Tag: travolta

Auto di zingari in fuga dopo rapina travolge famiglia

Sette persone sono rimaste ferite, tra cui gravemente tre rapinatori, dopo un rocambolesco inseguimento a Roma a seguito di una rapina. Ad essere coinvolte, oltre ai malviventi, una famiglia in auto e il conducente di un furgone. L’auto dei delinquenti, tutti zingari, fuggiva inseguita dai carabinieri quando, in via Castel di Guido, ha travolto un furgone e un’auto. La macchina dei rapinatori è poi finita contro un albero incendiandosi. Sul posto è intervenuto il 118 di Roma.

Il 118 di Roma ha gestito i soccorsi trasportando i feriti in diversi ospedali della Capitale con cinque ambulanze e un elicottero. Sono anche intervenuti per spegnere le fiamme dell’auto incendiata. Il ferito piĂą grave è stato portato dal 118 in eliambulanza al Gemelli, gli altri due malviventi in codice rosso al San Filippo Neri e all’Aurelia Hospital. I tre componenti della famiglia sull’auto travolta dai malviventi, che si trovava in codice giallo sono stati trasportati al San Camillo, mentre il conducente del furgone all’Aurelia Hospital.

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/cronaca/2013/08/11/Incidente-dopo-inseguimento-rapinatori-Roma-sette-feriti-_9144565.html

http://www.romatoday.it/cronaca/incidente-stradale/via-castel-guido-11-agosto-2013.html

Immigrato senza RCA investe donna e fugge

GROSSETO – Investita, travolta da un’auto che non si è neppure fermata per vedere come stava. Vittima una donna di 66 anni che ieri sera, verso le 19.30, è stata investita in via Svizzera, a Grosseto. La donna è stata subito soccorsa da alcuni passanti, ed è stato proprio uno di loro a segnarsi la targa dell’investitore. Immediata è partita la caccia all’uomo da parte degli uomini dell’Ufficio volanti della Questura (nella foto il dirigente Antonio Marchiò).

I poliziotti sono andati a casa del proprietario della vettura, una twingo bianca. L’uomo però è caduto dalle nuvole: aveva venduto il mezzo ad un albanese di 35 anni, un soggetto già conosciuto dalle forze dell’ordine per numerosi reati che vanno dalla droga ai reati contro la persona e il patrimonio.

I poliziotti sono andati nell’ultima residenza del presunto investitore, ma la casa era vuota. La Questura ha dunque effettuato una triangolazione con il cellulare dell’albanese. La cella agganciata ha indicato la zona che da Grosseto porta verso Principina. I poliziotti si sono messi alla ricerca dell’auto che è stata trovata parcheggiata sotto un’abitazione alle 3.30 di notte. L’uomo è stato denunciato a piede libero per omissione di soccorso. Se la donna investita, che ha riportato la frattura del bacino, sporgerà denuncia, a suo carico ci sarà anche il reato di lesioni. I poliziotti hanno anche accertato che l’uomo non aveva effettuato il passaggio di proprietà della vettura ed era senza assicurazione.

http://www.ilgiunco.net/2013/08/03/incidente-in-citta-investita-da-unauto-pirata/

Firenze: senegalese abusivo in fuga travolge bimba di tre anni

In fuga dai poliziotti di quartiere che lo avevano sorpreso in San Lorenzo a vendere merce abusivamente, prima ha travolto una bambina di 3 anni in passeggino, poi ha tentato di prendere a calci e pugni gli agenti che poco dopo l’hanno bloccato. A finire arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, ieri pomeriggio, un cittadino senegalese di 39 anni, immigrato regolare in Italia e residente a Bergamo.
Fortunatamente, la bimba travolta dal venditore abusivo che scappava tra i banchi del mercato, pieno di turisti e passanti, è stata presa al volo dal padre prima che rovinasse a terra, cavandosela così soltanto con qualche graffio e un “forte shock emotivo” successivamente certificato dal referto medico dei sanitari del 118 accorsi all’angolo tra via dell’Ariento e via Sant’Antonino. Il padre della piccola vittima, 34 anni, è un finlandese in visita turistica in cittĂ  con la moglie, connazionale, e la figlia.
Il cittadino senegalese, domiciliato a Novoli, con qualche piccolo precedente di polizia alle spalle, sarĂ  processato quest’oggi per direttissima. I poliziotti gli hanno anche sequestrato la merce.
altro »