Giovane bastonato da albanesi per commento su Facebook: in coma

09-02-2016

E’ in coma all’ospedale Cisanello di Pisa Giorgian Horeica, giovane di 24 anni, di origini rumene, residente ad Altopascio, aggredito barbaramente nel tardo pomeriggio del 7 febbrai) in via Cavour, nel pieno centro della cittadina del Tau, dopo un commento non gradito lasciato su un social network. Un episodio di violenza gravissimo su cui stanno tentando di far luce – a cominciare dal movente – i carabinieri di Altopascio, vicini a individuare tutti i componenti della gang che adesso rischiano l’accusa di tentato omicidio. Si sta, infatti, facendo sempre più drammaticamente chiara la dinamica del pestaggio avvenuto davanti a diversi testimoni, tra le 18 e le 19 di domenica: due dei presunti aggressori sono già stati individuati dai carabinieri ma le indagini vanno avanti e potrebbero portare in breve a nuovi sviluppi. Si tratta di due albanesi di 25 e 34 anni, residenti a Montecatini.

La lite – secondo quanto riferito dalle vittime dell’aggressione – sarebbe cominciata su un gruppo Whatsapp tra alcuni giovani albanesi e due ragazzi rumeni di Altopascio. Uno screzio nato forse per un equivoco, degenerato poi nella violenza e nel sangue perché dopo uno scontro verbale sulla chat la vittima dell’aggressione avrebbe escluso dal gruppo uno di coloro che ha organizzato il raid punitivo. Un regolamento di conti fra due opposti gruppi di giovani e giovanissimi che dopo essersi insultati via smartphone avrebbero deciso di affrontarsi apertamente dandosi appuntamento nel centro di Altopascio. In via Cavour ha avuto la peggio il 24enne Giorgian Horeica che dopo essere stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale San Luca è stato trasferito nella notte all’ospedale Cisanello per un grave trauma cranico e una ferita che, stando ai carabinieri, potrebbe essere stata provocata da un oggetto contundente, simile ad una spranga di ferro. Il ragazzo è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico e si trova in coma nel reparto di rianimazione. La prognosi è strettamente riservata.
All’ospedale è finito anche il coetaneo che lo aveva accompagnato insieme al padre all’incontro con la gang di albanesi, a quanto pare residenti tra Pescia a Montecatini Terme. In otto sono arrivati all’appuntamento fissato ad Altopascio per chiarire un “malinteso” nato, a quanto pare, sulla chat di un social network, ma la situazione è subito degenerata.
Gli albanesi sono arrivati a bordo di due auto: appena giunti all’incontro non hanno dato il tempo nemmeno di parlare al 24enne e ai suoi due accompagnatori. Hanno iniziato a prendere tutti e tre a calci e a pugni, allontanandosi subito dopo. Soltanto 6, però, tra cui potrebbero esserci dei minorenni, avrebbero preso parte allo scontro fisico, come indicherebbero alcune testimonianze raccolte dai carabinieri sul posto. Subito dopo è scattato l’allarme. I carabinieri sono piombati in via Cavour dove sono arrivate anche le ambulanze che hanno condotto i due giovani all’ospedale.
Nel frattempo è scattata la caccia alla banda di picchiatori, che potrebbero avere le contate. Gli investigatori stanno verificando anche l’eventuale presenza di telecamere in zona per cercare elementi utili a rintracciare la gang di albanesi, due dei quali sono già stati individuati.
Si tratta, purtroppo, dell’ennesimo fatto di sangue che si verifica ad Altopascio. Soltanto tre mesi fa un ventenne di Altopascio, dopo una lite, tentò di investire due stranieri in via del Casale. Nell’estate di due anni fa sempre via Cavour fu teatro di un violento scontro tra due bande contrapposte di albanesi e italiani che in quel caso erano armati di bastoni.

http://www.luccaindiretta.it/cronaca/item/63594-giovane-in-coma-dopo-il-pestaggio-in-strada-caccia-agli-aggressori.html

ARTICOLI CORRELATI

Crimini Immigrati, Pisa

RSS Feed Widget

Lascia un commento