Category: Brescia

Immigrato distrugge bus a badilate

https://www.giornaledibrescia.it/bassa/distrugge-il-bus-e-minaccia-l-autista-con-un-badile-1.3425942

Quando ha capito che il pullman su cui si trovava non l’avrebbe portato a casa, a Fiesse, ha dato in escandescenze, prendendo un badile e colpendo il parabrezza del pullman e poi scagliandosi anche contro i carabinieri. 

L’episodio è accaduto nelle scorse ore nel deposito di Isorella. L’uomo, un 23enne del Mali in Italia come richiedente asilo, durante la corsa del bus si era addormentato e lo ha svegliato l’autista nel controllo di fine servizio. Quando il conducente gli ha spiegato che la corsa sarebbe finita lì l’uomo è sceso dal bus ma invece di allontanarsi ha preso uno degli arnesi che erano nel deposito, un badile, e si è scagliato contro il mezzo. 

Ora deve rispondere di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e violenza privata. È stato condannato ad un anno di reclusione. Pena sospesa. 

Profugo terrorizza un intero paesino

Panico per le vie

Posted by Il Giornale on Monday, October 28, 2019

Scontri tra italiani e immigrati a Brescia, qualcuno spara

Immagine storia relativa a IMMIGRATI tratta da il Giornale

Rissa tra stranieri e italiani, parte un colpo di pistola: terrore in …

il Giornale-9 ore faSi sarebbero venute a creare delle tensioni tra giovani italiani ed un gruppo di immigrati dell’est Europa. Prima le grida e gli insulti, quindi gli spintoni che danno …

Genitori indiani torturano il fidanzato della figlia con scosse elettrice

https://www.dagospia.com/rubrica-29/cronache/diamogli-scossa-ndash-brescia-due-genitori-torturano-scosse-213023.htm

Due genitori hanno torturato con scosse elettriche il fidanzato di loro figlia. La vicenda a Brescia, dove i responsabili delle violenze commesse sono stati denunciati dalle forze dell’ordine con l’accusa di sequestro di persona, maltrattamenti in famiglia e, appunto, tortura.

Quel padre e quella madre – entrambi indiani – era fortissimamente contrari alla frequentazione della loro figlia 16enne con quel ragazzo di vent’anni. Tanto contrari da spingersi oltre, molto oltre.

SCOSSE ELETTRICHE

Il giovane, come racconta il Giornale di Brescia, avrebbe subito maltrattamenti con un cavo della corrente, subendo scariche elettriche; la barbarie subite sarebbero avvenute nelle scorse settimane, nel mese di agosto, quando la “preda” fu portata e chiusa in una stanza dai due adulti, che lo avrebbero pure preso a bastonate.

La teenager è stata allontanata dal nucleo famigliare, venendo portata in una comunità: gli inquirenti stanno indagando anche per capire se la stessa ragazzina abbia subito simili angherie dai propri genitori, che ora rischierebbero fino a dieci anni di galera per la brutalità commessa.

“Spaccio per pagarmi le vacanze”

"Vendo droga solo per pagarmi le vacanze". Tutta la storia ⤵️

Posted by BresciaToday on Thursday, August 29, 2019

Immigrato senza biglietto aziona freno emergenza

Ecco cosa è successo

Posted by Il Giornale on Tuesday, August 27, 2019

Immigrato minaccia famiglia armato di machete

⚠ Lite in famiglia degenera, panico tra le mura di casa

Posted by BresciaToday on Thursday, August 1, 2019

Immigrato incendia bus e pesta poliziotti: li prende a morsi

http://www.bsnews.it/2019/07/25/follia-in-stazione-straniero-incendia-bus-poi-prende-a-pugni-e-morsi-gli-agenti/?refresh_ce

Ennesimo caso di violenza ai danni di un Agente della Polizia Ferroviaria di
Brescia. A denunciarlo, con una nota, è il sindacato di Polizia Sap, cheriferisce quanto avvenuto in mattinata nella zona della Stazione.

Verso le 7, secondo quanto si apprende, due Agenti della Polfer di Brescia sono intervenuti per fermare uno straniero che aveva appiccato un incendio e danneggiato un autobus. Purtroppo l’immigrato si è scagliato contro di loro, colpendoli con pugni e testate, oltre che mordendo un poliziotto alla spalla. Lo straniero, ovviamente, è stato arrestato. Mentre l’agente ne avrà per 15 giorni, nella speranza di non aver contratto malattie infettive.

“Si poteva evitare?”, domanda nella nota il sindacato, “Il SAP, come sostiene da anni, crede
fermamente di si. Se anche la Polizia Ferroviaria fosse dotata di Spray Anti Aggressione o di Taser molto probabilmente l’intervento degli Agenti si sarebbe risolto solo con il mostrare uno di questi strumenti di coercizione e come riportano le statistiche Ministeriali il soggetto avrebbe desistito nel suo comportamento aggressivo ben conscio che tali strumento potevano essere utilizzati contro di lui”. “Il SAP – continua la nota – esprimendo ancora una volta solidarietà ai colleghi aggrediti, auspica che chi usa violenza venga fermato e messo nelle condizioni di non nuocere ad alcuno, per questo motivo chiediamo ancora una volta che tutti i dipendenti che svolgono servizio per garantire la sicurezza pubblica vengano dotati dei mezzi necessari a garantire la loro incolumità ed in particolare riteniamo che
sia giunto il momento di dotare immediatamente il personale della Polizia Ferroviaria di Brescia di tali mezzi senza ulteriori esitazioni o periodi di valutazione/prova”.

Migrante esige di bere gratis e accoltella commesso

https://www.facebook.com/BresciaToday/posts/2603669142986925?xts__%5B0%5D=68.ARCxz9fGLHDd0HSGjjuKnTVTafY7dOrg8VqMpzN20wgmxCIN_0eZLLo2sp_GMrdP3Bhb0tM3__2fQcEilRndBbwjFCxQSHlLpePo3N8qSpqEnailtp5Sh6ovBg7C6OorMWD1cjB8pe3Y9RAAIqdBJphPePEucwL5q6AcUftsEXDyPgG6Ld-Y1HD3XCMgvg5BjaPtNEktdFG92dff7e-fuJUROgzdEF5vbHKA4nJaHZgitwDps_ZNILUaw_OfFT3zJjM3jnZqPc-K5AgxfJruukE4vPz_C2OTMPg3xM9WhSe2IDO1bw1PV0noTBx4zLCR8B_35rE5F3-1L5h7PPfrXJAS5Q&__tn=-R

Migrante salta dietro bancone e accoltella barista