Rifiuta le sue avances, Albanese la perseguite: “Uccido i tuoi figli”

17-07-2017

Diceva di essersi perdutamente innamorato di lei e di voler fare di tutto per starci insieme, sino al punto di minacciarla di farle male fisicamente.

Un 20enne di origine albanese è stato arrestato per stalking ieri, 16 luglio, a Fidenza, dopo che per l’ennesima volta si è presentato a casa della donna prendendo a calci e pugni la porta di casa.

Intorno alle 3 il giovane si è presentato sotto casa della donna, una 34enne di origine albanese. Al rifiuto di lei di farlo entrare nell’appartamento si è messo a prendere a calci e pugni la porta spingendo la donna a ricorrere all’aiuto dei Carabinieri per paura per la sua incolumità e quella dei due figli.

Arrivati sul posto i militari hanno trovato l’uomo ancora intento a inveire sotto casa. Il 20enne ha riferito di essersi innamorato della 34enne ma di non essere corrisposto. Un rifiuto per lui inaccettabile. L’uomo negli ultimi tre mesi l’ha addirittura pedinata e minacciata con numerose chiamate telefoniche, dicendole che le avrebbe fatto del male, a lei e ai figli, di farle del male se avesse continuato a rifiutarlo.

L’albanese, prima di ora incensurato e nullafacente, è stato arrestato ed ora si trova presso il carcere di Parma.

http://webcache.googleusercontent.com/search?q=cache:UgMilkcLp2IJ:www.parmatoday.it/cronaca/stuprata-e-derubata-una-17enne-al-parco-falcone-e-borsellino.html+&cd=2&hl=it&ct=clnk&gl=it

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Parma

RSS Feed Widget

Lascia un commento