Tag: milanese

Monza: immigrato africano stacca a morsi l’orecchio della ex italiana

Monza, 16 settembre 2013 – Ennesimo caso di violenza ‘migrante’ sulle donne. Stavolta è accaduto a Monza, in via Borgazzi: un 32enne capoverdiano, nato a Capo Verde, ha aggredito l’ex moglie e le ha staccato a morsi l’orecchio. Per questo, sabato mattina, alle 5.30 circa, i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile hanno arrestato l’uomo.
Il 32enne, che stava cercando di riallacciare i rapporti con l’ex moglie milanese 30enne, ubriaco e in preda ad un raptus di gelosia, ha iniziato a litigare violentemente con la donna minacciandola di morte con un coltello da cucina. Poi le è saltato addosso e con le ha staccato brutalmente di netto una parte dell’orecchio sinistro con un morso. I carabinieri, intervenuti su richiesta del padre della vittima, sono riusciti a bloccare l’uomo mentre la donna è stata ricoverata presso l’ospedale San Gerardo di Monza, in attesa di intervento chirurgico.

http://www.ilgiorno.it/monza/cronaca/2013/09/16/950848-aggressione-orecchio-morsi-arresto.shtml

Trascinata in bagno e stuprata: catturato clandestino egiziano, si vantava del gesto

Crema 23 agosto 2013 – Un egiziano clandestino di 21 anni arrestato per violenza sessuale. E’ stato bloccato dai carabinieri della compagnia di Crema e si trova ora in carcere. E’ accusato di aver abusato di un’operaia della zona all’interno dei bagni di un bar del Cremasco.
Drammatica la ricostruzione di quanto avvenuto attorno alle 22 del 15 agosto: donna afferrata con forza per un braccio, spinta nell’area toilette e costretta a subire atti sessuali. La vittima della violenza è poi uscita e, dolorante, ha chiesto aiuto ad un’amica, è stata accompagnata nell’ospedale più vicino e indirizzata alla nota clinica milanese Mangiagalli. I militari dell’Arma, allertati, si sono immediatamente attivati in accertamenti e, grazie alle informazioni raccolte durante la notte, hanno rintracciato la mattina dopo (da un artigiano dove aveva cercato lavoro) il nordafricano, che pare abbia raccontato il suo gesto ad un amico addirittura vantandosene. Prima di essere bloccato il 21enne, al momento dell’identificazione, con un pretesto ha tentato di sottrarsi al controllo: ha spinto il maresciallo intervenuto a terra e ha colpito un altro carabiniere al basso ventre. E’ stato sottoposto successivamente a fermo per violenza sessuale, lesioni personali aggravate e resistenza a pubblico ufficiale e portato nella casa circondariale di Cremona. Il tribunale di Crema, valutati gli atti e la richiesta del pm, ha applicato il 19 agosto la custodia cautelare in carcere.

http://www.cremaoggi.it/2013/08/donna-violentata-nei-bagni-di-un-bar-arrestato-21enne-egiziano-clandestino/

Arrestato uno dei due albanesi evasi da via Burla – ParmaToday


ParmaToday

Arrestato uno dei due albanesi evasi da via Burla
ParmaToday
E' stato arrestato nel pomeriggio a Cassano d'Adda, nel Milanese, Valentin Frrokaj, uno dei due albanesi evasi dal carcere di Parma lo scorso 2 febbraio. A fermarlo sono stati i carabinieri della locale stazione ed ora è stato trasferito in carcere
Albanese evaso a Parma arrestato dai CcANSA.it
Vignate, arrestato dopo inseguimento: l'uomo era evaso dal carcere La Repubblica Milano.it

tutte le notizie (7) »

Milano: Ai Rom 600 euro dal Comune per l’affitto – Linkiesta.it


Linkiesta.it

Milano: Ai Rom 600 euro dal Comune per l'affitto
Linkiesta.it
Il Comune di Milano dĂ  il via all"operazione "integrazione" per le popolazioni nomadi presenti sul territorio metropolitano; in parole povere, per aiutare l'integrazione dei Rom, sul territorio Milanese, viene aperto un bando, che vedrĂ  coinvolte le

"Da milanese vi chiedo di farmi un favore: consideratemi un rom" – il Giornale

"Da milanese vi chiedo di farmi un favore: consideratemi un rom"
il Giornale
Trent'anni al servizio dello Stato, a rischiare la pelle prima a Reggio Calabria, durante i famosi moti di «Reggio capoluogo», poi in giro per l'Italia, fino all'approdo in città alla Squadra Mobile. «Dopo la pensione sono riuscito a entrare in una

Zingaro pesta mamma e neonato al parco

Legnano – Una mamma e il suo bimbo di appena un anno sono finiti in ospedale. Lei se l’è cavata con una serie di ematomi in diverse parti del corpo, il piccolo invece pare abbia ricevuto una botta in testa. La dinamica di quanto avvenuto nel primo pomeriggio di sabato 15 giugno nei giardinetti di corso Italia sarĂ  chiarita dagli agenti del Commissariato di polizia di via Gilardelli. Per ora, di certo c’è solo che una donna rom è stata aggredita da un uomo della stessa etnia, e che durante il litigio anche il piccolo che teneva in braccio abbia subito dei traumi.

http://www.prealpina.it/notizie/alto-milanese/2013/6/15/picchia-mamma-e-neonato/2434417/55/

A Trento si spaccia l’eroina da fumare – Trentino Corriere Alpi

A Trento si spaccia l'eroina da fumare
Trentino Corriere Alpi
E' emerso che si trattava di un algerino di 17 anni. Il giovane era molto nervoso. I carabinieri, a quel punto, lo hanno Inoltre, ieri i carabinieri di Mattarello hanno arrestato Luisella Giuliani, 43enne milanese, residente a Trento, pregiudicata
I carabinieri non danno tregua agli spacciatori di Trentoladigetto.it

tutte le notizie (2) »

Perversioni “migranti”: egiziano si masturba su ragazza, pachistano palpeggia una mamma

Milano apr 2013 – Ennesimo “maniaco” pizzicato sulla metropolitana. E’ stato arrestato per violenza sessuale, infatti, un 34enne egiziano che mercoledì pomeriggio ha molestato una ragazza di 19 anni in metrò. A notare l’atteggiamento dell’uomo ed intervenire, a Cadorna, attorno alle 16.45, sono stati gli agenti della Polmetro. L’arrestato si era avvicinato alle giovane vittima all’interno di un convoglio della linea rossa, palpeggiandola e iniziando a masturbarsi vicino alla sua schiena.

Legnano apr 2013 – I carabinieri della stazione di Cerro Maggiore, nel Milanese, hanno arrestato un pachistano nullafacente 40enne per il reato di violenza sessuale. Durante il mercato settimanale infatti, l’uomo si è avvicinato a una signora del posto, una 44enne che si trovava a far la spesa in compagnia del figlio di 3 anni, e ha iniziato a palpeggiarla in corrispondenza dei glutei. La donna ha reagito urlando attirando così l’attenzione dei passanti che hanno subito chiamato il 112. Una pattuglia di carabinieri si trovava proprio al mercato per effettuare un servizio di controllo e ha subito individuato e bloccato l’uomo.

http://www.milanotoday.it/cronaca/maniaco-masturbarsi-metro-rossa.html

http://legnano.milanotoday.it/cerro-maggiore/maniaco-palpeggia-mercato-cerro-maggiore.html

«No al campo rom» duecento persone in piazza contro l’ipotesi di … – Corriere della Sera


MilanoToday

«No al campo rom» duecento persone in piazza contro l'ipotesi di
Corriere della Sera
Circa duecento persone hanno manifestato, guidate dal Pdl milanese, contro la decisione del Comune di dare vita, in un'area abbandonata in via Cesare Lombroso, a un centro di accoglienza temporaneo per Rom, profughi e senzatetto. Un progetto che il
Presidio del Pdl contro i campi Rom di via LombrosoMilanoToday
E all'Ortomercato protestano in 200 insieme al Pdl: «No alle il Giornale

tutte le notizie (7) »

Milano: rapite, stuprate selvaggiamente e gettate in strada da sudamericani

Milano, 10/04/2013 – Orrore a Milano, sgominata banda di sudamericani responsabile di atroci violenze sulle donne. Gli immigrati rapivano delle prostitute per strada, le portavano in un appartamento e le stupravano selvaggiamente e ripetutamente in gruppo. Terminate le sevizie le gettavano in strada come fossero rifiuti.

I carabinieri del Comando Provinciale di Milano hanno proceduto al fermo di sei migranti d’origine sudamericana responsabili di reiterate violenze sessali di gruppo e rapine in danno di giovani prostitute romene. I militari, al termine di un’incessante attività investigativa, coordinata dalla Procura della Repubblica di Milano, hanno accertato la consumazione di diversi episodi di efferata violenza e delineato un quadro accusatorio particolarmente crudo e brutale. Le giovani vittime venivano sequestrate in strada e, sotto la minaccia di armi, condotte in un appartamento dell’hinterland milanese dove, dopo essere state rapinate, erano ripetutamente violentate dal branco che, successivamente, le abbandonava in strada, in località distanti da quella della segregazione. Gli arrestati sono autotrasportatori dai 28 ai 53 anni, si tratta di quattro peruviani, un ecuadoriano e un brasiliano, cinque dei quali incensurati. Il sesto ha invece precedenti per violenza sessuale di gruppo, sequestro di persona e rapina.

Tutto è partito dalla denuncia di una ragazza romena 26enne che ha sporto denuncia ai carabinieri raccontando di essere salita sull’auto di un cliente, il 2 marzo, e di essere poi stata aggredita da un altro uomo, nascosto dentro la vettura: i due l’hanno portata in un appartamento e violentata. Il secondo episodio tra il 14 e il 15 marzo: in tre hanno caricato in auto una romena di 27 anni a Segrate, condotta in appartamento e stuprata sotto la minaccia di una pistola. Altri due episodi nella notte tra il 16 e il 17 marzo: in un caso sempre a Segrate, ad opera di tutti e sei gli arrestati. La vittima, in questo caso, è un’albanese di 25 anni. Nell’altro fatto, sempre un’albanese ma di 24 anni, a Carpiano: ma questa volta la ragazza è riuscita a scappare lanciandosi dall’auto.

http://www.milanotoday.it/cronaca/violenza-sessuale-arresti-milano-10-aprile.html