Category: Ancona

Migrante la blocca nel sottopasso e si ‘esibisce’

C'è da avere paura?

Posted by AnconaToday on Monday, September 10, 2018

Carabiniere ferito da immigrati

Ecco chi sono i banditi che, durante la notte, hanno anche ferito un carabiniere che ne avrà per oltre 30 giorni

Posted by AnconaToday on Saturday, September 8, 2018

Migrante molesta passanti, orina in bottiglia

Tanto per rimanere in tema, indovinate dove? E diciamocelo: non era affatto facile

Posted by AnconaToday on Sunday, September 2, 2018

Stuprata da migrante in ospedale

Gli abusi sessuali avvenivano di notte.La denuncia di una vittima ha fatto scattare le indagini

Posted by AnconaToday on Wednesday, August 22, 2018

Immigrati si sfidano a coltellate tra i bambini

Coltelli, bottiglie di vetro rotte e bastoni. Una rissa furiosa tra due bande. Il tutto a pochi metri dai bambini che giocavano

Posted by AnconaToday on Wednesday, August 22, 2018

Marocchini a tutta velocità speronano carabinieri

SASSOFERRATO – Ducato a folle velocità, tra Sassoferrato e Pergola, viaggia a zig zag cercando, in ogni modo, di mandare l’auto dei carabinieri fuori strada, ma senza risultato: due marocchini di 30 e 37 anni, residenti a Cagli, già noti alle forze dell’ordine, sono stati fermati e arrestati per resistenza a pubblico ufficiale. E’ l’ultima operazione effettuata dai carabinieri della Compagnia di Fabriano.
Il fatto è accaduto mercoledì notte poco dopo le 3. I militari erano impegnati negli abituali controlli notturni nel comprensorio. Quando sono arrivati a Monterosso Stazione, a pochi chilometri da Sassoferrato, hanno notato un Ducato e un’utilitaria che, alla loro vista, spegnevano i fari come per non farsi notare. Nemmeno il tempo di avvicinarsi che l’auto ha tentato la fuga, facendo una pericolosa inversione a U, mentre il furgone si metteva in mezzo come per permettere alla macchina di aumentare la distanza e far perdere le proprie tracce. I militari hanno iniziato un inseguimento alla massima velocità per circa 5 chilometri. Durante il tragitto il Ducato circolava a zig zag come per mandare fuori strada l’auto dei carabinieri. Il piano dei malviventi non ha funzionato. Sul posto sono arrivati anche i rinforzi. Poco prima di Pergola, infatti, i militari sono riusciti a fermare il mezzo: a bordo due giovani. O.C. di 37 anni al volante e N.A. di 30 anni, intestatario del Ducato, già noti per guida in stato di ebbrezza, nati in Marocco e residenti a Cagli, che sono stati arrestati per resistenza a pubblico ufficiale.

https://www.corriereadriatico.it/ancona/sassoferrato_tutto_gas_zig_zag_tentano_speronare_carabinieri_arrestati-3916482.html

Non vogliono pagare, immigrati circondano autista: aggressione

http://www.valmisa.com/143467/serra-de-conti-autista-bus-aggredito-e-minacciato-da-un-gruppo-di-stranieri

Autista di un bus aggredito e minacciatoda un gruppo di stranieri. E’ successo a il 6 agosto a Serra de’ Conti. Protagonista della disavventura un dipendente delle Autolinee Bucci di Senigallia.

Il mezzo era partito dalla Spiaggia di Velluto per raggiungere Sassoferrato, una linea del trasporto extraurbano coperto da vettore senigalliese che fa tappa in vari comuni della Valmisa. L’aggressione si è consumata alla fermata di Serra de’ Conti dove sono saliti alcuni extracomunitari di origini africane. Al momento della colluttazione dentro il veicolo c’erano anche altri passeggeri.

Il gruppo pretendeva di usufruire del servizio senza pagare e ricevuto il divieto da parte dell’autista ha reagito in maniera violenta: l’uomo sarebbe stato accerchiato, aggredito verbalmente e fisicamente anche se i pugni volati non lo avrebbero raggiunto.

Sul posto sono presto intervenuti i Carabinieri di Jesi e Serra de’ Conti allertati dalle altre persone presenti ed hanno portato via il gruppetto di facinorosi per accertamenti. Le indagini sono in corso. L’azienda senigalliese non intende sporgere denuncia anche se l’aggressione è avvenuta in un suo mezzo di linea. L’episodio è stato ripreso tramite gli smartphone e le immagini stanno facendo il giro del web in queste ore.

Badanti abbandonano anziano in auto sotto il sole cocente per fare shopping

Due badanti di origine vietnamita, marito e moglie, hanno lasciato il loro assistito 84enne in auto sotto il sole cocente, a mezzogiorno, davanti al parcheggio dell’Ikea di Ancona-Camerano mentre facevano shopping all’interno del centro commerciale. L’anziano, alle prese con gravi problemi motori e di autosufficienza per cardiopatia e demenza senile, è stato trovato dai carabinieri della stazione di Offagna in stato di sofferenza respiratoria e poi affidato alla sorella 70enne residente a Recanati (Macerata). La coppia di badanti – il marito 55enne e la moglie di 56 anni, residenti nel Maceratese – è stata denunciata a piede libero per il reato di abbandono d’incapace.

http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2018/07/30/anziano-in-auto-denunciati-badanti_a30d5741-f0e8-4a3c-9951-441b62000b19.html

Il bancomat non gli dà i soldi, migrante prende a morsi il bancone!

Voleva a tutti i costi effettuare un prelievo con la sua Postepay. Il bancomat respingeva la tessera, così si è rivolto a una cassiera. Ma alla richiesta dei documenti, necessari per le transazioni di denaro, si è rifiutato di esibirli, benché li avesse in tasca. Pretendeva di avere ragione, ma all’ennesimo no ha perso la ragione. Ha cominciato a urlare e inveire anche contro i clienti, ha colpito con sputi e testate la vetrata di protezione della cassa e preso a morsi il bancone. Una furia incontenibile. Si è temuto il peggio quando ha provato a raggiungere i dipendenti, che si sono barricati in una stanza e hanno ordinato l’evacuazione dei locali. Panico e fuggi fuggi all’ufficio postale di piazzale Loreto. L’allarme rosso al Piano è scattato ieri, attorno a mezzogiorno, per un pakistano di 25 anni andato fuori di senno. E’ dovuta intervenire la polizia per bloccare l’esagitato e consentire al personale del 118 di somministrargli un’iniezione di calmante. Poi è stato portato a Torrette in codice rosso psichiatrico con un Tso. «E’ impazzito, continuava a dire che voleva quei soldi, ma diceva di non avere i documenti con sé» racconta una signora che era nell’ufficio postale quando è scoppiato il putiferio. «Quando la cassiera l’ha invitato ad allontanarsi perché non poteva aiutarlo, ha perso il lume della ragione. Dava delle testate impressionanti alla vetrata, ha preso a morsi il bancone e ha cercato pure di scavalcarlo».

 

https://www.msn.com/it-it/notizie/italia/ancona-niente-soldi-dal-bancomat-morde-il-bancone-dellufficio-postale/ar-BBKQ7kZ?ocid=ientp

Testate a carabiniere, migrante scatenato

Rissa dopo una festa. Poi la fuga, che si è conclusa in un modo inaspettato…

Posted by AnconaToday on Thursday, July 19, 2018