Preso stupratore seriale: è marocchino

Ancora una brillante azione dei carabinieri di Saluzzo. Nella giornata odierna i militari hanno infatti assicurato alla giustizia un cittadino di nazionalità marocchina che da qualche tempo aveva scelto come zona per le sue imprese malavitose via Bodoni e la zona posta ai piedi della collina della città.

Lì, nonostante i recenti appostamenti di alcuni carabinieri in borghese, sembra aggredisse i passanti, preferibilmente donne, di cui poi – in almeno un caso – tentava anche di abusare.

Il marocchino, che viveva in città con una sorella, è stato riconosciuto da una delle sue ultime vittime, aggredita la sera precedente, rapinata degli oggetti d’oro e sfuggita ad un tentativo di stupro nonostante il coltello puntato sull’addome. La donna, divincolatasi dalla presa dell’uomo sembra avesse poi trovato rifugio nei locali del vicino Pronto Soccorso dell’ospedale cittadino.

Al momento non è dato sapere quante “imprese” siano riconducibili ed ascrivibili all’uomo. Ma la città tira un sospiro di sollievo.

http://www.targatocn.it/2014/02/09/leggi-notizia/argomenti/cronaca-1/articolo/saluzzo-arrestato-il-rapinatore-solitario-che-agiva-ai-piedi-della-collina-nella-zona-di-via-bodon.html

Crimini Immigrati, Cuneo

Lascia un Commento