Pestato da migrante perché difende donna: «Tutti guardavano senza aiutarci»

11-02-2018

PADOVA – La busta del ghiaccio sulla bocca, per evitare che il labbro si gonfi ancora dopo quel terribile colpo. La fasciatura sul sopracciglio, dove è stato centrato da un violento pugno. E poi la polo ancora sporca di sangue sul colletto, perché dal luogo dell’aggressione lui è stato accompagnato direttamente al pronto soccorso di Padova.
G.F., 65enne magazziniere in pensione, se l’è vista davvero brutta. Voleva rendersi utile e prendere le difese di una donna, è finito per subire un violento pestaggio che avrebbe potuto avere anche conseguenze ben peggiori.  Seduto su una seggiola di un corridoio ospedaliero, ripensa a quello che è successo poche ore prima e spera di svegliarsi da un brutto sogno. Accanto a lui, la moglie non lo lascia solo un momento: ha assistito all’intera scena, ha chiamato il 113 per chiedere aiuto e ora parla con le infermiere per capire quanto a lungo suo marito dovrà tenere quei fastidiosi i punti. G.F., padovano doc («e tengo a precisarlo») chiede di non essere reso riconoscibile. «Perché chi mi ha aggredito sarà presto fuori – sottolinea con tono decisamente amaro -. E se viene a cercarmi, come potrei difendermi? Meglio non avere più niente a che fare».

«Oltre il danno la beffa – esordisce – perché naturalmente saremo noi a pagarci queste cure mediche.Non so quanto ci costeranno, ma che colpa ne abbiamo noi? A questo punto la prossima volta conviene starsene in disparte, anziché tentare di prendere le difese di una signora».  C’è poi un altro aspetto che manda in bestia la donna: «Molte persone hanno assistito alla scena, ma erano ferme. Come se fossero davanti ad uno spettacolo. Nessuno ha pensato di tirar fuori il telefono e chiamare le forze dell’ordine. Ho dovuto farlo io, che ero già abbastanza presa dal soccorrere mio marito»..

https://www.ilgazzettino.it/nordest/padova/pestaggio_padova_nessuno_interviene_beffa_ticket-3541965.html
https://www.ilgazzettino.it/nordest/padova/padova_via_altinate_marocchino_pestaggio-3540288.html

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Padova

RSS Feed Widget

One comment on “Pestato da migrante perché difende donna: «Tutti guardavano senza aiutarci»

  1. mann333 scrive:

    La Signora cioé la moglie dell aggredito si chiede il perché nessuno delle tante persone e uomini presenti non siano intervenuti? Io credo di avere la risposta, e cioé perché la grande maggioranza degli Italiani sono diventati dei vermi bastardi traditori, quando si tratta di difendere illegali anche criminali sono sempre in proma linea, non appena si tratta di difendere gente onesta Italiana si trasformano in cio che sono realmente diventati oggi; dei vermi

Lascia un commento