Category: EVIDENZA

Ragazzino italiano pestato a sangue da branco di immigrati

https://www.prealpina.it/pages/arcisate-quattordicenne-picchiato-al-parco-231131.html

Si è verificato un brutto episodio, ieri attorno alle 16.50, al parco Lagozza. Un ragazzino di 14 anni è finito al Pronto soccorso, in codice giallo, dopo essere stato picchiato.

Per raccogliere le testimonianze è intervenuta una pattuglia della Polizia locale del comando associato di Arcisate e Induno Olona. Si dovrà appurare l’accaduto. Secondo quanto si è appreso, un gruppo di sei ragazzi che giocavano con le biciclette nel parco sul lato di via Pirandello, forse a causa di parole scambiate con una ragazza che passava, si sono trovati coinvolti in una lite con altri giovani sopraggiunti. In particolare, sarebbero stati due di loro, presumibilmente stranieri e provenienti da fuori paese, a prendersela con il ragazzo portato al Pronto soccorso dell’ospedale di Circolo con un’ambulanza dell’Sos Valceresio.

Mentre uno lo tratteneva a terra, l’altro lo riempiva di botte. Purtroppo non è la prima volta che episodi di questo genere si verificano non solo a Varese e provincia ma anzi proprio nel parco comunale e il sindaco, Gianluca Cavalluzzi, appena informato dell’accaduto, dice che l’amministrazione dovrà valutare l’assunzione di provvedimenti drastici.

Militare abbatte immigrato che tenta di uccidere collega

https://www.agi.it/cronaca/news/2020-09-20/carabiniere-uccide-un-ladro-per-difendere-un-collega-ferito-9706909/?fbclid=IwAR35X6fUzAyyW1tEqbDbNYJzHHD1wb-ABic-zuoEJl2UXlu2YnzJKjfb_XQ

Tragedia nella notte in via Paolo Di Dono, nel quartiere romano dell’Eur. Durante un furto in appartamento un ladro è morto, colpito da un proiettile sparato da un carabiniere intervenuto con un collega sul luogo della segnalazione.

Il militare del Nucleo Radiomobile ha esploso due colpi di pistola dopo che il suo collega era stato ferito dal ladro al costato con un cacciavite. 

L’uomo ucciso è un cittadino siriano di 56 anni. L’uomo ha diversi precedenti penali: rapina, lesioni ed evasione.

Il militare ferito è stato trasportato all’ospedale Sant’Eugenio. Il secondo ladro, approfittando della concitazione del momento, è riuscito a dileguarsi.

Il carabieniere ferito, è un 31enne.

A chiamare il 112 è stato il portiere di uno stabile accanto disturbato da alcuni rumori provenienti dal primo piano di una palazzina. I militari hanno trovato segni di effrazione alla porta.

Secondo la ricostruzione dell’Arma, il 56enne siriano, morto a causa di un colpo di pistola al torace, sarebbe stato disturbato dall’arrivo dei militari.

lo scontro sarebbe avvenuto nel giardino mentre il 56enne stava cercando di fuggire. In corso le ricerche del complice.

Migrante si finge medico e stupra paziente appena operata

Si è finto medico e ha abusato di una donna che era appena stata operata ed era ricoverata in un ospedale del Tigullio. L’uomo, un peruviano di 26 anni, è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di violenza sessuale.
L’uomo è un operatore socio sanitario impiegato in una ditta privata che si occupa di distribuire cibo ai degenti.

L’episodio risale alla scorsa settimana. La donna si era appena svegliata dall’intervento ed era ancora intontita dall’anestesia quando l’uomo si è presentato dicendo di essere un medico e di doverle fare una visita. Poi ha abusato di lei. Quando sono arrivati i medici veri, la donna ha raccontato quanto accaduto. Sono così partite le indagini, coordinate dal pubblico ministero Patrizia Petruzziello che hanno portato a individuare il possibile autore della violenza. Gli investigatori pensano che quello della settimana scorsa non sia l’unico episodio commesso dall’operatore.

Sprangato da immigrati a Padova

PADOVA – Scontri tra bande a San Carlo. È avvenuta giovedì sera l’ennesima furibonda rissa che ha lasciato ferito a terra un trentasettenne nigeriano, aggredito da un gruppo di…

https://it.geosnews.com/p/it/veneto/pd/padova/sangue-e-violenza-all-arcella-pestato-dal-branco-con-le-spranghe-tra-i-passanti_30923221

Tunisino devasta auto polizia: a colpi di pietra distrugge lunotto

https://www.rainews.it/tgr/trento/articoli/2020/09/tnt-Sassi-auto-polizia-arrestato-tunisino-Trento-2745f1e2-a1c7-4c17-9780-f09102e32b98.html

Pietre contro due auto della polizia, arrestato un 34enne tunisino già noto alle forze dell’ordine.

È successo in via Torre Vanga, a Trento. La segnalazione è partita dai passanti: l’uomo fuori di sé aveva iniziato a sollevare alcuni tombini di ghisa per strada. 

All’arrivo delle volanti, il 34enne ha scagliato sassi contro le auto, distruggendo il lunotto e un finestrino, ammaccando la carrozzeria e strappando l’antenna.

È stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, tentate lesione e danneggiamento.

ITALIA, Pakistano dà in matrimonio la figlia 15enne a 50 enne

https://www.msn.com/it-it/notizie/italia/impone-nozze-a-figlia-15enne-con-50enne/ar-BB19bD3W?ocid=msedgntp

(ANSA) – VIAREGGIO (LUCCA), 18 SET – La polizia di Stato a Viareggio (Lucca) ha eseguito un provvedimento della procura per l’allontanamento d’urgenza da casa di un pakistano di 45 anni, regolare in Italia, per tensioni familiari con la moglie e le due figlie di 15 e 8 anni. Tensioni dovute, secondo le indagini, all’intenzione del pakistano di combinare un matrimonio fra la stessa figlia 15enne e un connazionale di 50 anni. Matrimonio che la figlia rifiutava. Durante una discussione il padre ha impugnato un coltello nei confronti della quindicenne e la madre si è frapposta tra i due venendo ferita a una mano. La ragazza ha chiamato il 113 e parlando in inglese ha invocato soccorso. Gli agenti hanno trovato l’appartamento a soqquadro, con arredi e suppellettili rotti, la madre e le due figlie, anche la piccola, in forte stato di agitazione. (ANSA).Commenti e suggerimenti

Migrante si masturba davanti ai bimbi al parco giochi

Napoli, STUPRO in metro: arrestato MIGRANTE mentre insegue nudo la vittima

https://www.vesuviolive.it/vesuvio-e-dintorni/notizie-di-napoli/355570-ragazza-vestiti-strappati-metropolitana/

Vesuvio Live
Una ragazza con i vestiti strappati è scappata dalla stazione …
Napoli– La polizia ha arrestato un uomo nudo di 27 anni intento ad inseguire una ragazza con i vestiti strappati nei pressi della stazione …
4 ore fa

Vetrine di ristorante e pub in frantumi per tentati furti e migrante in fuga

Vetrine di ristorante e pub in frantumi per tentati furti e migrante in fuga: caos in via Pirandello

Vetrine in frantumi, quelle di un ristorante e quelle di un pub, per tentare dei furti. E in un caso, è stato portato via un ipad e ben mille euro che erano in cassa. “Teatro” di una notte, l’ennesima, di violenza e microcriminalità è stata la via Pirandello dove, stamani, sono state ritrovate anche delle tracce di sangue. Verosimilmente, il delinquente che ha tentato i colpi potrebbe essere rimasto ferito. Ma non è escluso che, dopo il furto e il tentato furto, possa anche esserci stata una baruffa fra gli stessi partecipanti, a seguito della quale qualcuno potrebbe essere rimasto ferito.

Via Pirandello è stata scenario di caos, però, anche stamani. Scoperto i danneggiamenti – con furto e tentato furto – è stato lanciato l’allarme alla polizia e sul posto sono accorse le pattuglie della sezione Volanti della Questura. Stando ai racconti di chi ha assistito all’intervento dei poliziotti, pare che un agente abbia provato a fermare un immigrato – un giovane ghanese – che era stato dato, da quanti lavorano in via Pirandello, come possibile sospetto. I poliziotti avrebbero dovuto semplicemente, banalmente, controllarlo. Ma l’immigrato è scappato a gambe levate.    “

Potrebbe interessarti: https://www.agrigentonotizie.it/cronaca/agrigento-via-pirandello-tentato-furto-danneggiate-vetrine-migrante-fuga.html

Richiedente asilo del Ghana sequestra 35enne italiana e la violenta ripetutamente in casa sua

Orte – Richiedente asilo del Ghana sequestra 35enne italiana e la violenta ripetutamente. Arrestato dai carabinieri dopo l’allarme e richiesta d’aiuto della madre