‘Italia chiama Africa’: africano vede turista e tenta di stuprarla

23-07-2014

Personale della sezione Volanti della Questura è intervenuto
in via delle Bombarde dove era stata segnalata la presenza di
una ragazza che correva per strada urlando.
Sul posto gli agenti trovavano una donna, di 24 anni, di
nazionalità belga, in forte stato di agitazione, in preda ad una
crisi di pianto, tremante, semisvestita nella parte superiore e
con la maglietta strappata, la quale riferiva che poco prima,
mentre faceva ritorno alla propria abitazione, dopo aver
passato la serata in un bar, veniva affiancata da un uomo di
colore, alto circa 180 cm, apparentemente sui 25 anni, con
capelli corti ed indossante una camicia di colore nero.
Secondo la ricostruzione, l’uomo avrebbe dapprima invitato
la ragazza a seguirla e, al suo rifiuto, l’avrebbe afferrata per il collo strattonandola. La donna, per non subire
violenze, consegnava al suo aggressore un anello in argento.
La ragazza comunque gridava in cerca di aiuto, mordeva l’uomo e nel tentativo di divincolarsi, cadeva a
terra insieme a lui; il sopraggiungere di alcune persone facevano desistere l’assalitore che si dava alla fuga
facendo perdere le tracce nei vicoli del centro storico.
Sul posto è intervenuto anche personale del 118 che ha prestato i primi soccorsi alla donna.
Dalla ricostruzione dei fatti e dalla visione di alcuni immagini, sono in corso le attività investigative volte ad
identificare compiutamente l’autore del reato.

http://www.manduriaoggi.it/notizia.asp?idnews=26212

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Lecce

RSS Feed Widget

Lascia un commento