Tag: sudamerica

Maxioperazione antidroga: 23 arresti per traffico tra Calabria e … – La Repubblica


Today
Maxioperazione antidroga: 23 arresti per traffico tra Calabria e
La Repubblica
Gente che lavorava spalla-spalla oltre che con broker peruviani e brasiliani, con faccendieri inglesi e irlandesi, con importatori portoghesi e olandesi, e con un numero impressionante di piazzisti di “bianca”. In poco più di un anno l’indagine ha
Tonnellate di coca dal Sudamerica alla Calabria: cento arrestiToday
sequestrati duemila chili di cocaina alla ‘ndranghetaRai News
‘Ndrangheta: 2.000 chili di coca sequestrati e 100 arrestiCrimeblog.it (Blog)
Fanpage –The Blazoned Press –Stretto web
tutte le notizie (50) »

La «coca liquida» arriva a Padova: sette arresti tra Italia e Sudamerica – Mattino Padova


ReSport

La «coca liquida» arriva a Padova: sette arresti tra Italia e Sudamerica
Mattino Padova
Le attività investigative hanno consentito di scoprire che l'organizzazione sfruttava un collaudato canale di importazione, testando nuove rotte della droga, passando per la Bolivia ed il Perù, dalla Thailandia e dall'Austria, utilizzando, altra
Padova, sgominata banda 'cocaina liquida': 7 arrestiReSport
Traffico internazionale di droga, 7 arrestiTaranto Sera (Blog)
Droga,7 arresti tra Italia e SudamericaAffari Sul Web
Mediterranews
tutte le notizie (11) »

Minorenne pestata, umiliata e stuprata da un sudamericano: “Sei roba mia”

Violenza sulle donne: una ragazzina di 17 anni è stata costretta per due anni a subire la barbarie del “fidanzato” immigrato dal sudamerica. L’immigrato l’ha umiliata, picchiata selvaggiamente e stuprata più volte. Qualche sindaco avrà sicuramente intenzione di conferirgli la cittadinanza onoraria.

A 17 anni è stata picchiata, umiliata e anche costretta a subire rapporti sessuali dove e quando lo decideva lui. Il “lui” è un 20enne sudamericano che dopo due anni da incubo è stato alla fine prima denunciato alla polizia – sia dalla vittima che dagli amici di questa – ed ora deve rispondere delle accuse in processo al Tribunale di Perugia. L’uomo, dopo aver picchiato la minore-fidanzata plagiata, obbligava ad utilizzare pesante trucco per nascondere lividi sul volto. Per coprire quel plagio violento di cui sarebbe l’autore. Ma neanche un po’ di carcere ha fermato l’uomo nel continuare le violenze: anche durante il processo ha continuato a minacciare e persino a mettere in moto degli approcci con la giovane. D’altronde era convinto che quella povera ragazza – difesa dall’avvocato Maria Antonietta Gonfalonieri – era solo “roba mia”.
http://www.perugiatoday.it/cronaca/violenza-sessuale-pugni-vittima-minorenne-perugia.html