Category: Padova

Italiani costretti a pagare per parcheggiare

https://www.ilgazzettino.it/nordest/padova/parcheggiatore_abusivo_ospedale_camposampiero-6307230.html

Gli violenta la figlia perché non vuole pagare

https://mattinopadova.gelocal.it/padova/cronaca/2021/10/15/news/monselice-estorce-4-mila-euro-a-un-uomo-e-tenta-di-violentargli-la-figlia-1.40814168

Criminale africano distrugge questura e spezza mano a poliziotto

https://mattinopadova.gelocal.it/padova/cronaca/2021/09/14/news/due-arresti-in-un-giorno-per-lo-spacca-vetrine-del-centro-danni-per-9-mila-euro-in-questura-e-agente-ferito-1.40701739

Sfascia ufficio postale perché vuole reddito cittadinanza: libero

https://www.ilgazzettino.it/nordest/padova/ufficio_postale_devastato_arresto_pluripregiudicato_in_liberta-6144736.html

Triturano il ripieno degli involtini con le scarpe: chiuso un locale etnico

https://www.larena.it/territori/est/triturano-il-ripieno-degli-involtini-con-le-scarpe-chiuso-un-locale-etnico-1.8792623

Marocchino distrugge auto polizia

https://www.padovaoggi.it/cronaca/arresto-danneggiamento-aggravato-resistenza-ospedale-padova-10-luglio-2021.html

Rapina armata in casa del pensionato: lo bastonano e scappano con 5.000 euro e la sua auto

https://www.ilgazzettino.it/nordest/padova/saonara_rapina_pensionato_bastone_fuga_auto-6011808.html

Mamma va a portare fuori il cane, due baby-ladri stranieri terrorizzano la figlia di 13 anni

https://www.ilgazzettino.it/nordest/padova/mamma_cane_furto_ragazzina_13_anni_ladri_croati_15_19_anni-6012047.html

Branco immigrati aggredisce italiano

https://www.padovaoggi.it/cronaca/aggressione-pugni-monselice-06-giugno-2021.html

Marocchino massacra padre e figlio per un paio di scarpe

Volevano a tutti i costi quel paio di costose scarpe alla moda. Al punto di accanirsi con inauditaferocia su padre e figlio una volta fallita la missione: i carabinieri di Monselice – coadiuvati dalla polizia locale – hanno denunciato un quattordicenne del posto, un ragazzo di 16 anni di Pozzonovo e un ventenne senza fissa dimora (tutti di origini marocchine), autori di una brutale aggressione ai danni di un uomo di 49 anni e del figlio quindicenne, entrambi finiti in ospedale. L’accusa è di lesioni personali in concorso, a cui potrebbe però anche aggiungersi a breve quella di tentata rapina.

Furto di scarpe

Tutto ha inizio intorno alle 18 di giovedì: il giovane sta tranquillamente passeggiando lungo via Felice Cavallotti a Monselice quando ha attrae l’attenzione di un gruppetto di ragazzi. I loro occhi cadono immediatamente sulle sneakers da 250 euro da lui indossate, di quelle per cui qualsiasi adolescente farebbe carte false pur di averle. Fino ad arrivare a rubarle: il «branco» si avvicina al ragazzino e lo accerchia, prima complimentandosi e chiedendo informazioni varie sulle agognate scarpe e quindi invitandolo – tutt’altro che con le buone maniere – a sfilarsele per darle loro.Il giovane riesce però a svicolare in tempo dalla mischia lasciando i ragazzi a bocca asciutta, e corre a casa a raccontare l’accaduto al padre, che si sente immediatamente bollire il sangue nelle vene. Tanto da decidere di andare insieme al figlio sul luogo del «misfatto»: i due si avviano dunque verso via Cavallotti, dove trovano lo stesso gruppetto, che si dimostra altrettanto spavaldo.

Il pestaggio

E senza scrupoli, visto che dopo un breve battibecco i tre giovani passano di colpo ai fatti assalendo con furia cieca sia il padre che il giovane con cui avevano già avuto a che fare in precedenza: la baby gang colpisce ripetutamente con calci e pugni i due malcapitati, che rimangono a terra feriti mentre gli aggressori scappano a gambe levate. A dare un’idea chiara della violenza con cui il gruppetto si è scagliato contro padre e figlio sono i referti medici: il quarantanovenne, infatti, ha rimediato un trauma cranico e una frattura alla seconda costola sinistra (prognosi di 21 giorni) venendo poi dimesso dall’ospedale cittadino, ma ad avere la peggio è stato il quindicenne, che a causa dei numerosi colpi ricevuti alla testa è rimasto in osservazione per una notte e continuerà a essere monitorato per scongiurare gravi lesioni. Profondo lo sgomento a Monselice, dove i carabinieri proseguono le indagini per capire se gli aggressori siano di più dei tre già denunciati.