni al cranio evidenziate dalla Tac. I medici avrebbero però ammesso di essersi trovati di fronte a una situazione mai affrontata quando hanno visto il volto completamente tumefatto della bimba.

I due adulti sono stati interrogati dagli agenti che indagano sull’accaduto. La dinamica e le cause del decesso del bimbo sono ancora da accertare, ma secondo le prime ricostruzioni l’uomo – il 24enne Tony Sessoubti Badre, nato in Italia da genitori tunisini – si sarebbe accanito sui piccoli al culmine di una lite con la donna – una 30enne napoletana. Ascoltata anche la piccola ricoverata al Santobono di Napoli. La donna aveva avuto i figli dal compagno precedente. Secondo IlMattino l’uomo sarebbe stato posto in stato di fermo.

Profugo violenta donna: Polizia lo salva da linciaggio

http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2019/01/22/tenta-abusimigrante-rischia-linciaggio_e7a8cf4c-ce9e-4a40-a749-1a2c2575d1de.html

 Ha afferrato alle spalle una donna di 54 anni tentando di violentarla. La vittima ha iniziato ad urlare richiamando l’attenzione di alcuni passanti e della polizia. E provvidenziale è stato l’intervento degli agenti che erano in zona: oltre a mettere in salvo la donna hanno evitato che la folla linciasse l’uomo. Il fatto è accaduto nella serata di ieri in via Poerio a Napoli. In manette per violenza sessuale è finito un migrante nigeriano di 41 anni, in Italia da dieci che più volte ha presentato richieste di protezione internazionale.
    Secondo quanto ricostruito dagli agenti l’uomo, approfittando della distrazione della donna che era al telefono, ha stretto un foulard al collo della vittima spingendola in un vicoletto tentando di abusarla. La donna ha urlato ed in suo soccorso sono giunti i poliziotti ed alcune persone che erano in strada.

Migrante picchia donna incinta, rimpatriato

Dovrà tornare nella sua nazione

Posted by NapoliToday on Saturday, January 19, 2019

Rapina in corso Garibaldi, tre extracomunitari contro un sessantenne

Rapina in corso Garibaldi, tre extracomunitari contro un sessantenne  NapoliToday

Un 60enne di San Giorgio a Cremano ieri sera si trovava sul Corso Garibaldi. L’uomo è stato notato da tre cittadini extracomunitari e accerchiato. H.B.A. …