Immigrato violenta ragazza: carabinieri lo salvano da linciaggio folla

20-06-2016

Lo hanno salvato i carabinieri del Nucleo Radiomobile. A rischiare di essere linciato dalla folla inferocita un 39enne dello Sri Linka, arrestato poi dagli stessi militari dell’Arma con l’accusa di violenza sessuale. I fatti la notte di sabato, fuori da un locale di viale Romolo Murri, nella zona dell’Eur. Ad essere molestata dal cittadino straniero sarebbe stata una ragazza 19enne, che ha poi chiamato il padre una volta consumata la violenza.

CHIAMATA AL PADRE – Secondo quanto ricostruito la ragazza di Castel Gandolfo aveva passato la serata in una discoteca dell’Eur. Uscita dal locale sarebbe stata avvicinata dal 39enne che l’avrebbe molestata pesantemente tentando di violentarla. Messo in fuga dalla ragazza, la stessa ha poi chiamato i genitori al telefono con il padre che si è quindi precipitato sul posto.

SALVATO DAL LINCIAGGIO – Individuato il responsabile delle molestie il 39enne è quindi stato rincorso dal papà della ragazza insieme ad altri passanti che hanno assistito alla scena. In fuga il cittadino straniero sarebbe poi caduto a terra per poi essere raggiunto dai suoi inseguitori. A salvarlo da un possibile linciaggio ci hanno poi pensato i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma che lo hanno prima trasportato in ospedale, dove lo hanno refertato con 7 giorni di prognosi e poi arrestato con l’accusa di violenza sessuale.

Potrebbe interessarti: http://www.romatoday.it/cronaca/molestie-linciaggio-via-romolo-murri.html

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Roma

RSS Feed Widget

Lascia un commento