Ragazzo pestato da tre immigrati, Carabinieri: ‘Denunciarli non serve a nulla, lo fanno sempre’

BERGAMO – La stazione dei bus delle valli ha sempre avuto una fama migliore di quella dei treni, forse perché più appartata, grandi problemi non se ne sono mai avuti, ma negli ultimi tempi si ha paura anche ad aspettare l’autobus. La disavventura è capitata mercoledì 11 dicembre dopo pranzo, ad uno studente minorenne di Almenno, in attesa dell’autobus che lo riportasse a casa.

Tre nordafricani con un cane si sono avvicinati al ragazzo e hanno iniziato a strattonarlo. L’adolescente, sbigottito, ha iniziato a chiedere che cosa volessero e i tre, apparentemente brilli, hanno iniziato a urlare e a parlare nella loro lingua. Uno dei tre ha dato due sberle al ragazzo che terrorizzato continuava a chiedere che cosa volessero da lui dato che non cercavano di rubare nulla.

Lo studente ha cercato di divincolarsi ma si è preso un pugno in pancia, a quel punto ha cercato di difendersi come meglio poteva. Uno dei tre molestatori ha estratto dalla tasca un coltello a serramanico, il ragazzo sempre più spaventato è riuscito a gridare aiuto e a scappare. Nel frattempo un autista dei bus ha chiamato i carabinieri. A detta delle forze dell’ordine, il terzetto si è preso già diverse denunce e continuare a denunciarli non serve a nulla. Non pentiti, i tre nordafricani hanno continuato a ripetere ai carabinieri che se fossero stati denunciati, avrebbero denunciato il ragazzino per aggressione.

http://www.bergamonews.it/cronaca/paura-alla-stazione-studente-aggredito-da-tre-sbandati-183242

Bergamo, EVIDENZA

Lascia un Commento