Tag: PERUGIA

Perugia, spacciava eroina in discoteca: arrestato 29enne tunisino – Umbria 24 News


La Goccia

Perugia, spacciava eroina in discoteca: arrestato 29enne tunisino
Umbria 24 News
In discoteca con l'eroina in tasca. Un 29enne tunisino è stato arrestato dalla squadra volante della questura di Perugia per detenzione ai fini di spaccio e resistenza e violenza a pubblico ufficiale. L'intervento I poliziotti sono intervenuti alle 6
Perugia: arrestato un tunisino per spaccio di drogaLa Goccia

tutte le notizie (2) »

Due arresti per droga a Perugia – Giornale dell’Umbria


Giornale dell’Umbria

Due arresti per droga a Perugia
Giornale dell’Umbria
L'altro arrestato è un tunisino di 40 anni, noto spacciatore ritenuto "pericoloso" dalla polizia, ricercato dopo una condanna per reati sugli stupefacenti. L'uomo, evaso dai domiciliari, aveva cercato di far perdere le proprie tracce vagando per la

Perugia, servizi ‘alto impatto’ della polizia: arrestati due pusher a … – Umbria 24 News

Perugia, servizi ‘alto impatto’ della polizia: arrestati due pusher a
Umbria 24 News
Lo avevano arrestato il 18 gennaio scorso in zona; dopo il processo era stato scarcerato e sottoposto alla misura cautelare del divieto di dimora in Umbria . Ben Rohouma Kais , tunisino del ’79, marted√¨ era di nuovo alla stazione di Fontivegge e appena  

Perugia: romeno picchia moglie e figlio, denunciato

Picchia moglie e figlio, denunciato
ANSA.it
Picchia moglie e figlio, denunciato (ANSA) – PERUGIA, 27 GEN – La polizia ha denunciato a piede libero per percosse un romeno di 41 anni accusato di avere picchiato la moglie, sua connazionale, e il figlio quindicenne. A segnalare la vicenda alla  

Perugia: marocchino tenta di stuprare studentessa

Perugia, studentessa aggredita e ferita con con un coltello
Il Messaggero
Un marocchino di 30 anni √® stato fermato dalla polizia di Perugia che lo ritiene responsabile di un tentativo di violenza sessuale ai danni di una studentessa venticinquenne ferita al braccio da una coltellata. L’episodio √® avvenuto nella notte
Perugia, tenta di violentare una studentessa per strada Umbria 24 Newstutte le notizie (11)¬†¬Ľ

Perugia: anziani pedinati e insultati da ambulante marocchino

Perugia 09 gennaio 2014 – I militari della Stazione Carabinieri di Nocera Umbra hanno denunciato¬†per ‚Äúmolestie o disturbo alle persone‚ÄĚ un trentenne marocchino di Costacciaro che stava provando a vendere i propri prodotti (calze ‚Äď intimo e poco altro abbigliamento) a Vila Postignano nei pressi dello scalo ferroviario.¬†L’ambulante, munito di licenza per vendita ambulante, ha per ore importunato¬†in maniera insistente i passanti che hanno chiamato i Carabinieri per mettere fine a quelle molestie. In particolare alcuni anziani hanno ribadito di essere stati seguiti fino alla porta di casa con tanto di parolacce e qualche imprecazione. L’uomo¬†non accettava nessun tipo di rifiuti, anche se garbato, continuando nel suo tentativo “quasi fisico” nel piazzare la merce.

http://www.perugiatoday.it/cronaca/nocera-molestie-ambulante-anziani-denuncia.html

 

Perugia, cocaina in statuette religiose: presa banda multietnica

Perugia, cocaina in statuette religiose: due arresti
Adnkronos/IGN
Perugia, 8 gen. (Adnkronos) – Mezzo chilo di cocaina in parte nascosto anche dentro statuette religiose √® stato recuperato dalla squadra mobile di Perugia durante l’arresto di un 35enne peruviano e un 23enne italiano. Entrambi residenti a Roma, sono
Perugia, mezzo chilo di cocaina purissima nascosto nelle statuette Umbria 24 News
Droga, blitz della squadra mobile: mezzo chilo di cocaina fra le foto Il Messaggero
Avevano mezzo chilo di cocaina nascosta nella borsa: due arrestiGiornale dell’Umbria
Fanpage¬†–tuttoggi.info¬†–AGI – Agenzia Giornalistica Italia
tutte le notizie (11)¬†¬Ľ

“Sono immigrato, dovete darmi passaggio”: al rifiuto picchia carabinieri e sequestra automobilista

Perugia 21 settembre 2013 – Un romeno di 35 anni ha creato il panico lungo la Flaminia tra Nocera Umbra e Gualdo Tadino. In preda alla follia ha ferito tre carabinieri, ha danneggiato un’auto ed ha costretto un automobilista a dargli un passaggio sotto minaccia. Tutto √® iniziato intorno alle 13,30 del 20 settembre quando lo straniero si √® praticamente buttata in mezzo alla strada bloccando ¬†un mezzo¬†guidato da una donna che si √® rifiutata di farlo salire a bordo dopo il gesto folle dell’uomo.¬†A quel punto il romeno ha incominciato a colpire con calci e pugni¬†l’auto attirando l’attenzione di un carabiniere della Compagnia di Gubbio che transitava proprio in quel momento. Tra i due c’√® stato uno scontro e il romeno √® riuscito a fermare un’altra auto con la quale ha tentato la fuga verso Gualdo Tadino dove √® stato bloccato da una pattuglia; anche in questo il folle ha aggredito i¬†militari. Lo straniero √® stato sottoposto ad un trattamento sanitario obbligatorio dopo la visita medica all’Ospedale di Branca.

http://www.perugiatoday.it/cronaca/gualdo-tadino-arresto-romeno-inseguimento.html

 

Clan tunisini intercettati: “Andiamo tutti a Perugia per spacciare”

Perugia 18 settembre 2013 – Il sogno di facili guadagni e la sicurezza di operare in una delle pi√Ļ ricche piazze¬†della droga dell’Italia¬†con un costante flusso di richiesta dello stupefacente che va ben al di l√† dell’Umbria. Pensano questo gli stranieri clandestini che decidono di lasciare la Tunisia – in particolare l’area di Tunisi – per seguire parenti, amici o pi√Ļ semplicemente ingaggiati dai clan in cerca di nuova mano d’opera per lo spaccio.¬†

Non √® teoria. Ma sono le intercettazioni telefoniche che la polizia esegue regolarmente.¬†La notizia √® venuta fuori dalla conferenza stampa sul Centro Espulsione condotta dal segretario del Pd Franco Parlavecchio e dal sindacato Siulp:¬†“Nelle nostre indagini ascoltiamo intercettazioni e storie che ci parlano di Perugia percepita come una citt√† dove si possono fare i soldi con la droga, – specifica un agente – bisogna aprire un dialogo con le autorit√† tunisine perch√© si riesca a far passare un messaggio diverso su Perugia”.¬† Soldi veri che sono fatti dai capi e capetti¬†dei clan mentre¬†“la maggior parte dei piccoli pusher vive in veri e propri tuguri in situazioni igienico sanitarie molto precarie, molti sono destinati al carcere o a diventare tossicodipendenti”.

Secondo il¬†Siulp¬†“con il¬†Cie¬†in citt√† il problema delle piazze di spaccio e dei pusher¬†clandestini sarebbe arginato per una buona percentuale”. La ragione riguarda un problema specifico di¬†deterrenza¬†maggiore rispetto a quella che √® la manovalanza delle grandi organizzazioni, “lo spaccio in strada viene fatto il pi√Ļ delle volte da clandestini di cui il 90% Tunisini specie di Tunisi. Questa manovalanza poi ha raggiunto un livello criminale che li porta a reagire nei confronti degli agenti, perch√© consapevoli di un basso rischio. – spiega il sindacato – Una volta arrestato poi, lo spacciatore deve essere prima identificato e poi espulso e nessuno √® munito di documento. Se per alcuni paesi extracomunitari, tipo l’Albania e il Marocco, attraverso accordi tra stati, l’iter d’identificativo √® pi√Ļ semplice, per altri come Tunisia e Nigeria la cosa diventa pi√Ļ complessa e lunga, con pratiche che possono durare anche 5 mesi”.

http://www.perugiatoday.it/cronaca/perugia-clan-tunisini-reclutamento-pusher.html

 

Picchiata e costretta a prostituirsi dal marito sudamericano

Perugia, settembre 2013 – Da tempo la¬†maltrattava¬†e la¬†costringeva¬†a prostituirsi,¬†ma la paura per le possibili violenze anche sulla figlia ha spinto la donna a denunciare il coniuge, un cittadino¬†ecuadoregno, classe 1978, domiciliato Perugia,¬†nullafacente, irregolare,¬†responsabile di induzione alla prostituzione,¬†abbandono¬†di minori, maltrattamenti in famiglia e arrestato dai carabinieri della Stazione di Perugia dopo un’articolata attivit√† di indagine.¬†L‚Äôarresto √® scaturito a seguito della denuncia sporta dalla coniuge alla quale¬† ‘l‚Äôorco’,¬†ormai da diverso tempo, con violenza fisica e psicologica aveva costretto la donna a prostituirsi.¬†La paura per√≤ delle ritorsioni nei confronti della figlia minore e l‚Äôintervento¬† dei Militari Operanti hanno permesso l‚Äôarresto¬†proprio mentre si trovava in strada intento a controllare l‚Äôattivit√† svolta dalla propria coniuge lungo uno dei principali viali della citt√†.

http://www.perugiatoday.it/violenza-donne-arrestato-equadoregno-prostituzione.html