Donna presa a calci e pugni da nigeriano impazzito

10-03-2017


Il Giorno
Malmenata per una busta di plastica: arrestato nigeriano – Cronaca …
Il Giorno
– L’ha presa a calci e pugni, le ha tirato una lattina in testa, poi ha picchiato i poliziotti intervenuti sul posto. E tutto perché la vittima non aveva una busta di plastica da dargli. È successo mercoledì, giornata internazionale della donna, in piazzale Marconi a Voghera, di fronte alla stazione ferroviaria. L’aggressore è stato arrestato con le accuse di lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale. Si tratta di un venticinquenne nigeriano, senza fissa dimora. L’uomo mercoledì si è avvicinato a una quarantenne che stava chiudendo il bar dove lavora. I due non si conoscevano. Il venticinquenne ha chiesto alla donna se avesse una busta di plastica da dargli, ma lei ne era sprovvista. Al rifiuto, il venticinquenne ha dato in escandescenza e ha reagito aggredendo fisicamente la donna. Le ha sferrato calci e pugni, le ha lanciato una lattina in testa. La vittima è riuscita a chiamare la polizia, sul posto è subito arrivata una pattuglia. Ma nonostante la presenza degli agenti, l’aggressore ha continuato a colpire la malcapitata, per poi scagliarsi anche contro i due poliziotti. Ha inoltre minacciato i presenti.

Dopo una colluttazione, la polizia è riuscita a bloccare il cittadino nigeriano, che è stato arrestato. In commissariato si è rifiutato di fornire le sue generalità. È stato identificato, ha precedenti per diversi episodi violenti. Stamattina si terrà l’udienza di convalida in tribunale a Pavia. I coinvolti sono finiti al pronto soccorso per essere medicati. La barista ha riportato ferite con una prognosi di cinque giorni, uno degli agenti è stato invece giudicato guaribile in sette giorni.
altro »

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Voghera

RSS Feed Widget

Lascia un commento