Category: Ancona

Il bancomat non gli dà i soldi, migrante prende a morsi il bancone!

Voleva a tutti i costi effettuare un prelievo con la sua Postepay. Il bancomat respingeva la tessera, così si è rivolto a una cassiera. Ma alla richiesta dei documenti, necessari per le transazioni di denaro, si è rifiutato di esibirli, benché li avesse in tasca. Pretendeva di avere ragione, ma all’ennesimo no ha perso la ragione. Ha cominciato a urlare e inveire anche contro i clienti, ha colpito con sputi e testate la vetrata di protezione della cassa e preso a morsi il bancone. Una furia incontenibile. Si è temuto il peggio quando ha provato a raggiungere i dipendenti, che si sono barricati in una stanza e hanno ordinato l’evacuazione dei locali. Panico e fuggi fuggi all’ufficio postale di piazzale Loreto. L’allarme rosso al Piano è scattato ieri, attorno a mezzogiorno, per un pakistano di 25 anni andato fuori di senno. E’ dovuta intervenire la polizia per bloccare l’esagitato e consentire al personale del 118 di somministrargli un’iniezione di calmante. Poi è stato portato a Torrette in codice rosso psichiatrico con un Tso. «E’ impazzito, continuava a dire che voleva quei soldi, ma diceva di non avere i documenti con sé» racconta una signora che era nell’ufficio postale quando è scoppiato il putiferio. «Quando la cassiera l’ha invitato ad allontanarsi perché non poteva aiutarlo, ha perso il lume della ragione. Dava delle testate impressionanti alla vetrata, ha preso a morsi il bancone e ha cercato pure di scavalcarlo».

 

https://www.msn.com/it-it/notizie/italia/ancona-niente-soldi-dal-bancomat-morde-il-bancone-dellufficio-postale/ar-BBKQ7kZ?ocid=ientp

Testate a carabiniere, migrante scatenato

Rissa dopo una festa. Poi la fuga, che si è conclusa in un modo inaspettato…

Posted by AnconaToday on Thursday, July 19, 2018

Blitz nella baraccopoli dve gli immigrati stuprano

AGGREDISCE I POLIZIOTTI E FUGGE: IN ATTESA PERMESSO DI SOGGIORNO

SPACCIA DROGA MENTRE ASPETTA IL RINNOVO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO

Un volto già noto alle forze dell’ordine! Ecco chi era

Immigrato ubriaco bestemmia contro i poliziotti: «Voglio dormire»

Bimba sequestrata in casa e madre costretta a prostituirsi

Prendono a bastonate il figlio e sequestrano la famiglia, rapina in villa

Migrante saccia al Pronto Soccorso, tra i clienti anche pazienti

Faceva affari d’oro

Nigeriani esigono di viaggiare senza biglietto, scatta la violenza

OSIMO (ANCONA) – Tentano di aggredire violentemente il controllore di un treno regionale in quel momento fermo nella stazione ferroviaria di Osimo in provincia di Ancona perche’ sono stati scoperti dal controllore senza biglietto ma stavolta è andata male, a questi due africani. All’aggressione infatti assistono due poliziotti che erano a bordo del treno che intervengono immediatamente e così i due nigeriani vengono ‘bloccati’ da questi due agenti della polizia penitenziaria che in quel momento erano fuori servizio. Ma non è finita. Perchè i due nigeriani a quel punto invece di calmarsi cercano di fuggie con la forza. Ne nasce una ulteriore colluttazione con i poliziotti e i due che avevano tentato di scappare con la forza, sono stati denunciati a piede libero dalla polizia ferroviaria per le accuse di violenza a pubblico ufficiale, interruzione di pubblico servizio e rifiuto di generalita’. Questo è solo l’ennesimo gravissimo episodio di violenza compiuta da africani contro il personale delle ferrovie a causa del fatto che molti di loro non acquistano i biglietti di viaggio e pretendono di non essere controllati e multati per questo fatto. La situazione è estremamente grave in tutta Italia e anche i passeggeri italiani corrono seri pericoli trovandosi nelle carrozze ferroviarie con elementi di questo genere.

http://www.ilnord.it/i-7395_NIGERIANI_VIOLENTI_SUL_TRENO