Category: Bari

Capotreno preso a pugni da Immigrato senza biglietto

Indagini sono in corso da parte della polizia ferroviaria, a Trani, dopo che nella mattinata di oggi un capotreno in servizio su un treno regionale della linea Bari-Foggia, è stato colpito al volto con un pugno da un ragazzo, straniero, privo di biglietto.
Secondo quanto ricostruito dagli agenti, il giovane trovato sprovvisto del ticket prima che il convoglio arrivasse nella stazione di Trani, è stato invitato a scendere. Poco prima che le porte si chiudessero e che lui scendesse, ha colpito il ferroviere ed è fuggito mentre il treno ripartiva. Solo una settimana fa, a bordo di un treno a lunga percorrenza, proveniente da Roma e diretto a Bari, un altro ferroviere, all’altezza di Barletta, era stato aggredito per gli stessi motivi da un ragazzo nigeriano, poi arrestato.

http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2017/09/08/senza-biglietto-aggredisce-ferroviere_c127a2a1-a3b6-4d8a-9539-fe3c516284cd.html

PROFUGO TRASCINA TURISTA IN UN CESPUGLIO E LA VIOLENTA

E’ stato sorpreso dai carabinieri mentre tentava di violentare una giovane turista francese. E’ accaduto all’alba di oggi, nel centro cittadino, nei pressi di Piazza Giulio Cesare, a Bari. Il ragazzo è stato arrestato. Si tratta di un 21enne cittadino del Bangladesh, ospite del Cara di Bari-Palese. Il 21enne, dopo essersi offerto di accompagnare la giovane donna presso la casa vacanza dove alloggiava, poichè disorientata, prima l’avrebbe immobilizzata e poi l’avrebbe trascinata in un vicino cespuglio. I carabinieri del nucleo radiomobile, allertati dall’operatore della centrale operativa del comando provinciale, avvisato dai passanti attirati dalle urla della vittima, sono intervenuti riuscendo, dopo un inseguimento, a bloccare il 21enne che cercava di fuggire a piedi. Alla vittima sono stati diagnosticati 15 giorni di riposo da parte dei medici del pronto soccorso dell’ospedale Di Venere di Carbonara, per traumi e contusioni.

http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2017/08/14/tenta-di-violentare-turista-arrestato_b622c3b8-fa5b-4e65-9214-50fdd05b21b5.html

BARI, AFRICANO LA VIOLENTA PER STRADA: SALVATA DAI PASSANTI

Un uomo di 35 anni, Ndaye Doumbia, del Ghana, senza fissa dimora, è stato arrestato dalla polizia a Bari per violenza sessuale nei confronti di una donna che è stata aggredita per strada mentre stava percorrendo un sottopassaggio a ridosso del centro cittadino. L’uomo è anche accusato di lesioni aggravate e resistenza a pubblico ufficiale.

La donna è stata salvata prima da alcuni passanti che sono intervenuti bloccando l’aggressore e poi da due pattuglie volanti che, avvertite da una segnalazione al 113, sono intervenute sul posto. La vittima, che stava tornando a casa dopo il lavoro, era stata rincorsa e aggredita violentemente, bloccata e palpeggiata dall’uomo. Fermato dalla polizia, l’uomo ha anche aggredito un poliziotto con un pugno ed è stato neutralizzato con un dissuasore spray al peperoncino. Sia pur ammanettato, ha poi continuato a reagire aggredendo a pugni anche un altro poliziotto. I due agenti sono stati medicati e giudicati guaribili in dieci e venti giorni.

http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2017/08/05/violenza-sessuale-su-donna-bari-arresto_febddeb6-be50-40ff-81a2-3193859daf47.html

PROFUGO STUPRA ANZIANA DI 75 ANNI DOPO AVERLE PORTATO LA SPESA

Una anziana di 75 è stata violentata da un 26enne nigeriano che, all’uscita da un supermercato, aveva offerto alla donna aiuto per portarle a casa la spesa. Una volta arrivati nell’abitazione, il nigeriano, ospite del Cara di Bari, avrebbe picchiato e stuprato ripetutamente la donna. Della vicenda, verificatisi a Gioia del Colle (Bari), parla oggi La Gazzetta del Mezzogiorno. Il migrante è stato arrestato dai carabinieri, dopo che l’anziana ha dato l’allarme ai figli e ha descritto il suo aggressore ai militari dell’Arma. La donna è ricoverata nel reparto di ostetricia e ginecologia di Acquaviva delle Fonti (Bari).

http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2017/07/30/anziana-stuprata-arrestato-nigeriano_1bfab62c-f434-417f-9da7-a3933979666c.html

NIGERIANI: RITI VUDU’ STUPRI E DIFFUSIONE DI AIDS

Le ragazze scelte in Nigeria e attirate con la promessa di una vita migliore, i giuramenti e i riti vudù come garanzia per il viaggio, le violenze e le privazioni durante i 6.500 km di percorso e infine l’assoggettamento e l’obbligo a prostituirsi una volta arrivate in Italia, per saldare lo stesso debito. Con punizioni fisiche e ritorsioni per chi si rifiutava di essere sfruttata. E’ questo lo scenario svelato dall’operazione ‘Falsa speranza’ della Compagnia Carabinieri Bologna Centro, che ha eseguito 11 fermi per appartenenti ad un gruppo criminale di nigeriani. Associazione a delinquere finalizzata alla tratta, alla riduzione in schiavitù, al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e della prostituzione alcuni dei reati contestati.
Tutto nasce dalla denuncia di una vittima, una 24enne che a giugno 2016 ha trovato la forza di rivolgersi ai Carabinieri: le violenze sessuali per non essersi prostituita le hanno provocato lesioni permanenti ai genitali e la contrazione dell’Hiv.

http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2017/07/25/violenze-e-vudu-per-arruolare-schiave_0969ede6-a09e-4d89-8303-13d4855d8986.html

Immigrato uccide donna a schiaffi

Una donna di 30 anni di nazionalità polacca, Anita Betata Rzepecka, è morta a Bari in seguito ad un grave trauma cranico provocato da una caduta avvenuta durante l’ennesimo litigio con il suo compagno che l’avrebbe schiaffeggiata violentemente facendola cadere e lasciandola poi per ore svenuta per terra. L’uomo, un 44enne romeno, Marian Sima, è stato portato in carcere in stato di fermo con l’accusa di omicidio volontario. Pare che abbia agito mentre era ubriaco.
Il fatto è avvenuto il 6 luglio scorso, ma la notizia è stata diffusa solo oggi dopo l’esecuzione del provvedimento di fermo.
E’ accaduto in un casolare abbandonato su via di Cagno Abbrescia, nel quartiere Japigia alla periferia di Bari, dove la vittima viveva con il compagno e alcuni connazionali rumeni. A soccorrere la donna ormai in condizioni disperate e a chiamare il 118 è stato un coinquilino della coppia, tornato a casa di sera. La donna è stata operata d’urgenza ma è morta 24 ore dopo.
Sull’accaduto indagano i carabinieri.

http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2017/07/10/schiaffeggiata-durante-litecade-e-muore_f9bb4e85-4b76-435a-b94d-ee847b047246.html

Massacrato di botte da parcheggiatore abusivo perché “mancia è troppo bassa”

Un parcheggiatore abusivo di nazionalità albanese è stato arrestato dai carabinieri a Bari per aver picchiato con calci e pugni un automobilista che, dopo avere lasciato la propria vettura nel parcheggio di Ikea, gli aveva dato una mancia ritenuta troppo esigua.

L’uomo, Hajdar Bera, di sessant’anni, è stato arrestato dai carabinieri del nucleo radiomobile. Il fatto è accaduto nel pomeriggio del 31 maggio. La vittima, un 39enne che aveva raggiunto il centro commerciale con la famiglia, dopo avere sistemato la sua utilitaria è stato raggiunto dal parcheggiatore, che secondo l’accusa lo ha minacciato chiedendogli soldi per vigilare sulla vettura.

Pur avendo ottenuto del denaro, il parcheggiatore non avrebbe ritenuto la mancia adeguata e ha cominciato a picchiare il 39enne prendendolo a calci e a pugni di fronte ai figli terrorizzati. I carabinieri sono intervenuti bloccando e arrestando l’uomo. L’aggredito è stato medicato e giudicato guaribile in otto giorni.

http://bari.repubblica.it/cronaca/2017/06/01/news/bari_parcheggiatore_abusivo_picchia_un_automobilista_davanti_ai_figli-166969395/

Nigeriani si accoltellano al centro profughi di Kabobo


Telebari srl (Comunicati Stampa)
Bari, rissa al CARA di Palese: cittadino nigeriano accoltellato alla …
Telebari srl (Comunicati Stampa)
Ennesima rissa al CARA di Palese. Secondo quanto appreso il Centro di Accoglienza per migranti sarebbe stato ancora una volta teatro di violenza. Per motivi ancora da chiarire, nel pomeriggio due gruppi di migranti avrebbero dato inizio al caos

Bari, molesta ragazzine vicino a un liceo: preso un Immigrato


La Gazzetta del Mezzogiorno
Bari, molesta ragazzine vicino a un liceo: preso un bengalese
La Gazzetta del Mezzogiorno
Avrebbe molestato una 15enne davanti ad un liceo di Bari palpandola e cercando di baciarla. Un 29enne originario del Bangladesh, venditore ambulante senza fissa dimora, è stato arrestato in flagranza a Bari sabato mattina dai Carabinieri. L’uomo

altro »

PROFUGO LO PRENDE A SASSATE IN TESTA, GIOVANE IN PROGNOSI RISERVATA


La Gazzetta del Mezzogiorno
Rissa al Cara, nigeriano ferito a un occhio: è in prognosi riservata
La Gazzetta del Mezzogiorno
Un giovane di 26 anni è stato ferito a un occhio e alla testa nel corso di una rissa tra profughi scoppiata nel tardo pomeriggio di ieri al Cara del quartiere San Paolo di Bari.
altro »