Category: Bologna

Pesta a sangue la moglie, arrestato tunisino

L'orrore

Posted by Il Giornale on Thursday, October 10, 2019

Immigrato violenta bimba di 11 anni che torna da scuola: ospita ‘comunità educativa’

http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2019/09/29/molesta-ragazzina-giovane-arrestato_77003886-f08e-423b-958d-5de9687752a4.html

 Un 20enne di origine colombiana è stato arrestato dai Carabinieri per violenza sessuale su minori.
    Nei pressi della stazione di Bazzano, nel Comune di Valsamoggia nel Bolognese, venerdì pomeriggio avrebbe aggredito e molestato una ragazzina di 11 anni che, terminata la scuola, stava per tornare a casa.
    La centrale operativa del 112 ha ricevuto la richiesta di aiuto e i militari, che hanno richiesto anche l’intervento del 118, hanno raggiunto la stazione dove hanno trovato la giovane molto spaventata. Dalla descrizione che ha fornito e dalle testimonianze raccolte dai Carabinieri, è stato riconosciuto l’aggressore domiciliato in una comunità educativa. Su disposizione della Procura ieri sera il 20enne è stato arrestato e portato in carcere.

Immigrati scatenati a Bologna, calci pugni e coltellate ai passanti

https://www.ilrestodelcarlino.it/bologna/cronaca/studente-rapinato-piazza-verdi-1.4783772

Rapina nella notte in zona universitaria a Bologna. La polizia ha arrestato due giovani in pieno centro: un 19enne moldavo e un 20enne cubano, entrambi con precedenti e irregolari.


L’intervento è delle 4.15 in piazza Verdi, in zona universitaria. Una pattuglia è stata fermata da uno studente 27enne di Reggio Calabria, che ha detto di essere stato preso a calci e pugni e rapinato del borsello. Ha indicato i due responsabili ai poliziotti, che li hanno fermati e hanno trovato la refurtiva, documenti e portafogli. Sono stati portati in carcere, in attesa di convalida, per rapina aggravata in concorso. La vittima, con escoriazioni agli zigomi, ha rifiutato le cure del 118.

E stamattina attorno alle 8.30 un giovane moldavo di 19 anni è stato buttato a terra e rapinato del portafoglio da due africani, alla fermata del bus Sferisterio in via Irnerio. I due si sono poi dati alla fuga verso piazza VIII Agosto e quando il moldavo ha cercato di inseguirli, uno di loro, gambiano di 22 anni già arcinoto alle forze dell’ordine, ha estratto un coltellino svizzero e lo ha minacciato: “Se non la smetti di seguirmi ti ammazzo”. 

La polizia, accorsa sul posto dopo la telefonata delle vittima, è riuscita ad arrestare il gambiano, mentre il complice si è dato alla fuga. Il 22enne è stato portato direttamente alla Dozza per rapina pluriaggravata in concorso con ignoti. La vittima, pur scossa, ha rifiutato l’intervento del 118.

Due quintali di droga nell’auto dell’immigrato

http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2019/08/29/due-quintali-di-marijuana-in-auto_63661681-4243-4e51-8c85-46ee7e0ef832.html

(ANSA) – BOLOGNA, 29 AGO – La Guardia di Finanza di Bologna ha sequestrato due quintali di marijuana, arrestando un albanese di 29 anni, trovato in possesso della droga. Una pattuglia del nucleo di Polizia Economico-Finanziaria ha individuato un’autovettura nei pressi del casello autostradale di Bologna Fiera che, all’intimazione dell’alt, si è data precipitosamente alla fuga. I finanzieri l’hanno inseguita e fermata dopo alcuni chilometri. Nel controllo i militari hanno trovato, stivate all’interno dell’auto, un centinaio di confezioni di marijuana per un peso di 208 kg: messe sul mercato al dettaglio, avrebbero fruttato oltre 1 milione e 200 mila euro. Lo straniero è stato arrestato e portato in carcere.

Gang di figli di immigrati picchia e rapina figli di italiani a Bologna

http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2019/08/28/rapina-a-17enne-tre-minori-arrestati_29198a64-1f9f-41d3-ac24-36dfd66c15cc.html

E’ stato disposto il carcere per tre minorenni ritenuti responsabili di una serie di aggressioni a scopo di rapina ai danni di coetanei, avvenute fra la fine di giugno e l’inizio di luglio a Bologna. Si tratta di un 15enne, un 16enne e un 17enne, italiani di seconda generazione, raggiunti da ordinanze di custodia cautelare per concorso in rapina aggravata e lesioni.
    Le misure sono state eseguite dai carabinieri, che avevano anche condotto le indagini che hanno portato alla loro individuazione. L’episodio più violento attribuito alla banda è la rapina subita da uno studente bolognese di 17 anni, preso di mira lo scorso 4 luglio su un bus della linea 21 in viale Aldo Moro, mentre stava andando a fare un tirocinio scolastico. Era stato circondato, preso a pugni in faccia al punto da fratturargli uno zigomo (60 giorni di prognosi) e rapinato di zaino, telefonino e cuffie wireless.

Italiano massacrato di botte da straniero a Bologna

https://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/emilia-romagna/bologna-docente-universitario-massacrato-di-botte-arrestato-clochard_3227956-201902a.shtml

Un clochard olandese di 52 anni è stato arrestato per aver picchiato con violenza un docente universitario italiano 69enne che stava passeggiando sotto i portici di via Santo Stefano a Bologna. Il professore è stato ricoverato per diverse ferite al volto, guaribili in 25 giorni. Secondo le testimonianze, il 52enne lo ha colpito al volto con due pugni poi, una volta fatto cadere a terra privo di sensi, ha continuato a picchiarlo al capo e al costato.

Il clochard comparirà domani davanti Tribunale per l’udienza di convalida dell’arresto. L’accusa nei sui confronti è di lesioni personali aggravate. Il motivo del gesto non è ancora chiaro.

In casa del migrante mitragliette

In auto gli attrezzi del mestiere, nelle loro abitazioni, pistola, mitraglietta…

Posted by BolognaToday on Tuesday, August 20, 2019

Marocchina prende a morsi carabiniere

http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2019/08/16/scappa-con-figli-e-morde-cc-arrestata_2cd81aa0-d674-43a1-89c9-235f60b4e968.html

(ANSA) – BOLOGNA, 16 AGO – Tre giorni fa si è allontanata insieme ai suoi quattro figli, tutti minori, dalla casa famiglia di Bologna dove vivevano e quando il giorno successivo è tornata per prendere i passaporti, in compagnia del bimbo più piccolo, ha minacciato gli assistenti sociali e aggredito un carabiniere con un morso. La donna, una 24enne marocchina, regolare e incensurata, è stata arrestata per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Non ha voluto dire ai carabinieri dove si trovano gli altri tre figli. Gli investigatori che stanno cercando di rintracciarli sono convinti che siano stati affidati al marito, senza fissa dimora, oppure a un’amica.

Immigrati rapinano donna e le spezzano braccio

30 giorni di prognosi per la signora

Posted by BolognaToday on Friday, August 9, 2019

Ghanese grida “Allah Akbar” e si scaglia contro i passanti: bloccato da consigliere Lega

Bologna, ghanese grida “Allah Akbar” e si scaglia contro i passanti  ilGiornale.it

Bologna, al grido di Allah Akbar si scaglia contro passanti e danneggia auto. Fermato da consigliere Lega Andrea Doria, che resta lievemente ferito.