Tag: sicilia

Traffico di immigrati, arrestato un altro eritreo – Informare Sicilia


Informare Sicilia

Traffico di immigrati, arrestato un altro eritreo
Informare Sicilia
SIRACUSA. Agenti della Squadra Mobile aretusea, unitamente ai colleghi della Squadra Mobile di Milano, hanno rintracciato, tratto in arresto e condotto in carcere Yohannes Ghebrezgihabiher di 40 anni di origine eritrea, giĂ  destinatario di una misura 

altro »

Nigeriano ferito a Ballarò Fermato per droga – Live Sicilia


BlogSicilia.it (Blog)

Nigeriano ferito a Ballarò Fermato per droga
Live Sicilia
In una calza dell'uomo la polizia ha trovato 20 ovuli che contengono presumibilmente droga e per questo è stato arrestato. © RIPRODUZIONE RISERVATA. Ultima modifica: 20 Gennaio ore 11:17. Cosa leggono i tuoi amici? Accedi con Facebook.
Aggredito un nigeriano a PalermoBlogSicilia.it (Blog)
Palermo, uomo accoltellato e arrestato per drogaGiornale di Sicilia

tutte le notizie (7) »

Rissa tra albanesi e rumeni: un ferito grave, 5 arresti

multietnico
Ragusa. Rissa in Via Roma tra albanesi e rumeni: un ferito grave, 5

Ragusa, 20 dicembre 2013 – Gli uomini della Squadra Volanti della Polizia di Stato hanno tratto in arresto cinque tra albanesi e rumeni responsabili del reato di rissa aggravata dal fatto che uno di questi è rimasto gravemente ferito. Alle ore 22.30 di
Rissa a Ragusa, arrestati 5 romeniGiornale di Sicilia
Ragusa, arrestati 5 uomini(VIDEO) responsabili di rissa aggravata radiortm.it
Arrestati 5 uomini responsabili di rissa aggravata, un ferito graveTelenova Ragusa
Il Giornale di Ragusa –InsulaReport.it –BlogSicilia.it (Blog)
tutte le notizie (8) »

I servi di Alfano portano altri 500 invasori a Siracusa: cittĂ  martire dell’immigrazione

Un barcone con 425 invasori è stato
intercettato a circa 140 miglia dalla co-
sta sud della Sicilia.

Il barcone giĂ  da ieri era stato segna-
lato in gravi difficoltĂ . Raggiunto da
due motovedette della Guardia Costiera,
sono ancora in corso ma stanno termi-
nando, le operazioni di trasferimento a
terra, a Siracusa, cittĂ  martire
dell’immigrazione con 40mila positivi alla
Tubercolosi ‘grazie’ agli sbarchi.

Ovviamente i clandestini sono ‘siriani’.

Intanto Alfano, il calabraghe,fa la voce
grosse con gli abitanti della Val di Susa.

E i tunisini sequestrano un peschereccio italiano.

E’ il ‘governo del fare’.

Alfano colpisce ancora: i 265 clandestini con la malaria liberi, direzione nord

GIOIA TAURO , 19 SET – Hanno lasciato la Calabria 265 dei 285 immigrati di varia nazionalitĂ  sbarcati ieri – quelli con la malaria ndr – a Gioia Tauro dopo essere stati intercettati nel Canale di Sicilia in acque internazionali. La gran parte degli immigrati, dopo avere ricevuto assistenza in un centro d’accoglienza a San Ferdinando, hanno abbandonato volontariamente il centro e si sono allontanati, motivando la loro decisione con la volonta’ di ricongiungersi con i loro parenti che gia’ si trovano all’estero.

http://www.notiziarioitaliano.it/index.php/263830-migranti-in-calabria-265-sono-andati-via

Insomma, al clandestino basta dire ‘vado all’estero’ e Alfano lo fa girovagare libero per il territorio nazionale. Come un Kabobo qualsiasi. Non prima di averli fatti mangiare, bere e dormire a spese del contribuente.

Immigrati/ Bloccata nave madre a Catania, 15 arresti – Affaritaliani.it

Immigrati/ Bloccata nave madre a Catania, 15 arresti
Affaritaliani.it
E' stata intercettata e bloccata la nave madre che secondo indagini della Dda di Catania gestiva un traffico di immigrati dall'Egitto alla Sicilia. E' un cargo di 30 metri che unita' del sistema europeo di controllo Frontex, in particolare della

altro »

Ennesimo furto in un’abitazione Banda di stranieri in arresto – Live Sicilia

Ennesimo furto in un'abitazione Banda di stranieri in arresto
Live Sicilia
Quattro uomini originari dell'Est Europa sono stati arrestati dai "Falchi" della squadra mobile di Palermo dopo avere messo a segno un colpo in via Puglisi, nella zona di via Autonomia Siciliana. Condividi questo articolo. VOTA. 1/5; 2/5; 3/5; 4/5; 5/5.
Svaligiano casa in via Puglisi, arrestata gang di georgianiPalermoToday

tutte le notizie (3) »

Invasione: altri 116 invasori traghettati dagli scafisti costieri

Soccorsi 116 invasori in Canale Sicilia
Un gommone alla deriva è stato indivi-
duato e soccorso ben 100 miglia al largo di
Lampedusa.

A bordo 116 clandestini 96 uomini e 19
scudi umani.

La nave Corsi della guardia costiera li
ha trasbordati per portarli a Lampedu-
sa.

http://www.televideo.rai.it/televideo/pub/notiziasolotesto.jsp?id=923857&pagina=801&sottopagina=4

Non se ne perdono uno!

Rubano rame da aeroporto Comiso, arrestati due romeni – Giornale di Sicilia


Giornale di Sicilia

Rubano rame da aeroporto Comiso, arrestati due romeni
Giornale di Sicilia
COMISO. Sono stati arrestati dai carabinieri due romeni Lucian Milea di 35 anni e Marcel Muntehau di 42 anni sorpresi, in automobile poco distante dall'aeroporto di Comiso, con un carico di 400 chili di rame asportato poco prima nei locali dell'ex base

Una notte a Como: pestaggi in famiglia e speronamenti, è l’immigrazione

Rissa, poi speronati Una denuncia per 6
La Provincia di Como

Una notte decisamente agitata, quella tra martedì e ieri, tra via Pasquale Paoli e piazza Cavour. Il bilancio conclusivo parla di 6 denunce per rissa, alle quali si aggiunge un altra denuncia per guida in stato di ebbrezza.
L’episodio risale attorno alle 3 di notte, quando i carabinieri del Radiomobile di Como sono dovuti intervenire in piazza Cavour, in quanto era stata segnalata una donna ferita a causa di una lite con il fidanzato. In effetti i militari hanno trovato la giovane, originaria dell’Equador, con qualche taglio superficiale ma in condizioni non gravi. Proprio mentre si accertavano delle condizioni dell’extracomunitaria, sono sfrecciate ad altissima velocità sul lungolago due automobili, una Mitsubishi Colt, con a bordo cinque persone, e una Mercedes Classe A.

I carabinieri sono saliti in auto e sono partiti, per vedere di rintracciare e fermare le due automobili.

Nel frattempo, la Mercedes aveva speronato la Colt, ma il conducente della Mitsubishi, un turco, che aveva visto la pattuglia dei carabinieri, è riuscito a fare una inversione a “U”, per tornare dai carabinieri e cercare “salvezza”.

Così in piazza Cavour, anche con l’aiuto della pattuglia della stazione di Faloppio di passaggio nella zona, i carabinieri hanno bloccato le due automobili. Sulla Colt viaggiavano due turchi, un albanese, un rumeno minorenne e una donna – chissĂ  che fiorellino – originaria della Sicilia. Sull’altra auto, la Classe A, c’era invece un comasco di 43 anni.