Roma: bus vietati, ragazzina molestata da egiziano

01-10-2014

“Più mi toccava e più mi mancava il fiato. Ero bloccata”. Sono queste le prime parole di una 15enne romana vittima di molestie da parte di un immigrato, su un autobus ed in pieno giorno. Il fatto è accaduto nella periferia est di Roma, nella stessa parte della città dove di recente si sono verificati due assalti a dei mezzi pubblici da parte di altri immigrati.

A riportare la notizia, e il racconto della ragazza, è Il Messaggero.

La 15enne era uscita con una sua amica, un anno più grande di lei, per andare a comprare un regalo. Tornando verso casa le due ragazze prendono un mezzo pubblico e, trovando dei posti a sedere liberi, si riposano. Poco dopo sul bus entra un ragazzo egiziano di 29 anni, il quale si siede vicino alla ragazza. L’uomo, cercando di nascondere la mano tra le braccia conserte, ha iniziato a palpeggiarla. In un primo momento la 15enne avrebbe provato a liberarsi, senza però riuscirci. Vista l’insistenza dell’uomo, le due ragazze sono scese dal bus per salire su un ulteriore mezzo pubblico, cercando così di scappare.

L’egiziano, però, insiste a seguirle anche su un altro bus. Quando le due ragazze si sono accorte che il 29enne le aveva pedinate, sono scese dal mezzo. E l’uomo ha continuato a seguirle. “Ho avuto paura – ha affermato la ragazza a Il Messaggero – perché quell’uomo pare volesse controllare tutti i miei movimenti. Mi braccava. Era seduto vicino a me, mi toccava, poi ha preso a seguirmi. Era grande e grosso rispetto a noi”. A quel punto, con l’uomo che le seguiva anche per strada, la ragazza si è messa ad urlare: “Aiuto, quest’uomo ci sta seguendo”. Una volante della polizia locale ha fortunatamente sentito le urla e ha preso l’immigrato. L’egiziano, dopo un controllo, è risultato sprovvisto del permesso di soggiorno ed è accusato di violenza sessuale su minore.

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/roma-15enne-molestata-immigrato-sul-bus-pieno-giorno-1055957.html

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento