Senegalese con coltellaccio semina il panico tra turisti: ragazzo accoltellato

27-05-2014

Il tentato omicidio ad opera di un 25enne africano. Vittima un altro giovane di due anni più grande medicato poi all’ospedale. Arrestato l’aggressore

Una lite tra giovani, per futili motivi, sarebbe potuta terminare in tragedia. A farne le spese è stato un giovane di 27 anni residente a Santa Marinella, nel comune di Civitavecchia, il quale, in pieno giorno e sulla pubblica via, peraltro invasa da turisti, dopo brevi scambi di insulti per futili motivi, è stato aggredito con un coltello a serramanico di genere proibito da un senegalese di 25 anni, residente a Ladispoli.

PAURA SUL LUNGOMARE – La violenta colluttazione ha creato il panico tra i passanti, che si sono trovati coinvolti nell’evento. Il tempestivo intervento di una pattuglia della locale Stazione Carabinieri è stato provvidenziale ed ha impedito peggiori conseguenze per i due giovani coinvolti nell’evento e per gli estranei.

TENTATO OMICIDIO – La vittima, immediatamente soccorsa dal personale sanitario della Misericordia, ha riportato lesioni da taglio ad un braccio, mentre il senegalese, immediatamente bloccato e disarmato dai Carabinieri, dopo le formalità di rito in caserma, è stato arrestato ed associato al Nuovo Complesso penitenziario di Civitavecchia, per “tentato omicidio” e “possesso illegale di arma”.

Potrebbe interessarti: http://www.romatoday.it/cronaca/accoltellamento-lungomare-santa-marinella.html

Per i media di distrazione di massa, quando un africano con il coltello incontra un italiano disarmato è ‘lite tra giovani’.

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Roma

RSS Feed Widget

Lascia un commento