Category: EVIDENZA

“In stazione non si può fumare”, Anziano pestato a sangue da immigrata

Aggredito e pestato a sangue da una immigrata. Un pensionato di 85 anni, che come tutti i giorni chiacchierava con un gruppetto di amici nella sala d’aspetto della stazione di Bellaria, ha rischiato grosso. Dopo averlo colpito al volto – nonostante portasse gli occhiali – con pesanti ceffoni, causandogli una ferita al setto nasale, la donna ha continuato a infierire sul malcapitato. Solo l’intervento dell’ex presidente del Quartiere Bellaria, Nicola Missiani, e successivamente di polizia municipale e carabinieri, ha evitato il peggio.

L’aggredito risulta infatti essere cardiopatico. Il motivo dell’aggressione sarebbe, come si dice, futile. «La donna – raccontano alcuni dei presenti – è entrata nella sala d’attesa ferroviaria intorno alle 16,30 di giovedì, fumando una sigaretta. Al che il pensionato le ha fatto notare che in quella sala il fumo era vietato. Non l’avesse mai detto. La donna gli si è gettata addosso come una furia. Probabilmente ubriaca, o comunque alterata». Dopo aver ricevuto sul volto diversi schiaffi, il pensionato è riuscito a reagire e ha spinto la donna – bassa e di corporatura esile – che ha perso l’equilibrio finendo a terra. «Quando si è rialzata era come indemoniata – racconta Missiani – e ha ripreso a picchiare. L’anziano è sbiancato, era precario sulle gambe, tremava, ci siamo preoccupati, li ho tenuti distanti e abbiamo chiamato un’ambulanza».

«Noi ci abbiamo provato ma non riuscivamo a fermarla – aggiungono da Turismhotels, la cooperativa turistica che ha sede in stazione – e abbiamo chiamato carabinieri e vigili. Una scena raccapricciante, poveretto». «Appena il pensionato, con il viso sanguinante, cercava di rialzarsi, lei lo sbatteva a terra di nuovo, coprendolo di insulti terribili». Una folla di residenti e turisti che aumentava di numero con il passare dei minuti.

Nessuno però osava avvicinarsi. «Ho cercato di impedire un’azione violenta contro una persona anziana – racconta Missiani – che ho visto in difficoltà». Persino gli agenti della municipale hanno dovuto faticare non poco a far salire la donna sull’auto di servizio. L’hanno poi portata alla stazione dei carabinieri, denunciandola per resistenza a pubblico ufficiale. Sul posto è giunta anche un’ambulanza che ha prestato i primi soccorsi all’aggredito. Il quale però ha rifiuto di essere portato al pronto soccorso, come volevano i sanitari. La donna è risultata senza fissa dimora, con precedenti di polizia per invasione di terreni. Ieri quasi nessuno dei gruppo di anziani si è presentato alla stazione per la solita chiacchierata tra amici.

http://www.ilrestodelcarlino.it/rimini/cronaca/bellaria-aggredito-stazione-1.3417271

Firenze, arrestati migranti: minacciavano i passanti con un piccone


Firenze Post
Firenze, arrestati romeni: spaventavano i passanti con un piccone …
Firenze Post
FIRENZE – Davanti a una pizzeria, spaventavano i passanti con un piccone. La polizia li ha arrestati. Sono due romeni, con precedenti, di 26 e 28 anni. E’ accaduto ieri sera, sabato 24 settembre: un passante ha chiamato il 113 per segnalare la presenza
Firenze, col piccone in pizzeria. Due arrestiLa Repubblica Firenze.it
Minacciano passanti con un piccone, due arrestiIl sito di Firenze

tutte le notizie (5) »

FIRENZE, RAGAZZINA ITALIANA TRASCINATA IN SGABUZZINO E STUPRATA DA IMMIGRATO

Una ragazza di 17 anni, italiana, ha denunciato alla polizia di avere subito una violenza sessuale da parte di un giovane dell’Est, sui 25 anni. La polizia sta cercando il giovane. La ragazza lo accusa di averla violentata in un locale notturno del centro verso mezzanotte. Secondo la querela presentata dalla 17enne alla polizia, l’uomo l’avrebbe avvicinata nel locale, portata in un retrobottega buio e appartato, e qui violentata. Poi si sarebbe allontanato.

La ragazza avrebbe anche riferito che nel locale era andata con amici dai quali si era momentaneamente allontanata. Proprio in questa fase in cui è rimasta isolata, lo sconosciuto, che la 17enne ritiene essere uno straniero dell’Est Europa, l’avrebbe avvicinata e, con un pretesto, attirata da una parte in una specie di ripostiglio-magazzino imponendole la violenza sessuale. Dato l’allarme, sono scattati gli accertamenti medici in ospedale. Sempre secondo quanto emerge da fonti di polizia, questi accertamenti non avrebbero fatto riscontrare lesioni alla 17enne, che comunque conferma la violenza. La ragazza ha anche detto alla polizia di aver bevuto alcolici nel locale prima di incontrare l’uomo che, peraltro, l’avrebbe violentata indossando un profilattico. Ora, a seguito della denuncia, gli investigatori stanno cercando di rintracciare il giovane straniero che potrebbe essere ancora a Firenze.

http://www.lanazione.it/firenze/cronaca/ragazza-denuncia-violenza-sessuale-1.3419466

Profugo spacciatore subito scarcerato a Ferrara


La Nuova Ferrara
Profugo spacciatore subito scarcerato
La Nuova Ferrara
Arrestato con la droga torna nella struttura gestita da Camelot. La coop chiede alla prefettura la revoca dell’accoglienza di Samuele Govoni. Tags. profughi · richiedenti asilo · accoglienza · immigrati · droga. 23 settembre 2017. CODIGORO. Arrestato e …

altro »

Milano, Turista violentata da tassista abusivo sudamericano

I carabinieri della Compagnia Porta Monforte di Milano stanno indagando su una violenza sessuale subita domenica 17 settembre da una turista canadese ad opera di un uomo che si è spacciato come dipendente di una ditta di noleggio auto con conducente. Il tutto è cominciato in viale Monza, a poca distanza dal centro, dove la donna è salita a bordo dell’auto per andare a Lampugnano e da qui prendere un pullman per Venezia. Il finto conducente l’ha portata invece a Crescenzago, in periferia, e, in una zona isolata, l’ha violentata. La turista, dopo che l’aggressore se n’era andato, ha dato l’allarme con il suo telefono e, in ambulanza, è stata portata alla Clinica Mangiagalli dove gli accertamenti hanno confermato la violenza sessuale. I carabinieri stanno passando al setaccio le telecamere di sorveglianza e stanno cercando di dare un nome all’aggressore che non si esclude sia stato protagonista in passato di altri episodi. I militari si starebbero concentrando le loro indagini su unsudamericano come autore dello stupro.

http://www.ansa.it/lombardia/notizie/2017/09/23/cc-indagano-su-stupro-turista-a-milano_d3d3275c-e0b5-411f-879c-396b44ded72a.html

Immigrato nigeriano si masturba davanti ad asilo e morde militari


Il Primato Nazionale
Immigrato nigeriano si masturba davanti ad un asilo. Fermato …
Il Primato Nazionale
Roma, 22 set – Un immigrato nigeriano di 41 anni si stava masturbando in pieno giorno indisturbato nel parco di Villa Lazzaroni vicino ad un asilo pubblico di Roma. Una scena scioccante che i genitori e gli alunni della scuola materna si sono trovati

altro »

Morsi, calci e pugni agli agenti: arrestato senegalese


Teleradioerre
Morsi, calci e pugni agli agenti: arrestato senegalese
Teleradioerre
Ha minacciato e tentato di aggredire gli agenti, denunciato un 23enne. I fatti risalgono alle 03.35 circa di questa notte: una Volante è intervenuta in Zona ASI presso il casello autostradale in costruzione della A14, dove ha arrestato Sadio Balde

PROFUGO PALPEGGIA RAGAZZINA CHE VA A SCUOLA, DA GIORNI LA PERSEGUITAVA

Un 30enne nigeriano, in Italia come richiedente asilo, è stato arrestato dopo essere stato sorpreso dai carabinieri mentre molestava una ragazzina di 16 anni, facendole pesanti apprezzamenti e arrivando a palpeggiarla mentre camminava in strada. L’episodio è avvenuto ieri nel primo pomeriggio nella immediata periferia di Firenze. A bloccare il 30enne sono stati alcuni militari che si erano appostati in zona dopo la denuncia presentata dalla giovane. Secondo le testimonianze della ragazza e dei suoi familiari, le molestie andavano avanti da circa un anno. Il 30enne si appostava nei pressi del liceo frequentato dalla ragazzina, e all’ora dell’uscita, la seguiva nel tragitto scuola-casa. In un primo tempo si sarebbe limitato a semplici saluti, poi avrebbe iniziato a rivolgerle apprezzamenti a sfondo sessuale, arrivando in alcune occasioni ad allungare le mani per palpeggiarla.

http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2017/09/22/richiedente-asilo-molesta-16enne-preso_edc72c33-9079-43b4-88ab-c8fe25e2db64.html

Pugni a ragazzino e gli ruba tenda campeggio: “Serve a me”

CAVAZZO CARNICO e PORDENONE – Profugo rapina un ragazzo minorenne della sua tenda da campeggio e alle rimostranze di quest’ultimo gli sferra un pugno in…

Sassate al controllore che chiede biglietto

Intervento della polizia ferroviaria

Non lo lasciano salire sul treno perché sprovvisto di biglietto, e lui dopo un diverbio con controllore e polizia ferroviaria, si allontana tirando anche…