Tag: piemonte

Torino: clandestini devastano Cie, camere date alle fiamme

Sarebbe accaduto nella serata del 9 marzo. A riferirlo è il sito web autistici.org: “Poco prima delle dieci i prigionieri sono riusciti ad appiccare degli incendi in cinque camere dell’isolamento e in tutti gli stanzoni dell’area gialla, contemporaneamente. Non sappiamo ancora quali sono i danni esatti alle strutture, ma la polizia è stata obbligata a sgomberare l’isolamento e a tenere i reclusi dell’area gialla in cortile”.

http://www.nelpaese.it/index.php/339-piemonte/1199-cie-torino-appiccate-fiamme-in-cinque-camere

Furti in appartamento: arrestati 4 albanesi – Crimeblog.it (Blog)


Crimeblog.it (Blog)

Furti in appartamento: arrestati 4 albanesi
Crimeblog.it (Blog)
Quattro cittadini albanesi di etĂ  compresa tra i 30 e i 38 anni sono stati arrestati dai carabinieri di Verbania al termine di una lunga indagine, cominciata nel maggio scorso, che ha permesso di far luce su una serie di furti in appartamenti
Furti in appartamento, arrestati dai carabinieri quattro albanesiLa Stampa
Furti tra Piemonte e Lombardia: in manette banda di albanesiInInsubria
Verbania: furti in abitazione, sgominata banda di albanesiLiberoQuotidiano.it

tutte le notizie (9) »

Furti con destrezza nelle gioiellerie – La Stampa


La Stampa

Furti con destrezza nelle gioiellerie
La Stampa
I componenti della banda, provenienti dai campi nomadi del Basso Piemonte e di Genova, era specializzato nella commissione di furti con destrezza pianificati fino al minimo dettaglio, con veri e propri «copioni» che funzionavano a tal punto da
Arrestate due nomadi accusate di aver messo a segno 3 colpi in Riviera24.it
Imperia: i Carabinieri hanno arrestato i responsabili delle molte Sanremonews

tutte le notizie (2) »

Novara, sgominata banda dei furti in casa – RaiNews24


Quotidiano.net

Novara, sgominata banda dei furti in casa
RaiNews24
La banda dei georgiani finisce in manette. I carabinieri del comando provinciale di Novara hanno arrestato 10 cittadini georgiani ed un ucraino perché responsabili di una serie di furti in abitazione commessi principalmente in Piemonte e Lombardia.
Furti in oltre duecento abitazioni del Nord, sgominata banda a NovaraLa Stampa
Furti in abitazione, sgominata la banda 251 i colpi messi a segnoIl Giorno
I carabinieri sgominano banda dedita ai furti in casa nel Nord ItaliaCorriere di Novara
Ok Novara
tutte le notizie (12) »

Trafficavano droga usando Facebook: arrestati 43 immigrati albanesi

Torino, 5 lug. – (Adnkronos) – I carabinieri di Torino hanno smantellato due organizzazioni criminali albanesi specializzate in traffico internazionale di droga, estorsioni e sequestri di persona. L’operazione ha permesso di arrestare 43 affiliati che operavano in sei regioni italiane, Lazio, Lombardia, Umbria, Piemonte, Toscana e Veneto.

Le ordinazioni di droga e le decisioni operative avvenivano attraverso social network, chat room ed e-mail, perché ritenute più sicure. I vertici delle due organizzazioni fornivano sostegno logistico ai propri corrieri e assistenza legale ai dipendenti arrestati. I proventi del narcotraffico sono stati investiti nel mercato immobiliare, per centinaia di migliaia di euro, in Albania, Toscana e Piemonte.

L’indagine dei carabinieri di Torino era partita all’inizio del 2011 da due diversi filoni, il sequestro di 3,7 kg di eroina a Orbassano, nel torinese, su un’auto abbandonata dai due occupanti che non si erano fermati all’alt dei militari, e da un contatto avvenuto tra le due organizzazioni per un approvvigionamento di oltre 600 grammi di droga che una, rimasta senza, aveva richiesto all’altra.

Nel corso dell’operazione sono stati sequestrati 10 kg di eroina e altrettanti di cocaina. Dei 43 arrestati, 15 devono rispondere di associazione finalizzata al traffico di stupefacenti. Il volume d’affari delle due organizzazioni criminali, ai cui vertici c’erano cittadini albanesi, si aggirava sui 2 mln di euro circa al mese che venivano reinvestiti in esercizi commerciali, tra cui bar e carrozzerie, sia in Italia, anche a Torino, sia all’estero, ma anche in operazioni immobiliari. Tra queste figura l’acquisto di un cascinale sulle colline toscane.

Per le due organizzazioni lavorano un centinaio di persone, soprattutto albanesi.  Tra le persone coinvolte anche famiglie albanesi con bimbi piccoli che per 2000-3000 euro si recavano in auto in Italia per trasportare lo stupefacente.

Nel corso delle indagini a carico delle due organizzazioni sono emersi anche due sequestri di persona effettuati in Albania e mai denunciati alle autoritĂ  locali, ai danni di altrettante persone come recupero crediti per alcune attivitĂ  illecite

http://www.adnkronos.com/IGN/News/Cronaca/Torino-ordinavano-droga-su-Facebook-Smantellate-due-bande-criminali-albanesi_32365595481.html

Cagliari, addosso un kit da scasso Denunciate due donne nomadi – L’Unione Sarda


L’Unione Sarda

Cagliari, addosso un kit da scasso Denunciate due donne nomadi
L’Unione Sarda
Due donne nomadi sono state denunciate dalla Polizia: quando sono state fermate dagli agenti avevano addosso il kit per svaligiare le case. Le due donne, una 21enne slava e una 22enne domiciliata in Piemonte, portavano con se un vero e proprio kit da

altro »

Torino, presi 47 “migranti” africani: spacciavano morte ai giovani italiani

TORINO – Una maxi operazione antidroga dei Carabinieri di Torino che ha portato all’arresto di 47 persone tra Piemonte, Lombardia e Veneto. Le organizzazioni criminali sgominate (una senegalese e una nigeriana) si occupavano di importazione di eroina e cocaina dall’Africa e dall’America latina. La droga, prima di arrivare in Italia, transitava dall’Ecuador, dalla Spagna, dalla Francia e dalla Guinea.

Secondo quanto accertato dai militari cocaina ed eroina riuscivano ad oltrepassare il territorio nazionale grazie ad alcuni corrieri che ingerivano la droga, o che la trasportavano nascosta in utensili da cucina. L’importazione e il successivo traffico erano operazioni ad alto rischio e, proprio per questo motivo, una delle due organizzazioni si avvaleva della consulenza di uno stregone che prevedeva il momento giusto in cui inviare i corrieri in Italia.

Gli arresti sono avvenuti 17 in flagranza e 20 su ordinanza del gip di Torino. Sono ancora ricercate invece 23 persone e indagate a piede libero altre 30. I proventi del traffico di stupefacenti era reinvestito nei paesi di provenienza in nuove costruzioni e in attività commerciali.

http://www.torinotoday.it/cronaca/arrestati-trafficanti-droga-piemonte-lombardia-veneto.html