Conosce ragazza e la stupra

11-04-2014

Vige ancora il massimo riserbo da parte delle Forze dell’Ordine sul tentato stupro a Madesimo, dove un ragazzo rumeno di 25 anni avrebbe abusato di una ragazza del paese conosciuta poco prima al bar dove lui stesso lavora.

Di certo, c’è lo stato di fermo d’iniziativa della Polizia Giudiziaria per il presunto abuso del ragazzo e la lunga sfilata dei testimoni all’interno della Caserma dei Carabinieri, chiamati a testimoniare dopo che la giovane ha sporto denuncia rivolgendosi agli uomini dell’Arma.

Il rumeno, che avrebbe ammesso un rapporto con la donna ma che sosterrebbe essere stato consenziente, si trova ora nel carcere di Sondrio in attesa dell’interrogatorio di convalida del fermo da parte del Giudice per le indagini preliminari il Tribunale di Sondrio.

Si sa per certo solo che una giovane cameriera valchiavennasca, che lavora in un bar di Campodolcino, martedì mattina si è recata dai carabinieri per denunciare di essere stata violentata dal 25enne romeno. Pare che la donna abbia raccontato che la sera prima, dopo essere uscita a cena con un’amica, aveva proseguito la serata in un bar di Madesimo insieme allo straniero. Ad un certo punto, l’uomo, sempre stando a quanto raccontato dalla presunta vittima, l’avrebbe trascinata nel bagno del bar e l’avrebbe stuprata.

Nel locale erano presenti una cinquantina di persone, che sono state ascoltate dai carabinieri per fare luce sulla vicenda. L’arrestato, infatti, ha continuato a professarsi innocente, affermando di aver avuto con la giovane un rapporto consensuale. I testimoni hanno raccontato di aver visto la ragazza andare via con il presunto aggressore, e lei avrebbe spiegato di essere stata talmente sotto choc da non aver raccontato subito l’accaduto. Solo il giorno dopo, infatti, ha deciso di denunciare quello che era successo la sera prima.

http://www.ilgiorno.it/sondrio/cronaca/2014/04/10/1051044-stupro-madesimo.shtml

Related Post

Related Post

Crimini Immigrati, Sondrio

RSS Feed Widget

Lascia un commento