Tag: strada

Bloccato nigeriano con mannaia e coltello


Lecceprima.it
Violenta rissa in strada, fermato nigeriano con mannaia e coltello da
Lecceprima.it
LECCE ‚Äď Qualche bicchiere di troppo, occhiatine e occhiatacce, battutine e battutacce e la scintilla innesca la miccia della rissa. L’ennesima in citt√†, con il serio rischio di sfociare in tragedia, visto che alcuni fra i contenenti se ne andavano in  

Rom seminano panico per strada

Aversa: Rocambolesco inseguimento per le vie del centro cittadino. I carabinieri arrestano quattro 20enni di etnia rom.

http://www.reportweb.tv/aversa-rocambolesco-inseguimento-per-le-vie-del-centro-cittadino-i-carabinieri-arrestano-quattro-20enni-di-etnia-rom-3/

Ambiente: Meccanici abusivi gettano olii inquinanti negli scarichi

meccaniciabusivi

A Zingonia si sta registrando, ormai da qualche mese, un altro preoccupante fenomeno, forse non criminale ma senza dubbio illegale. Si tratta dei meccanici abusivi. Decine, per la verità, di extracomunitari di colore che si sono improvvisati tecnici d’auto e che, dunque, riparano autovetture e motocicli nei parcheggi attorno alle torri.

Il tutto ovviamente senza alcun genere di autorizzazione e senza alcuna sicurezza per loro e per le eventuali altre persone che dovessero transitare in zona e dovessero, per esempio, restare feriti per i pezzi d‚Äôauto lasciati in giro. Gi√†, perch√© le officine, come detto, sono a cielo aperto e ¬ęaperte¬Ľ alla luce del sole, praticamente tutti i giorni.

Non si tratta di casi isolati, n√© di persone che riparano la propria auto oppure quella di amici, ma di meccanici abusivi attrezzati con tanto di cric industriali ‚Äď o, in altri casi, del tutto improvvisati ‚Äď e altre strumentazioni proprio per fornire al cliente un servizio il pi√Ļ possibile vicino a quello delle officine in regola.

A preoccupare è soprattutto lo smaltimento degli oli per motori. Infatti, mentre le officine regolari devono seguire delle precise procedure di smaltimento degli oli e degli altri materiali di scarto, a Zingonia tutto viene buttato nei tombini, direttamente sulla strada. E poi nei fiumi.

http://www.ecodibergamo.it/stories/Cronaca/se-serve-il-meccanico-ce-labusivo-e-lolio-esausto-finisce-nei-tombini_1051297_11/

Firenze: tunisino armato di bastone a caccia di italiani devasta auto e sfonda vetrina

In stato di agitazione e armato di un grosso bastone di legno, che roteava in mezzo alla strada, ha minacciato i passanti, danneggiato un’auto in sosta e la vetrina di una pizzeria a taglio, impaurendo i clienti e costringendoli a restare all’interno del locale. Protagonista, ieri intorno alle 20,30 in piazza Dalmazia a Firenze, un tunisino di 27 anni, arrestato dai carabinieri. Sul posto è intervenuto anche personale del 118, che lo ha riportato alla calma.

Leggi questo articolo su: http://www.gonews.it/2014/firenze-rotea-un-bastone-e-minaccia-passanti-in-piazza-dalmazia-preso/

San Paolo, chiedono l’elemosina e derubano anziana. Arrestate due … – BariLive.it

San Paolo, chiedono l'elemosina e derubano anziana. Arrestate due
BariLive.it
Arresto in flagranza di reato due cittadine straniere di etnia rom, una 27enne ed una 16enne, ritenute responsabili di furto con destrezza ai danni di una 81enne. Tecnica ben consolidata quelle due donne, che hanno avvicinato in strada la pensionata 

Stupro: marocchino insegue 16enne con coltello


Adnkronos/IGN
Molestie sessuali su una minorenne, arrestato marocchino 34 enne
AndriaLive.it
I Carabinieri della Compagnia di Andria hanno tratto in arresto un 34enne marocchino con le accuse di violenza sessuale aggravata e violenza e minaccia a P.U.. La vittima, una 16enne del luogo, stava percorrendo a piedi una strada del centro cittadino 
Andria: molestie sessuali su una minore. Arrestato marocchino PrimaPress
Andria: minaccia e molesta una minorenne in strada, arrestatoAdnkronos/IGN
Violenza donne: minaccia 16enne con coltello, arrestato a AndriaAGI – Agenzia Giornalistica Italia
Il Domani Andriese
tutte le notizie (9)¬†¬Ľ

Escono dal campo nomadi per svaligiare appartamenti: arrestati 4 rom

Torino 06 marzo 2014 – Quattro rom residenti nel campo nomadi di strada dell’Aeroporto¬†sono stati arrestati per tentato furto aggravato in concorso e denunciati per il possesso di arnesi atti allo scasso. Il tutto √® avvenuto nel pomeriggio a seguito di una telefonata giunta al 113 che segnalava forti rumori sospetti provenire dall’interno di uno stabile in corso Galileo Ferraris.¬†Quando gli agenti sono giunti sul posto¬†hanno sorpreso i quattro rom, tre diciottenni e un diciassettenne, intenti ad armeggiare sulla porta di ingresso di un alloggio. Questa si presentava ormai quasi completamente forzata.¬†I quattro rom sono stati arrestati¬†e nei successivi accertamenti √® stato appurato che avevano numerosi alias e diversi pregiudizi per reati contro il patrimonio. I poliziotti hanno ancora trovato sia gli arnesi utilizzati, sia l’autovettura utilizzata dai ragazzi. Il mezzo √® stato sottoposto a sequestro penale poich√© utilizzato per recarsi sul luogo del reato.

http://www.torinotoday.it/cronaca/arrestati-rom-corso-galileo-ferraris-torino.html

 

Rom rapinava a colpi di sciabola: ‘Sono la spada della Valacchia’

√ą stato arrestato dai carabinieri di Pavia un 34enne di origini nomadi. L‚Äôuomo, con diversi precedenti penali alle spalle, era conosciuto con il nome ‚ÄúLa spada della Valacchia‚ÄĚ per via delle numerose¬†rapine¬†commesse imbracciando una¬†sciabola. Il 34enne era ricercato anche dall‚ÄôInterpol.

(Adnkronos) – Sorpreso nel corso di un controllo, prima di essere accompagnato in carcere, l’uomo ha chiesto di telefonare alla sorella alla quale ha promesso che non appena sara’ in Romania cerchera’ di evadere per riprendersi la spada, rimasta nascosta sottoterra in Italia.

In Italia l’uomo aveva costruito attorno a s√® una doppia attivit√†. Da tempo investiva i soldi delle rapine per “acquistare” ragazze da portare, in Italia, in particolare nella zona di Milano, di Brescia e di Piacenza e l√¨ ‘proteggerle’. “Velea quindi -spiegano i carabinieri- considerato un boss del mondo del lenocinio in tutta la Lombardia, di giorno era uno sfruttatore di ragazze dedite alla prostituzione sulla strada, mentre la notte aveva organizzato assieme ad altri quattro connazionali, tra cui il conducente dell’autovettura su cui √® stato fermato, una banda dedita ai furti in abitazione”.

http://www.liberoquotidiano.it/news/cronaca/11560005/Pavia–armato-di-sciabola-rapinava.html

Scippo Shock: ragazza pestata e presa a morsi da nigeriano

Aggredita e presa a morsi in mezzo alla strada, arrestato un 25enne
Piacenza –¬†Una ragazza di 22 anni √® finita all‚Äôospedale nel tardo pomeriggio del 7 febbraio dopo essere stata aggredita, addirittura con de imorsi, da un¬†25enne¬†che √® stato arrestato dalla polizia. E‚Äô accusato di tentata rapina, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. Nella notte √® stato portato in carcere alle¬†Novate.I poliziotti, al loro arrivo, hanno trovato la ragazza a terra ferita, mentre il 25enne, di origine nigeriana come la donna, ha provato a¬†scappare nascondendosi in un cortile l√¨ vicino: poi ha cercato di affrontare la polizia ma √® stato bloccato, ammanettato e portato in questura dalla volante.

La 22enne è stata invece portata al pronto soccorso dall’ambulanza del 118, ma le sue condizioni non sono gravi. Gli agenti hanno poi raccolto diverse testimonianze di chi ha assistito alla brutale aggressione avvenuta all’improvviso per cause che la polizia sta ancora vagliando. L’uomo avrebbe infatti tentato di prendere il cellulare alla 22enne, ma non è escluso che ci siano anche altri motivi personali.

Immigrati ospiti centro aggrediscono agenti e bloccano strada, gravi disordini e feriti

Un’ottantina di ospiti ha aggredito con calci e pugni gli addetti alla vigilanza costretti ad arretrare e a cercare di raggiungere il corpo di guardia. I due arrestati sono finiti in carcere, mentre un militare del battaglione san Marco √® rimasto lievemente ferito.

Due cittadini nigeriani ospiti del Cara di Restinco(BR), un 18enne ed un 25 enne, entrambi richiedenti asilo politico, sono stati arrestati dalla polizia con le accuse di resistenza e minacce aggravate e lesioni a pubblici ufficiali. Insieme ad altri loro connazionali, rientrati nel centro in evidente stato di ebbrezza alcoolica, ieri sera hanno inveito contro il personale addetto alla vigilanza e innescato una rivolta sollecitando¬† a gran voce l’intervento di altri loro connazionali.Un’ottantina di ospiti ha aggredito con calci e pugni gli addetti alla vigilanza costretti ad arretrare e a cercare di raggiungere il corpo di guardia. I due arrestati sono finiti in carcere, mentre un militare del battaglione san Marco √® rimasto lievemente ferito.

A Foggia, un centinaio di immigrati nordafricani del Cara di Borgo Mezzanone, ad una decina di chilometri da Foggia, ha bloccato in mattinata la¬†strada provinciale all’ingresso della borgata per protestare contro il ritardo nella concessione dello status di rifugiato politico.

Momenti di tensione si sono registrati quando un automobilista ha cercato di forzare il blocco degli immigrati. La situazione, per√≤, √® tornata subito alla normalit√† grazie all’intervento di polizia e carabinieri. Una delegazione di immigrati, dopo che il blocco stradale √® stato rimosso, √® stata ricevuta in prefettura.

Cara di Brindisi, rivolta: due arresti e un feritoLettera43
Immigrati: rivolta al centro accoglienza Brindisi, due arrestiLiberoQuotidiano.it
20/01/2014: Disordini a Restinco: arrestati due nigerianiPuglia TVtutte le notizie (7)¬†¬Ľ 

Aggrediscono, bloccano le strade e li ricevono in prefettura. 45‚ā¨ al giorno per andarsi ad ubriacare.