Tag: squadra

Padova: bambina stuprata per anni da immigrato africano

Padova 14 marzo 2014 – Se la figlia si rifiutava di soddisfare i suoi appetiti sessuali, lui, il padre, le negava il permesso di uscire di casa, di utilizzare il computer o di svolgere altre attivitĂ  solitamente concesse a bambini-ragazzini della sua etĂ . GiĂ  perchĂ© la vittima degli abusi, protrattisi per ben 5 anni secondo l’accusa, è una minore oggi 15enne, costretta dal padre orco – come riportano i quotidiani locali – dall’etĂ  di 9 anni a sottostare a palpeggiamenti e rapporti sessuali.

Il genitore, un 43enne originario del Camerun, residente in cittĂ  e dipendente di una cooperativa, secondo quanto ricostruito dalla Squadra mobile e riferito dalla stampa locale, utilizzava come arma, assieme alle minacce di privarla delle piccole libertĂ  di una ragazzina, quella della paghetta. Sesso in cambio di soldi. Motivo per cui l’uomo, per il quale il pm Orietta Canova ha giĂ  trasmesso al tribunale la richiesta di giudizio immediato, è accusato, oltre che di violenza sessuale su minore, anche di prostituzione minorile.

L’inchiesta è partita a fine 2013, quando la vittima ha trovato il coraggio di confidarsi con un insegnante della scuola superiore che frequenta. A quel punto, informata anche la madre, ignara degli abusi che si consumavano tra le mura domestiche ad opera del marito, è scattata la denuncia nei confronti di quest’ultimo, oggi sottoposto alla misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinare la figlia dopo che, recentemente, avrebbe cercato di inquinare le prove condizionando con una telefonata la ragazzina, nel frattempo trasferita temporaneamente in una comunitĂ  protetta con la madre.

http://www.padovaoggi.it/cronaca/padre-abusa-figlia-minore-padova-sesso-paghetta.html

 

Arrestati i pendolari romeni delle rapine – Varese News


Varese News

Arrestati i pendolari romeni delle rapine
Varese News
La squadra mobile ha arrestato due romeni che, partendo dal loro paese, arrivavano nel Varesotto per rapinare banche. I due, aiutati da un basista, soggiornavano insieme a un terzo complice, ancora da catturare, in un appartamento di Gavirate. Il

Bari: rapina a money transfer, arrestato cittadino georgiano – La Repubblica Bari.it

Bari: rapina a money transfer, arrestato cittadino georgiano
La Repubblica Bari.it
(Adnkronos) – Un cittadino georgiano e' stato arrestato e un altro e' ricercato perche' accusati dalla Squadra Mobile della Questura di Bari di una rapina ai danni di un indiano di 33 anni gestore di un negozio money transfer di corso Cavour lo scorso
Rapina in un money transfer, caccia a uno degli aggressoriTiscali

tutte le notizie (3) »

Clandestini dall’Italia all’Austria, arrestati due marocchini domiciliati … – ResegoneOnline


Il Giorno

Clandestini dall'Italia all'Austria, arrestati due marocchini domiciliati
ResegoneOnline
La Squadra Mobile della Questura di Lecco ha eseguito un mandato di cattura europeo emesso dall'autoritĂ  giudiziaria austriaca nei confronti di due cittadini marocchini residenti a Lecco, accusati del reato di associazione per delinquere finalizzata al
Traffico di esseri umani: in carcere due marocchiniGiornale di Lecco (Abbonamento)
Magrebini arrestati: traffico di clandestiniCorriere di Lecco
Organizzavano viaggi clandestini dall'Italia all'Austria, due arrestiIl Giorno
L’Unione Sarda
tutte le notizie (7) »

Documenti falsi per regolarizzare immigrati, arresto a Cosenza – CN24TV


PerugiaOggiNotizie.it

Documenti falsi per regolarizzare immigrati, arresto a Cosenza
CN24TV
La Squadra Mobile di Cosenza ha arrestato Marco Spena, 41 anni, cosentino, accusato di falsitĂ  materiale commessa da privato e da pubblico ufficiale in atti pubblici, contraffazione delle impronte di una pubblica autenticazione o certificazione, 
Cosenza, falso avvocato truffava immigrati: arrestato Marco SpenaPerugiaOggiNotizie.it
Calabria: Truffa ad immigrati con falsi certificati, arrestatoIl Lametino
Truffa immigrati con atti falsi, arrestoeuronews

tutte le notizie (6) »

Agguato di sangue, scatta un arresto – Gazzetta di Mantova

Agguato di sangue, scatta un arresto
Gazzetta di Mantova
Tutti concentrati, squadra mobile e polizia locale insieme, su un'unica cosa: sgominare la pericolosa gang di georgiani che lunedì pomeriggio in vicolo San Longino ha messo a segno un agguato di sangue nei confronti di un connazionale, raggiunto da una 

altro »

Arezzo – Arrestato spacciatore tunisino – Periodico Daily


La Nazione

Arezzo – Arrestato spacciatore tunisino
Periodico Daily
Nel pomeriggio di ieri, personale di questa Squadra Mobile ha tratto in arresto BASI MOEZ, nato in Tunisia il 12 maggio 1978 domiciliato in Arezzo viale Michelangelo n 62; con precedenti per spaccio di sostanza stupefacente, violenza sessuale e
Spacciatore arrestato anche per violenza sessuale Cinque anni di La Nazione
Spacciatore condannato per violenza sessuale arrestato dalla MobileArezzo Notizie

tutte le notizie (6) »

Perugia, espulso spacciatore: era sbarcato a Lampedusa in qualitĂ  di “profugo”

Perugia 31 agosto 2013 – Da rifugiato della Primavera Araba con tanto di rilascio del permesso di soggiorno all’espulsione dopo l’arresto per spaccio avvenuto a meno di 20 giorni dal suo arrivo a Perugia dopo lo sbarco da Lampedusa. Il provvedimento è stato preso a tempo di record dall’Ufficio Immigrazione della Questura di Perugia che ha evitato il suo ritorno in libertĂ  nel capoluogo umbro dopo la fine del periodo detentivo maturato nell’ambito dell’inchiesta Termopili portato avanti dalla Squadra Mobile. Durante il suo periodo di detenzione gli agenti dell’Ufficio Immigrazione, con la collaborazione dei colleghi della Polizia Penitenziaria, hanno avviato le procedure per l’allontanamento dello straniero dal territorio nazionale ottenendo, dalle AutoritĂ  Consolari tunisine, la esatta identificazione. Per la sua scarcerazione, avvenuta ieri per fine pena, erano giĂ  state  accuratamente pianificate le  procedure per il suo rimpatrio: in prima mattina la scarcerazione  e il trasferimento, con  scorta, in Questura presso la Polizia Scientifica per il fotosegnalamento. Subito dopo presso l’ Ufficio Immigrazione la notifica del provvedimento di espulsione; quindi il trasferimento, con scorta, presso il Palazzo di Giustizia per l’ udienza dal Giudice di Pace per la convalida. Al termine la partenza per Roma, con adeguata scorta, fino al Consolato Tunisino per il ritiro del Passaporto e quindi all’Aeroporto per la partenza, in tarda serata, per Tunisi, dove è giunto verso mezzanotte.

Espulso anche un altro tunisino più volte è stato denunciato in città per resistenza a pubblico ufficiale e per il reato di immigrazione clandestina. Recentemente era stato espulso ed accompagnato ad un C.I.E. del Sud Italia ma era fuggito prima del rimpatrio, facendo rientro a Perugia. Nel giugno scorso era stato tratto in arresto dai Carabinieri, nel corso di un controllo straordinario in Centro Storico, per la esecuzione di un Ordine di Custodia Cautelare in Carcere emessa dal G.I.P. di Perugia per atti persecutori nei confronti di una giovane donna residente in Città. Due agenti lo hanno scortato in Tunisia.

http://www.perugiatoday.it/cronaca/ufficio-immigrazione-espulsione-pusher-stalker.html

 

Jesolo. Abu Reaz resta in carcere, respinto il ricorso per la liberazione – Nuova Venezia

Jesolo. Abu Reaz resta in carcere, respinto il ricorso per la liberazione
Nuova Venezia
Il Tribunale del Riesame di Venezia ha respinto il ricorso di scarcerazione presentato dai legali di Abu Syed Md Reaz, arrestato con altre 8 persone, di cui tre agenti del Commissariato di Jesolo e 5 immigrati, il 6 agosto scorso dalla squadra mobile

Romeno picchia la moglie, allontanato da casa dal giudice: rimane in Italia

Ubriaco picchia la moglie, allontanato da casa dal giudice
Il Tirreno
Ubriaco picchia la moglie, allontanato da casa dal giudice. Provvedimento cautelare eseguito dalla squadra mobile nei confronti di un uomo di 37 anni. La vittima è stata ha denunciato un anno di violenze. Romeno di 37 anni allontanato da casa perchĂ© 
Picchia la moglie, denunciato e allontanato da casagonews

tutte le notizie (2) »