Magistrato libera spacciatore per reato ‘lieve entità’: lui rapina 90enne e la ferisce

16-05-2015

PISA. È stato arrestato con l’accusa di aver scippato una pensionata di 88 anni, un tunisino, con precedenti penali, fermato dai carabinieri per rapina e portato in cella su disposizione del sostituto procuratore di turno. L’episodio era avvenuto il pomeriggio dell’11 maggio al centro commerciale “Pisanova” a Cisanello ai danni di una 88enne alla quale il passeggero di uno scooter aveva strappato la collanina. L’anziana donna era rimasta letteralmente impietrita dallo spavento per l’aggressione subita e per la brutalità dimostrata dai due giovani. Era caduta a terra e alcuni passanti si erano subito fermati per aiutarla. Un maresciallo della stazione di Pisa Centro ha riconosciuto dalle immagini uno dei due banditi e dopo qualche giorno il tunisino, 20 anni, senza fissa dimora, è stato fermato in piazza delle Vettovaglie. Era già stato arrestato per spaccio di stupefacenti nella stessa piazza dal Nucleo Operativo dei Carabinieri di Pisa l’8 maggio, ma il sostituto procuratore di turno aveva disposto l’immediata liberazione, ritenendo il fatto di lieve entità.

http://iltirreno.gelocal.it/pisa/cronaca/2015/05/16/news/pensionata-scippata-arrestato-un-tunisino-1.11432710

Questo accade dando ai magistrati la possibilità di decidere l’entità di un reato. Effetto Renzi.

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Pisa

RSS Feed Widget

Lascia un commento