Spazzini presi a bastonate dagli zingari: volevano smaltire rifiuti speciali

15-04-2015

Tre operatori dell’Ama, l’azienda che si occupa della raccolta rifiuti a Roma, sono stati aggrediti dai nomadi all’ingresso del centro di raccolta di via del Campo Boario.

“Siamo di fronte ad un atto di una gravità inaudita – tuona Fabrizio Sequi, portavoce degli abitanti di zona – per quanto riguarda i rom la situazione ha assunto toni di ingovernabilità”.

Questa mattina, poco dopo le dieci, alcuni rom si sono presentati al centro di raccolta di via del Campo Boario per scaricare diversi pneumatici. Cosa non possibile dal momento che i pneumatici sono rifiuti speciali che non possono essere smaltiti nel centro. Il capo zona e i due operatori hanno, quindi, accompagnato i nomadi fuori della struttura. Nascosto fuori dal cancello, però, vi era un terzo rom che, insieme agli altri, ha aggredito a bastonate gli operatori della municipalizzata.

Dopo averle date agli operatori dell’Ama, i nomadi sono fuggiti a bordo di un furgoncino. Soccorsi, i tre hanno riportato diverse lesioni tra cui una frattura nasale. Il capo zona è stato medicato all’ospedale San Camillo.

http://www.iovivoaroma.org/notizie-de-attualita/roma-shock-non-potete-buttare-qui-l-immondizia-e-i-rom-li-prendono-a-bastonate.htm

ARTICOLI CORRELATI

Crimini Immigrati, Roma

RSS Feed Widget

Lascia un commento