Nemmeno lo xenofilo Hollande vuole gli Zingari

10-08-2012

LA SINISTRA FRANCESE DEPORTA GLI ZINGARI

Pubblicato Venerdì, 10 Agosto 2012
“Risarciti” con pochi euro, impachettati e rispediti alla casa madre. È il metodo Hollande (non solo quello Sarkozy) per fronteggiare la grana dei campi nomadi. È accaduto in questi giorni Oltralpe, dove la polizia francese si è premurata di sgomberare due terreni di proprietà pubblica occupati da rom nei paesi di Hellemmes e di Villeneuve d’Ascq, nella provincia di Lille.
Le persone evacuate, circa 200, sono state imbarcate su un volo di sola andata per Bucarest, con un obolo di 300 euro per ogni adulto e 150 per ogni bambino.
I problemi di sicurezza generati dalla presenza dei rom erano stata denunciati in tribunale dalla comunità di Lille, che ha così beneficiato di una programma governativo ben definito che prevede – come ha dichiarato il ministro dell’Interno Manuel Valls, un’esecuzione ferma anche in futuro delle decisione prese in proposito dai tribunali, qualora si riscontrassero problemi per la  vicinanza dei campi ai quartieri popolari delle due città.
A conferma che si tratta di un’azione generale, sono stati sgomberati in questi ultimi giorni un campo rom a Parigi e altri tre nella città di Lione.
Per vivere in Francia i rom devono avere un permesso di lavoro e dimostrare di avere i mezzi per sostenersi, se vogliono soggiornare per più di tre mesi.

http://www.agenziaradicale.com/index.php/lancio/317-rom-la-francia-li-spedisce-al-mittente

RelatedPost

Uncategorized

RSS Feed Widget

Lascia un commento