Banda di immigrati irrompe in casa e terrorizza coppia

06-04-2013

Mugnano del Cardinale. Terrore in casa per una coppia del posto, aggredita e rapinata. Il bottino è di ottocento euro. L’episodio è avvenuto poco prima delle venti.
Secondo una prima ricostruzione, i banditi erano due, avevano il volto coperto da passamontagna e impugnavano un’arma, probabilmente una pistola.
L’intento dei due rapinatori era quello di introdursi nell’appartamento, che si trova in una posizione isolata, e portare via quanto potevano.

Al contrario, si sono imbattuti nel padrone di casa, che forse credevano fuori. I due lo avrebbero tenuto sotto scacco con l’arma da fuoco per il tempo necessario per mettere a soqquadro l’abitazione e portare via quello che potevano. Hanno portato via all’incirca settecento euro in denaro, il resto in oggetti di valore. Sono fuggiti a bordo di una automobile su cui li aspettava un complice ed hanno fatto perdere le proprie tracce.

Poche ore dopo il raid, è scattata la denuncia ai carabinieri della Compagnia di Baiano, diretta dal capitano Raffaele Iacuzio, che ieri mattina hanno inviato sul posto gli uomini della Scientifica dell’Arma, i quali hanno effettuato i primi rilevamenti sul luogo della rapina alla ricerca di tracce, soprattutto impronte.
Secondo la versione più accreditata dei fatti, i due malviventi erano stranieri ed avrebbero agito con una conoscenza dei luoghi forse costruita precedentemente.

La violenza e la rapidità con cui hanno agito confermerebbero questa tesi, e non è escluso che si tratta di una banda che ha già colpito in altre abitazioni del comune mandamentale, e nei paesi limitrofi.
Negli ultimi tempi infatti si è assistito ad una escalation di furti in casa che hanno determinato un esponenziale incremento delle richieste di maggiore sicurezza da parte dei cittadini. Nel mandamento si chiede una intensificazione della presenza delle forze dell’ordine sul territorio. La paura e l’insicurezza ormai la fanno da padrone, visto che i malintenzionati non si fermano neppure di fronte all’eventuale presenza in casa dei proprietari.

Related Post

Related Post

EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento