Adotta un ‘profugo’: immigrato pestava moglie e suoceri italiani

01-05-2015

Si presentava sotto casa dei suoceri e minacciava di morte sia loro che la moglie, che da alcuni mesi, dopo che l’aveva picchiata più volte, lo aveva lasciato e si era trasferita nell’abitazione dei genitori insieme al figlio piccolo. Per questo un ventiduenne di origini kosovare è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di maltrattamenti. Secondo quanto emerso, il giovane era già stato sottoposto a un divieto di avvicinamento alla donna, che però violava regolarmente. Da settimane si presentava sotto casa dei suoceri, gridando in strada e dicendo che avrebbe bruciato la loro auto e tagliato la gola alla moglie, ventiduenne fiorentina, se non fosse tornata con lui.

Leggi questo articolo su: http://www.gonews.it/2015/04/30/maltrattamenti-picchia-la-moglie-e-minaccia-i-suoceri-arrestato-un-22enne/

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Firenze

RSS Feed Widget

Lascia un commento