Lavavetri la trascina fuori da auto: pugni e calci perché non dà soldi

05-03-2014

Succede a Napoli. Prima la costringe al lavaggio del parabrezza, lei si rifiuta di pagarlo e lui la aggredisce.

I carabinieri della Stazione Arenaccia hanno arrestato un lavavetri rumeno con l’accusa di tentata estorsione.
Si tratta di Iasar Ibram, 41 anni, proveniente dal campo nomadi di via Brecce a Sant’Erasmo.

L’uomo si e’ avvicinato alla donna mentre stava parcheggiando la sua auto in via Brin. Le ha lavato il vetro contro la sua volontà e ha cominciato a chiederle con insistenza dei soldi.
Al rifiuto della donna ha iniziato a colpire il finestrino dell’auto con il manico del tergivetro per poi cercare di aprire lo sportello.

Non contento ha continuato, rincorrendo, strattonando e minacciando la donna che cercando di sfuggirgli era uscita dall’auto pensando di mettersi in salvo.
Una pattuglia di carabinieri ha notato a distanza quel che stava accadendo intervenendo e arrestando l’aggressore.

http://www.ilmattino.it/NAPOLI/CRONACA/lavavetri-arrestato-calci-pugni/notizie/556694.shtml

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Napoli

RSS Feed Widget

2 comments on “Lavavetri la trascina fuori da auto: pugni e calci perché non dà soldi

  1. steel scrive:

    strano che nessuno commenti più in questo sito………

  2. admin scrive:

    I commenti sono attivi solo su pochi articoli. E’ una nostra scelta.

Lascia un commento