Ravenna: due donne italiane massacrate dai conviventi romeni in 48 ore

03-06-2014

Lugo (ravenna), 3 giugno 2014 – Nella notte tra domenica e lunedì i carabinieri della stazione di San Lorenzo hanno tratto in arresto Alexadru Rugosa, un 47enne originario della Romania. L’uomo, nullafacente e già noto alle forze dell’ordine a causa di una lunga serie di episodi violenti verificatisi negli ultimi anni, è finito in manette per ‘maltrattamenti in famiglia’ e ‘lesioni personali aggravate’, perpetrati in danno della propria convivente, una sua coetanea italiana.

I litigi tra la coppia, come detto, si protraevano ormai da anni. Intorno alle 3 dell’altra notte il 47enne si è recato a Massa Lombarda presso l’abitazione della ex convivente chiedendole di parlare per chiarire alcune situazioni. Come in altre circostanze la donna ha acconsentito. La discussione tra i due è però quasi subito degenerata. L’uomo è infatti andato in escandescenza e dalle minacce è passato ai fatti, colpendola addirittura con una testata al volto. Un colpo particolarmente violento, al punto da provocarle il distacco di una protesi dentale. Non contento, ha pure percosso la donna procurandole traumi e lesioni al collo, al volto e al rachide. Sono stati i vicini di casa, preoccupati per le urla provenienti dall’abitazione della signora, a richiedere l’intervento delle forze dell’ordine.

Sul posto, oltre ad una pattuglia dei carabinieri di San Lorenzo, è giunta un’ambulanza. Per Alexadru Rugosa sono scattate le manette, mentre la signora è stata subito trasportata all’ospedale ‘Umberto I’, dove i sanitari l’hanno medicata giudicandola guaribile in una ventina di giorni. A conclusione delle attività l’uomo è stato arrestato e rinchiuso presso la casa circondariale di Ravenna a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Un episodio simile si era verificato appena 48 ore prima a Lugo, dove un 35enne, anch’egli rumeno, al  culmine dell’ennesima lite aveva sferrato alla convivente (anche in questo caso italiana) un pugno al volto e uno al torace, provocandole un trauma facciale al cranio e uno all’emicostato sinistro.

http://www.ilrestodelcarlino.it/ravenna/provincia/2014/06/03/1073937-testata-convivente-lugo-violenza.shtml

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Ravenna

RSS Feed Widget

Lascia un commento