Allarme Rom: a 8 anni sfondano finestrino e razziano auto, affidati ai ‘genitori’ in campo nomadi

06-01-2014

Erano in cinque. Quattro fratelli, il più grande di 16 anni, il più piccolo di 8, e lo zio – bosniaco – sempre di 16 anni. Una piccola banda sorpresa dalla polizia mentre stava «ripulendo» un’auto in sosta dopo aver sfondato un finestrino. Tre ragazzi sono stati denunciati, mentre due troppo piccoli per essere imputati di un reato sono stati riaffidati ai genitori: ‘italiani’ che vivono nel campo nomadi di via Casilino a Roma.

L’ALLARME DI UNA RESIDENTE – Tutto è avvenuto intorno alle 19.40 di sabato in via Monte Velino, a due passi dall’Ortomercato. È stata una residente, una donna affacciata alla finestra, a dare l’allarme al numero unico di emergenza 112. La signora ha visto i cinque ragazzini intorno all’auto. Poi ha notato uno dei giovani, «il più alto del gruppo», avvicinarsi alla Ford Mondeo scura parcheggiata lungo la strada all’altezza del civico 17. Il ragazzino ha sferrato un colpo al finestrino e lo ha mandato in frantumi, poi s’è allontanato rapidamente. Meno di un minuto dopo è comparso un altro ragazzino che ha infilato il braccio nello spazio del finestrino e ha aperto lo sportello dell’auto. Poi sono tornati tutti e cinque e uno s’è infilato nella vettura e ha iniziato a rovistare tra i sedili.

INSEGUITI DALLA VOLANTE – Quando è arrivata la volante i cinque ragazzini si erano già allontanati, ma la signora ha continuato a seguirli a distanza e ha indicato ai poliziotti dove s’erano nascosti. Una volta fermati, uno di loro ha consegnato agli agenti una forbice con la quale aveva frantumato il finestrino. I cinque ragazzi sono stati portati in Questura e identificati: si tratta di quattro fratelli di 16, 14, 13 e 8 anni e del loro zio (fratello della madre) 16enne di origini bosniache. Tre ragazzi, gli unici «imputabili» (i due 16enni entrambi con precedenti e il 14enne) sono stati denunciati a piede libero per furto aggravato in concorso. Tutti sono stati riaffidati ai genitori, così come deciso dal magistrato del Tribunale dei minori. È stata la madre dei quattro fratelli a prendere in carico i ragazzi dagli uffici di via Fatebenefratelli.

http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/14_gennaio_06/banda-baby-ladri-lesti-ripulire-auto-sorpresi-polizia-piu-piccolo-ha-otto-anni-28ecce58-76c7-11e3-b5b8-f597f656ab59.shtml

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Milano

RSS Feed Widget

Lascia un commento