Category: Venezia

Spacciano 4 kg di droga col permesso umanitario

Immigrato ‘ruba’ cane e lo maltratta per chiedere elemosina

http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2019/08/26/maltratta-cane-mendicante-denunciato_166bee61-606e-4c36-9cf1-a30d89db35a0.html

(ANSA) – VENEZIA, 26 AGO – E’ stato percosso e maltrattato per diversi giorni da un uomo che lo teneva accanto a sé per mendicare e impietosire i passanti nella zona di Castello, ma questa volta la storia di un cane meticcio, finito chissà come a Venezia, ha avuto un lieto fine. Grazie alle segnalazioni dei cittadini e all’intervento del Nucleo Pronto impiego della Polizia locale l’animale è stato restituito questa mattina al legittimo proprietario, residente a Como, mentre il mendicante, un bulgaro di 38 anni, è stato denunciato per maltrattamenti.

Gang multietnica assalta la spiaggia di Jesolo

La violenza della gang multietnica

Posted by Il Giornale on Sunday, June 30, 2019

Stuprata da immigrato a Venezia

https://www.ilgazzettino.it/nordest/venezia/venezia_violenza_sessuale_marghera-4503422.html

Una ragazza 20enne è stata violentata nella notte di sabato scorso, 18 maggio, da un giovane che la stessa vittima ha descritto come dell’Est Europa. Il fatto è avvenuto negli spazi a disposizione di una discoteca di Marghera.

Secondo quanto riferisce la polizia, la giovane è stata aggredita sessualmente in un giardino che fa da appendice alle sale da ballo e alla zona bar. Dopo la violenza la ragazza è andata a casa riferendo ai genitori l’accaduto. Questi ultimi l’hanno portata in ospedale dove i medici hanno riscontrato la violenza e informato gli investigatori. Gli agenti hanno raccolto le dichiarazioni della 20enne nel nosocomio; quindi sono andati in discoteca per ispezionare i luoghi, ricostruire la dinamica dei fatti e prelevare le immagine delle telecamere di sorveglianza. La giovane, che era in stato di choc, sarà risentita nuovamente dagli uomini della Squadra mobile mentre le indagini sono tutt’ora in corso per individuare il responsabile.

Pestato da immigrati a Venezia

Aggredito in un vicolo da due giovani, forse stranieri

Posted by BresciaToday on Tuesday, April 16, 2019

Immigrati senza biglietto aggrediscono guardie

Sul tram senza biglietto: aggrediscono due guardie giurate

ono saliti a bordo del tram a piazzale Roma e, poco dopo, due guardie giurate in servizio hanno chiesto loro il biglietto. Uno dei cinque, sprovvisto del ticket, ha cominciato a inveire e un amico ha aggredito il vigilante spintonandolo e stringendogli le mani al collo. L’episodio risale a domenica sera. Erano circa le 23.30 quando il mezzo della linea T1 si è fermato appena dopo essere partito, all’altezza della questura. 

Tutto è cominciato da un semplice controllo a un gruppo di cinque giovani afghani, uno dei quali si è scagliato contro la guardia giurata che, per difendersi, lo ha colpito con una testata. Il collega ha avvisato l’autista che ha fermato il mezzo in attesa dell’arrivo della polizia. Gli agenti della squadra volanti hanno identificato le persone coinvolte, che adesso decideranno se procedere a querela. Il vigilante si è fatto refertare al pronto soccorso, così come uno dei componenti del gruppo, ma entrambi ne sono usciti quasi illesi. “

Potrebbe interessarti: http://www.veneziatoday.it/cronaca/aggressione-tram-venezia.html

Arrestato un altro profugo spacciatore

Blitz della Polizia locale nelle strade dello spaccio mestrino: il video dell'arresto

Posted by La Nuova di Venezia e Mestre on Saturday, March 23, 2019

Carnevale a Venezia: zingare borseggiatrici scatenate

VENEZIA. Carnevale, borseggiatrici scatenate in stazione

Posted by La Nuova di Venezia e Mestre on Tuesday, March 5, 2019

Immigrata rasa figlia ritardataria

http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2019/01/29/rasa-figlia-ritardataria-a-processo_264c4cd6-0f43-4961-9498-8b5a54b9703f.html

(ANSA) – VENEZIA, 29 GEN – Stanca di sollecitare la figlia adolescente più del dovuto per indurla ad alzarsi dal letto e recarsi in tempo a scuola, approfittando del sonno pesante della ragazza le ha tagliato quasi del tutto la chioma. Per questo una donna di nazionalità romena dovrà rispondere al Tribunale di Belluno di abuso di mezzi di correzione. I fatti risalgono a due anni fa e la segnalazione dell’accaduto era giunta in seguito ai racconti fatti dalla stessa minorenne ai compagni di scuola che le avevano chiesto ragione della atipica acconciatura. La ragazza è assistita da un legale e non è esclusa la costituzione di parte civile.

Zingari li rapinano durante maratona, assedio al campo

Posted by Il Gazzettino on Friday, November 2, 2018