Nigeriano investe gruppo di ciclisti, ne uccide 1 e fugge

19-10-2014

(ANSA) – ROMA, 18 OTT – Ha travolto prima un gruppo di ciclisti, ferendone quattro, poi ne ha investito un altro uccidendolo. Ma non si è fermato e ha proseguito la sua corsa fino a scontrasi col muretto di un’aiuola ribaltandosi con l’auto. Un cittadino nigeriano di 48 anni è stato arrestato a Ladispoli vicino Roma dopo l’intervento della Polizia stradale.

https://www.ansa.it/lazio/notizie/2014/10/18/tavolge-ciclistiuno-muorepiratapreso_e5f72e1a-892b-4bb7-bf05-b83a8d80c2bc.html

Nello stesso giorno, un italiano ha investito una mamma e una bimba, perché purtroppo, le disgrazie accadono. Ma si è fermato, ha prestato soccorso. Questa è la differenza tra una tragedia e un crimine.

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Roma

RSS Feed Widget

Lascia un commento