Category: Brescia

Getta carta a terra e viene redarguito: immigrato pesta 35enne

*** Guarda il video ***

Posted by Il Giornale on Tuesday, February 18, 2020

Spacciatore straniero arrestato per la nona volta

Brescia: spaccio di cocaina, 46enne arrestato per la nona volta. Professionista dello spaccio arrestato per la nona volta: è successo venerdì pomeriggio a Brescia, nella zona del quartiere Fiumicello. E’ qui che gli agenti del comando di Polizia Locale hanno intercettato il 46enne indiano che stavano tenendo d’occhio da un po’: insieme a un bresciano di 55 anni, che a quanto pare gli faceva l’autista, stava distribuendo cocaina in alcune zone della città.

Addosso gli sono stati trovati quasi 10 grammi di cocaina, già divise in dosi: nel corso della giornata ne avrebbe spacciata parecchia, fermandosi tra parchi, locali ed esercizi commerciali dove avrebbe incontrato i clienti. La droga è stata ovviamente sequestrata, e l’uomo inevitabilmente arrestato.

L’arresto è stato convalidato, e il 46enne sottoposto ad obbligo di firma in attesa del processo. Come detto, il pusher di casa a Chiesanuova è un esperto del settore, già arrestato otto volte prima della nona, venerdì. Anche il suo “autista” è stato segnalato come consumatore. Identificati anche i suoi clienti.

www.bresciatoday.it

Immigrati aggrediscono agenti invocando Allah

Il carcere messo a ferro e fuoco dai detenuti

Posted by Il Giornale on Sunday, January 19, 2020

Brescia, pesta la compagna e dà fuoco alla casa: ricercato romeno

Brescia, pesta la compagna e dà fuoco alla casa: ricercato romeno  ilGiornale.it

Brescia, marocchino ubriaco esige sesso da moglie incinta: brutalizzata

https://www.giornaledibrescia.it/sebino-e-franciacorta/coccaglio-torna-a-casa-ubriaco-e-cerca-di-violentarla-1.3443810

Brescia. Magrebino torna a casa e pretende che la moglie soddisfi le sue bramosie sessuali. Ma la povera donna è avanzato stato interessante e si rifiuta. Accecato dal diniego la risorsa si avventa sulla consorte e la colpisce brutalmente, quindi la minaccia con un coltello ed ottiene quanto preteso. Quando la risorsa, ormai soddisfatta nel fisico e nello spirito, si stava riposando, la giovane riesce a telefonare ai CC, i quali, prontamente accorsi, arrestano la risorsa. La giovane è stata accompagnata in una casa-famiglia.

Immigrato distrugge bus a badilate

https://www.giornaledibrescia.it/bassa/distrugge-il-bus-e-minaccia-l-autista-con-un-badile-1.3425942

Quando ha capito che il pullman su cui si trovava non l’avrebbe portato a casa, a Fiesse, ha dato in escandescenze, prendendo un badile e colpendo il parabrezza del pullman e poi scagliandosi anche contro i carabinieri. 

L’episodio è accaduto nelle scorse ore nel deposito di Isorella. L’uomo, un 23enne del Mali in Italia come richiedente asilo, durante la corsa del bus si era addormentato e lo ha svegliato l’autista nel controllo di fine servizio. Quando il conducente gli ha spiegato che la corsa sarebbe finita lì l’uomo è sceso dal bus ma invece di allontanarsi ha preso uno degli arnesi che erano nel deposito, un badile, e si è scagliato contro il mezzo. 

Ora deve rispondere di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e violenza privata. È stato condannato ad un anno di reclusione. Pena sospesa. 

Profugo terrorizza un intero paesino

Panico per le vie

Posted by Il Giornale on Monday, October 28, 2019

Scontri tra italiani e immigrati a Brescia, qualcuno spara

Immagine storia relativa a IMMIGRATI tratta da il Giornale

Rissa tra stranieri e italiani, parte un colpo di pistola: terrore in …

il Giornale-9 ore faSi sarebbero venute a creare delle tensioni tra giovani italiani ed un gruppo di immigrati dell’est Europa. Prima le grida e gli insulti, quindi gli spintoni che danno …

Genitori indiani torturano il fidanzato della figlia con scosse elettrice

https://www.dagospia.com/rubrica-29/cronache/diamogli-scossa-ndash-brescia-due-genitori-torturano-scosse-213023.htm

Due genitori hanno torturato con scosse elettriche il fidanzato di loro figlia. La vicenda a Brescia, dove i responsabili delle violenze commesse sono stati denunciati dalle forze dell’ordine con l’accusa di sequestro di persona, maltrattamenti in famiglia e, appunto, tortura.

Quel padre e quella madre – entrambi indiani – era fortissimamente contrari alla frequentazione della loro figlia 16enne con quel ragazzo di vent’anni. Tanto contrari da spingersi oltre, molto oltre.

SCOSSE ELETTRICHE

Il giovane, come racconta il Giornale di Brescia, avrebbe subito maltrattamenti con un cavo della corrente, subendo scariche elettriche; la barbarie subite sarebbero avvenute nelle scorse settimane, nel mese di agosto, quando la “preda” fu portata e chiusa in una stanza dai due adulti, che lo avrebbero pure preso a bastonate.

La teenager è stata allontanata dal nucleo famigliare, venendo portata in una comunità: gli inquirenti stanno indagando anche per capire se la stessa ragazzina abbia subito simili angherie dai propri genitori, che ora rischierebbero fino a dieci anni di galera per la brutalità commessa.

“Spaccio per pagarmi le vacanze”

"Vendo droga solo per pagarmi le vacanze". Tutta la storia ⤵️

Posted by BresciaToday on Thursday, August 29, 2019