Non mandavano figli a scuola: denunciati 22 Rom

22-06-2014

Pisa, 20 giugno 2014 – Ventidue genitori, quasi tutti rom abitanti nei campi nomadi alla periferia est della città, sono stati denunciati a piede libero perché non mandavano i figli a scuola senza che vi fossero cause ostative che impedivano la frequenza. E’ questo il primo esito dei controlli effettuati nel mese di maggio e all’inizio di giugno dalla Polizia Municipale di Riglione sulla frequenza scolastica degli alunni degli insediamenti non autorizzati dell’area compresa fra Ospedaletto e Riglione.

In particolare i sopralluoghi e le verifiche dei vigili urbani ha rivelato che alcuni giovani abitanti nel campo non autorizzato di via Maggiore di Oratoio non frequentassero nonostante il servizio di scuolabus messo a disposizione dall’amministrazione comunale e il fatto che i genitori avessero richiesto a Palazzo Gambacorti il contributo riservato alle famiglie non abbienti, cosa già notificata alla direzione comunale dei servizi educativi allo scopo di togliere il contributo alle famiglie che non rispettano il dovere di mandare i figli a scuola. I controlli proseguiranno anche in futuro con accertamenti a carico delle situazioni via via segnalate dagli insegnanti e dai direttori scolastici.

http://www.lanazione.it/pisa/cronaca/2014/06/20/1081445-mandano_figli_scuola_denunciati_genitori.shtml

ARTICOLI CORRELATI

Crimini Immigrati, Pisa

RSS Feed Widget

Lascia un commento