Vicenza: ragazza inseguita da nordafricani, per rapirla?

24-04-2014

BASSANO. L’hanno pedinata per quasi un chilometro, aspettando il momento opportuno per aggredirla. Forse volevano strapparle le tre borse che portava con sé, oppure assalirla fisicamente. Alla polizia, che è riuscita a bloccarli, hanno raccontato che volevano solo «conoscerla».
Se l’è vista brutta M.B., 30 anni, di Bassano, che verso mezzogiorno si stava recando a piedi in via Marinali per andare a lavorare. Una strada percorsa mille volte, ma mai con il terrore nel cuore come ieri. Erano le 12 quando la giovane è entrata al “Sisters Caffè” di via Verci in preda al panico. «Aiutatemi – ha detto al personale – mi stanno inseguendo».
Trovato rifugio, la giovane ha raccontato quello che le era accaduto. Un episodio incredibile, avvenuto in pieno giorno e in centro storico.
Non appena posteggiata l’auto in via Bonaguro, due sconosciuti hanno cominciato a pedinarla. «Scesa dall’auto, ho notato un’Audi A3 nera con due uomini di origine africana all’interno, che procedeva lentamente dietro di me – ha spiegato.

http://www.ilgiornaledivicenza.it/stories/dalla_home/710945_la_inseguono_per_aggredirla_paura_in_centro_a_bassano/

152 parole e 936 caratteri prima di scoprire che sono di ‘origine’ africana.

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Vicenza

RSS Feed Widget

Lascia un commento