Riposa su panchina, nordafricano lo accoltella…

20-07-2015

FERMO – ​Sangue e terrore a Lido Tre Archi. Non c’è pace nemmeno d’estate a Tre Archi.
Un uomo è stato trasportato nella tarda serata all’ospedale Murri di Fermo perché ferito ad una gamba da un’arma da taglio.

L’uomo, G.R., 60 anni circa, residente a Tre Archi e molto conosciuto nella zona, è stato aggredito e accoltellato ad una gamba da una persona pare di nazionalità nordafricana.

L’allarme nella zona dei giardinetti, sul versante più verso mare, è stato dato intorno alle 22.30. C’erano molte persone poco fa in giro a Tre Archi sia per il caldo e sia per ormai l’arrivo dell’ondata dei vacanzieri di luglio che riempiono locali e fanno passeggiate.

In pochi però si sarebbero accorti di quello che si stava consumando poco distante. Solo l’arrivo dell’ambulanza e delle forze dell’ordine ha attirato l’attenzione dei turisti che si sono riversati quindi nel luogo dell’aggressione.

Paura e apprensione per il tanto sangue lasciato dall’uomo a terra e sulla panchina dei giardinetti. Inizialmente si era temuto anche per la sua vita, invece poi con l’arrivo dei sanitari del 118 e dell’ambulanza della Croce Azzurra di Porto San Giorgio si è evitato il peggio. L’uomo è stato trasportato al pronto soccorso del Murri in condizioni di media gravità.

Resta lo choc per la comunità locale per l’aggressione armata, l’ennesima, in una Tre Archi che orma nemmeno più d’estate trova una tregua.

http://www.corriereadriatico.it/FERMO/fermo_marche_lido_tre_archi_accoltellamento_sangue_turisti/notizie/1472436.shtml

ARTICOLI CORRELATI

Ancona, Crimini Immigrati

RSS Feed Widget

Lascia un commento