“Pronto taxi?”: e la Guardia Costiera corre a prendersi altri invasori

15-09-2013

I cani da riporto della Kyenge colpiscono ancora. Un’imbarcazione con 36 migranti clandestini è stata soccorsa da un pattugliatore della guardia costiera a circa 40 miglia a sud di Lampedusa, dopo che le capitanerie di porto avevano ricevuto una telefonata con un telefono satellitare. Una seconda imbarcazione è stata segnalata 40 miglia più a sud: il pattugliatore sta aspettando l’arrivo di due motovedette, che prenderanno a bordo i migranti, per poi dirigersi verso l’altro natante.

http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/sicilia/articoli/1117680/migranti-soccorsi-a-lampedusa.shtml

Sembrano barzellette, è la realtà quotidiana di una Guardia Costiera che fa da taxi ai trafficanti e lavora su chiamata dei poveri col satellitare. Ormai i trafficanti risparmiano anche sulla benzina, non fanno più il pieno.

RelatedPost

EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento