Tag: serrature

Piaga georgiana: arrestati in 13, decine di rapine in casa

20 settembre 2013 – Dalle prime ore della mattinata la Polizia di Stato sta eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di 13 persone ritenute appartenenti ad una banda di cittadini georgiani responsabile di decine di furti in abitazione verificatisi tra i mesi di febbraio e giugno scorsi nelle province di Salerno, Napoli, Latina, Avellino, Benevento, Campobasso, Palermo e Trapani. Le indagini, avviate lo scorso mese di aprile, sono state condotte, in stretta sinergia con il Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato (SCO), dalla Squadra Mobile di Salerno che sta dando esecuzione al provvedimento in collaborazione con le Squadre Mobili di Roma, Napoli, Palermo e Trapani ed il Nucleo Investigativo Centrale della Polizia Penitenziaria. Sono in corso numerose perquisizioni nei confronti di altri indagati non raggiunti da provvedimento restrittivo.

Il gruppo di georgiani, in gran parte clandestini, aveva collegamenti con altri analoghi gruppi presenti in altri Paesi europei. Le indagini hanno riscontrato il costante utilizzo da parte degli indagati di documenti di identità e di permessi di soggiorno falsi. L’organizzazione era particolarmente ramificata e strutturata con: la disponibilità di un ampio parco autovetture falsamente intestate al fine di rendere più difficoltose le indagini e la possibilità di risalire all’identificazione dei responsabili; la reciproca assistenza finanziaria e la garanzia della tutela legale in caso di arresto; consolidati canali di riciclaggio dei proventi dei furti; veri e propri corsi di addestramento per gli affiliati per l’apertura delle serrature per l’ingresso negli appartamenti.

Il gruppo di georgiani si avvaleva anche delle illecite attività di una 54enne donna napoletana che era in grado di fornire sostegno logistico con autovetture, alloggi ed altre utilità. Oltre ai furti contestati nell’ordinanza, numerosi altri furti sono stati sventati nel corso delle indagini ed in diverse occasioni gli autori sono stati arrestati in flagranza di reato con sequestro di refurtiva ed arnesi da scasso. Già nei mesi appena trascorsi, l’efficacia dell’attività investigativa e di contrasto ha determinato una sostanziale diminuzione del fenomeno: a Salerno i furti in abitazione nel secondo quadrimestre dell’anno sono diminuiti di circa il 50% rispetto al primo quadrimestre.

http://www.ntr24.tv/it/news/cronaca/furti-in-casa-arrestati-13-georgiani-messi-a-segno-colpi-anche-a-benevento.html

In ambito criminale l’integrazione funziona perfettamente.

Aprono serrature delle porte blindate poi svuotano gli appartamenti … – Il Resto del Carlino


Il Resto del Carlino

Aprono serrature delle porte blindate poi svuotano gli appartamenti
Il Resto del Carlino
Con l'accusa di furto aggravato in concorso, domenica notte, i carabinieri hanno arrestato un 30enne cittadino georgiano, ristretto a disposizione della Procura reggiana. Il malvivente con un complice domenica notte, poco prima dell'una, ha raggiunto
Scacco alla banda dei “chiavari”, un arresto dei carabinieri a Reggio Sassuolo 2000
Duplicano le chiavi e svaligiano l'appartamentoGazzetta di Reggio

tutte le notizie (3) »

Roma: arrestata banda specializzata in furti con scasso – euronews


euronews

Roma: arrestata banda specializzata in furti con scasso
euronews
Gli arrestati, in gran parte di cittadinanza georgiana, riuscivano a forzare le serrature senza lasciar tracce. Gli arresti fanno seguito ai Dall'inizio dell'operazione, fatta anche con una serie di appostamenti, sono 54 gli arresti in flagranza

altro »

Roma: arrestati 37 immigrati georgiani, svaligiavano appartamenti

Roma 18 luglio 2013 – I carabinieri hanno arrestato 37 persone, tutti componenti di una banda di georgiani specializzati in furti in appartamenti a Roma e nell’hinterland romano. L’organizzazione criminale, responsabile di decine di colpi in appartamenti, era specializzata nel cosiddetto “key bumping“, tecnica che consente l’apertura delle porte con serratura europea senza lasciare segni di effrazione.

I militari del Comando provinciale di Roma stanno anche effettuando decine di perquisizioni. L’indagine, che è la prosecuzione di una precedente, aveva già portato nel marzo 2012 all’arresto di altre quattordici persone.

Complessivamente, oltre alla notifica di 51 misure cautelari, i carabinieri hanno eseguito 54 arresti in flagranza di reato e recuperato un’ingente quantità di refurtiva: oro, pezzi d’argenteria pregiata, orologi, gioielli e pc portatili per un valore stimato di due milioni di euro. Molti di questi oggetti sono già stati restituiti ai derubati.

Attraverso il metodo del key bumping, i ladri arrestati inserivano una chiave limata nelle serrature. Poi, grazie ad una speciale tecnica, riuscivano ad aprire le porte senza lasciare segni di effrazione.

Il 2012 del commissariato: "Aumentano i furti, ma anche gli arresti e … – gonews

Il 2012 del commissariato: "Aumentano i furti, ma anche gli arresti e
gonews
I georgiani specializzati nell'apertura delle serrature degli appartamenti che 'ripulivano' dall'Empolese al Pisano, i rapinatori della tabaccheria di Santa Maria a Empoli, il 5° uomo della banca di rapinatori pendolari, i banditi del colpo all