Category: Firenze

Spacciatore domiciliato alla Caritas di Firenze

fermato

Posted by FirenzeToday on Sunday, December 9, 2018

Firenze: 5 marocchini arrestati dai carabinieri con l’accusa di spaccio di droga

Firenze: 5 marocchini arrestati dai carabinieri con l’accusa di spaccio di droga  Firenze Post

FIRENZE – Al termine di una articolata attivita’ info-investigativa iniziata nella serata di ieri e conclusasi nelle prime ore del mattino di oggi, i Carabinieri del …

Firenze, armato di bastone semina il panico: ghanese arrestato – ilGiornale.it

Firenze, armato di bastone semina il panico: ghanese arrestato  ilGiornale.it

Ghanese irregolare armato di bastone aggredisce un impiegato di un’agenzia di viaggi e un passante, poi danneggia un traxi in sosta: arrestato.

Immigrato bastona passanti a Firenze: solo denunciato

Paura a Firenze

Posted by Il Giornale on Saturday, November 24, 2018

Bimba 2 mesi rapita da ospedale, si cercano migranti

http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2018/11/22/bimba-2-mesi-rapita-da-ospedale-meyer_c649e83f-349c-4a4c-8eb0-04d326c3937e.html

 Una bimba di 2 mesi è stata portata via di notte dall’ospedale Meyer di Firenze, dove era ricoverata per una frattura a un femore. Secondo la polizia sarebbe stata presa dalla madre che era sottoposta, come anche il padre, a una limitazione della potestà genitoriale. La piccola e i genitori risultano irreperibili. Le forze dell’ordine li stanno cercando.
    La donna, 30 anni, romena, era autorizzata ad accedere nel reparto del Meyer. Ora è stata denunciata per sottrazione di minore. Dopo mezzanotte la madre è stata vista dal personale con la figlia in braccio in un corridoio. Poco dopo sia lei che la figlioletta sono scomparse. Il tribunale per i minori aveva sottoposto la coppia alla limitazione della potestà genitoriale “per difetti di comportamento” dopo che la piccola era stata ricoverata per la frattura del femore, lesione ‘anomala’ secondo i medici che infatti avevano denunciato il caso all’autorità giudiziaria.

Profugo armato di bastone rimuove statua Madonna

http://www.ilnord.it/i-8149_AFRICANO_RUBA_STATUA_MADONNA

I carabinieri della stazione di Lastra a Signa (Firenze) hanno arrestato un 19enne del Gambia, richiedente asilo e già noto alle forze di polizia, sorpreso a rubare una piccola statua votiva, raffigurante la Madonna, nel giardino di una villetta. La proprietaria dell’immobile, nel vedere il giovane entrare nel suo giardino e poi tentare di accedere a casa tenendo un bastone in mano, ha chiamato i carabinieri. I militari dell’Arma hanno rintracciato in pochi minuti il ragazzo che, intanto, si era recato in un vicino circolo ricreativo per consumare degli alcoolici. Alla vista dei carabinieri, il 19enne è diventato aggressivo, li ha minacciati con un bastone e poi ha colpito al volto con un pugno uno dei militari. Il gambiano è stato così arrestato. Nel corso della perquisizione personale nel suo zaino è stato trovato un grosso sasso verosimilmente usato come oggetto contundente. L’arresto è stato convalidato dal giudice e il 19enne è stato portato in carcere. Con il Decreto Salvini sulla Sicurezza, l’africano perderà lo status di ”richiedente asilo” e verrà espulso direttamente al suo paese d’origine.

Rimprovera marocchini intenti a bucarsi: accoltellato a Firenze

FOLLIA

Posted by FirenzeToday on Friday, November 16, 2018

Agenti feriti da immigrati a Firenze

http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2018/11/15/intervengono-per-furto-feriti-2-agenti_aaffb5c0-fb7f-4508-a84e-eb7a6a980130.html

(ANSA) – FIRENZE, 15 NOV – Almeno due poliziotti sono rimasti feriti nel corso di un intervento per un furto in abitazione effettuato intorno alle 13 in un condominio di via Raffaello Sernesi, nella zona dell’Isolotto a Firenze. Un uomo, 38 anni, straniero, è stato fermato. Secondo quanto comunicato dalla questura gli agenti, che hanno riportato contusioni e traumi da diagnosticare, sono stati portati in ospedale in ambulanza. Gli agenti della squadra volante avrebbero sorpreso nelle scale del condominio l’uomo e un complice, che tentavano di forzare la porta di un’abitazione. Uno dei malviventi avrebbe reagito colpendo un poliziotto con un violento calcio al volto, facendolo cadere per le scale. I due sarebbero poi riusciti a fuggire. Ne è nato un inseguimento, nel corso del quale uno dei poliziotti sarebbe rimasto schiacciato tra la vettura condotta da uno dei fuggitivi e un’altra auto. Entrambi gli agenti avrebbero riportato forti contusioni in varie parti del corpo, uno anche la frattura di un dito.

Profugo tenta di stuprarla mentre torna da scuola

https://www.lanazione.it/firenze/cronaca/violenza-minori-1.4295462?fbclid=IwAR01igtGIGyTWlTXaBnDPDwCJsJP03kDVw-2P2-of8dO_MArHL7VV90-Er8

 E’ stato individuato e denunciato dai carabinieri l’uomo che meno di un mese fa, alla periferia di Firenze, nel quartiere delle Piagge, molestò una ragazzina di 14 anni tentando di violentarla. Si tratta di un 31enne pakistano, regolare sul territorio nazionale, in possesso di permesso di soggiorno per protezione internazionale umanitaria. Era stata la madre a denunciare in caserma che la figlia minorenne, uscita da scuola, appena scesa dal treno alla stazione ferroviaria delle Piagge, era stata avvicinata nel sottopasso da un uomo che l’aveva importunata, offrendole da bere della birra e delle sigarette.

Dopo averla presa per mano, l’uomo l’aveva condotta nei vicini giardini di via Lazio e aveva tentato di baciarla desistendo poi di fronte al rifiuto e alla successiva reazione della minorenne. La madre era stata allertata dalla figlia attraverso un messaggio telefonico che le aveva inviato durante le fasi dell’approccio. Grazie alla descrizione dettagliata dell’aggressore i carabinieri hanno sin da subito attivato dei servizi di controllo del territorio al fine di identificare il molestatore: stamani il pakistano è stato fermato in via de’ Cattani.

Marocchino tenta di uccidere donna incinta

http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2018/11/14/tenta-omicidio-moglie-incinta-arrestato_1b8fbb93-9e9d-4d4c-96f2-978333c49072.html

(ANSA) – FIRENZE, 14 NOV – Un marocchino di 30 anni è finito in carcere per tentato omicidio, lesioni gravi e maltrattamenti in famiglia, per aver tentato di uccidere la moglie, una connazionale, strangolandola dopo averla picchiata e battuta a terra. La donna, incinta al quinto mese di gravidanza, si è salvata perché è riuscita a mordere la mano del marito che voleva tapparle la bocca affinché non chiedesse aiuto. Invece lei è riuscita, dopo aver lottato, ad affacciarsi a un balcone e a svegliare – erano le 3 di notte – i vicini. L’aggressione c’è stata in uno stabile a Sesto Fiorentino (Firenze). Secondo la ricostruzione della polizia, inoltre, l’uomo, che non lavora, era rientrato a casa completamente ubriaco e anche per questo c’è stata una discussione con la moglie sfociata poi nell’aggressione. Alle sue grida, i vicini hanno chiamato il 113. La polizia ha bloccato l’uomo mentre tentava di fuggire e per lui è scattato il fermo in carcere, mentre la donna è stata portata in ospedale.