Tag: partite

Immigrati con accetta e martelli: arrestati? No, solo denuncia

GROSSETO – Due aggressioni nel giro di due giorni, uno in via dei Mille e l’altro in piazza fratelli Rosselli. Tre contro uno, armati sino ai denti di coltello, accetta e martello. Il tutto risale al gennaio 2013, ma solo ora, grazie ad una accurata indagine del personale della Squadra mobile, sono stati identificati e denunciati all’Autorità Giudiziaria quattro cittadini albanesi per i reati di lesioni aggravate, minacce, ingiurie e porto di oggetti atti ad offendere.

Il tutto aveva preso avvio il 20 gennaio 2013, quando un cittadino albanese era stato aggredito da parte di alcuni connazionali. Il giorno successivo c’era stato un nuovo tentativo di aggressione, questa volta in piazza fratelli Rosselli, da tre uomini armati di tutto punto. Da questi due episodi erano partite le indagini della Questura che hanno portato alle quattro denunce per aggressione.

http://www.ilgiunco.net/2013/06/03/tre-contro-uno-aggressione-in-centro-armati-di-coltello-accetta-e-martello/

22/04/2013 – BECCATO A RUBARE RAME, 25ENNE ARRESTATO … – Primonumero.it


Primonumero.it

22/04/2013 – BECCATO A RUBARE RAME, 25ENNE ARRESTATO
Primonumero.it
L'immigrato era in compagnia di altre persone che dopo l'arrivo delle forze dell'ordine si sono date alla fuga. Sono subito partite nel ricerche nelle campagne, e il 25enne è stato immobilizzato mentre stava salendo a bordo di una Volkswagen Passat

altro »

Ancora arresti a Campo Marte: Immigrato fermato con mezzo chilo di droga


ANSA.it

Ancora arresti a Campo Marte: uomo fermato con mezzo chilo di
Mattino Padova
Quattro immigrati sono stati arrestati nell'ambito di un'operazione antidroga della squadra mobile di Padova che ha inoltre sequestrato mezzo chilo di eroina. L'indagine, coordinata dal pm euganeo Paolo Luca, sono partite da alcuni servizi di
Sequestro mezzo kg eroina e 4 arrestiANSA.it
Droga, mezzo chilo di cocaina ricoperto con olio al peperoncinoPadovaOggi

tutte le notizie (4) »

Preso dai Carabinieri il rapinatore di donne

CASTIGLIONE DELLE STIVIERE– I carabinieri del reparto operativo di Castiglione hanno arrestato nelle scorse ore un giovane straniero responsabile di due colpi messi a segno il 12 e 13 dicembre. Il 12 dicembre, a Castiglione, venne aggredita una donna che raccontò ai carabinieri di essere stata minacciata da un giovane di colore che le fece baluginare la lama sotto il viso per costringerla a consegnargli il portafoglio. Il giovane riuscì a scappare.
La sera successiva il secondo colpo per impadronirsi di un’auto. In una strada del centro, una donna trentenne, aveva appena terminato di fare un giro d’acquisti ed era risalita sulla sua auto, una Fiat Grande Punto, per tornare a casa, in un paese vicino a Castiglione. Improvvisamente le si è avvicinato un uomo con il viso coperto da sciarpa e cappello, per cui era irriconoscibile. Ha afferrato la portiera dell’auto, che la donna stava chiudendo e, con un forte accento straniero, che la giovane non è riuscita a identificare, le ha intimato di scendere.
Per far sì che le sue intenzioni fossero chiare, le ha sventagliato sotto il viso un oggetto di metallo: probabilmente un coltello, anche se la donna aveva riferito di non averlo distinto con chiarezza. Aveva capito però perfettamente che non era il caso di tentare una mediazione ed era scesa subito dall’auto lasciandola con la chiave inserita nel cruscotto nelle mani del bandito. Sull’auto aveva lasciato la borsa, che conteneva i documenti personali e una ventina di euro. Il rapinatore aveva messo in moto ed era partito. La donna era rimasta del tutto illesa, ma si era spaventata tantissimo. Aveva trovato la forza però di chiedere subito aiuto e di avvertire il 112. Dalla caserma di Castiglione erano partite delle gazzelle che avevano battuto a tappeto tutta la zona, ma della Fiat Grande Punto non avevano trovato alcuna traccia.

http://gazzettadimantova.gelocal.it/cronaca/2013/02/04/news/i-carabinieri-arrestano-il-rapinatore-seriale-1.6471916