Milano: rapite, stuprate selvaggiamente e gettate in strada da sudamericani

10-04-2013

Milano, 10/04/2013 – Orrore a Milano, sgominata banda di sudamericani responsabile di atroci violenze sulle donne. Gli immigrati rapivano delle prostitute per strada, le portavano in un appartamento e le stupravano selvaggiamente e ripetutamente in gruppo. Terminate le sevizie le gettavano in strada come fossero rifiuti.

I carabinieri del Comando Provinciale di Milano hanno proceduto al fermo di sei migranti d’origine sudamericana responsabili di reiterate violenze sessali di gruppo e rapine in danno di giovani prostitute romene. I militari, al termine di un’incessante attività investigativa, coordinata dalla Procura della Repubblica di Milano, hanno accertato la consumazione di diversi episodi di efferata violenza e delineato un quadro accusatorio particolarmente crudo e brutale. Le giovani vittime venivano sequestrate in strada e, sotto la minaccia di armi, condotte in un appartamento dell’hinterland milanese dove, dopo essere state rapinate, erano ripetutamente violentate dal branco che, successivamente, le abbandonava in strada, in località distanti da quella della segregazione. Gli arrestati sono autotrasportatori dai 28 ai 53 anni, si tratta di quattro peruviani, un ecuadoriano e un brasiliano, cinque dei quali incensurati. Il sesto ha invece precedenti per violenza sessuale di gruppo, sequestro di persona e rapina.

Tutto è partito dalla denuncia di una ragazza romena 26enne che ha sporto denuncia ai carabinieri raccontando di essere salita sull’auto di un cliente, il 2 marzo, e di essere poi stata aggredita da un altro uomo, nascosto dentro la vettura: i due l’hanno portata in un appartamento e violentata. Il secondo episodio tra il 14 e il 15 marzo: in tre hanno caricato in auto una romena di 27 anni a Segrate, condotta in appartamento e stuprata sotto la minaccia di una pistola. Altri due episodi nella notte tra il 16 e il 17 marzo: in un caso sempre a Segrate, ad opera di tutti e sei gli arrestati. La vittima, in questo caso, è un’albanese di 25 anni. Nell’altro fatto, sempre un’albanese ma di 24 anni, a Carpiano: ma questa volta la ragazza è riuscita a scappare lanciandosi dall’auto.

http://www.milanotoday.it/cronaca/violenza-sessuale-arresti-milano-10-aprile.html

 

 

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento