Genova: violenti scontri tra immigrati africani, cittadini terrorizzati

28-08-2013

Genova 28 agosto 2013  – Ennesimo episodio di violenza nei vicoli e residenti sempre più esasperati. E’ successo intorno all’una e 10 di questa notte. Urla, strepiti, sangue e cocci di bottiglia per tutta via della Maddalena, con gli abitanti della zona che hanno chiamato spaventati le forze dell’ordine. Sul posto è intervenuta la polizia, con una volante dell’Upg e una del commissariato centro. Non si sa quanti abbiamo partecipato alla rissa inizialmente, ma sul posto al momento dell’arrivo degli agenti c’erano tre feriti: due eritrei e un marocchino ubriachi.

Il 41enne marocchino, pluripregiudicato, è stato fermato per rissa e resistenza a pubblico ufficiale ed è ricoverato in prognosi riservata al San Martino di Genova. Dei due eritrei, di 35 e 30 anni, uno è stato medicato e dimesso, l’altro ricoverato in osservazione breve. Entrambi sono stati portati al Galliera.

Ciò che resta, per gli abitanti della zona, è ancora una volta la paura e la voglia per qualcuno di cambiare quartiere: “Ennesima lite notturna tra marocchini sotto alle finestre – racconta Daniela sulla sua pagina facebook – A colpi di bottiglie di vetro. E’ piuttosto choccante: ambulanze , polizia, sangue, urla e strepiti. Vivo in quel Bronx che una delle città più ricche di Storia e Arte d’Italia non dovrebbe avere. Forse è ora di andare…”. Tra chi vuole andarserene, chi “resiste” o, almeno ci prova, l’esasperazione dei cittadini è piuttosto alta, alla Maddalena ma non solo. Con il rischio che la legittima richiesta di una maggior sicurezza per chi abita nella zona sfoci, oppure semplicemente si confonda, con il razzismo.

“Sono molto molto afflitta nell’immaginare la cosa – scrive Claudia – e sugli inevitabili strascichi razzisti che ciò comporta. La mancanza dello stato in cose di questo genere è diretta causa delle più che legittime proteste dei cittadini e il non vedere e ammantare di buonismo è un gravissimo errore perché se non si fermano i responsabili e non li si colpiscono si creano ondate su intere comunità non certo penalizzabili in toto. Che amarezza”.

http://www.genova24.it/2013/08/via-della-maddalena-ennesima-rissa-a-colpi-di-cocci-di-bottiglia-residenti-terrorizzati-pioggia-di-telefonate-al-113-55297/

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento