Tag: figlia

Botte a moglie e figlia perché si ‘coprano’ con il velo

Ecuadoriano pesta a sangue 21enne incinta

Cornigliano: un arresto per maltrattamenti in famiglia

Questa notte intorno all’1.30 le volanti della questura e del commissariato Cornigliano sono intervenute a seguito della segnalazione di un’aggressione ai danni di una donna in stato interessante. Arrivati sotto l’abitazione gli agenti hanno potuto udire già dalla strada le richieste d’aiuto di due voci femminili.

Immediatamente i poliziotti si sono precipitati nell’abitazione, accolti da una 47enne peruviana che ha indicato loro la figlia 21enne, in evidente stato di gravidanza, che si trovava accasciata sul divano visibilmente dolorante.

Accanto a lui un uomo, convivente della madre, ecuadoriano di 39 anni che, nonostante l’arrivo dei poliziotti, continuava a inveire nei confronti della giovane agitando i pugni.

Gli agenti hanno subito bloccato l’uomo, palesemente ubriaco, e lo hanno allontanato dall’abitazione, conducendolo nell’autovettura di servizio. Sono stati prestati i primi soccorsi alla vittima dell’aggressione, la quale ha raccontato che l’uomo quella sera le aveva strappato di mano il computer e lo aveva lanciato fuori dalla finestra, per poi aggredirla e colpirla con alcuni violenti schiaffi al volto e due manate all’addome.

Madre e figlia hanno raccontato agli operatori che la situazione di tensione e le violenze familiari duravano ormai da circa 4 anni, ma che mai avevano sporto denuncia contro l’uomo, che le costringeva a vivere in una condizione di continuo assoggettamento psicologico.

Dalle verifiche effettuate è risultato che l’ecuadoriano ha a suo carico numerosi precedenti di polizia per il reato di lesioni, commesse anche in danno dell’ex convivente. La vittima, accompagnata al pronto soccorso dell’ospedale San Martino, è stata medicata per le ferite al volto e a un braccio, con una prognosi di 4 giorni, mentre sarà sottoposta oggi a ulteriori accertamenti medici per verificare le condizioni del nascituro.

Ennesimo scippo nel centro storico di Genova, arrestato marocchino

Scippo nel centro storico di Genova, arrestatoGenova РUna pattuglia della Guardia di Finanza di Genova, ̬ intervenuta la scorsa notte in aiuto di una donna e di sua figlia nei pressi della stazione metropolitana di San Giorgio a Genova.

Le due donne erano precedute da un soggetto, rivelatosi poi un trentenne marocchino, il quale si dava alla fuga stringendo una borsa tra le mani. I finanzieri, davanti alla scena dello “scippo”, si sono lanciati all’inseguimento del fuggitivo e poco dopo lo hanno bloccato nei pressi e arrestato in piazza Caricamento, restituendo così la borsa alla vittima.
Genova, rapina una donna davanti alla metropolitana: inseguito dai Genova24.it
RAPINA UNA DONNA A CAPODANNO. LA GDF ARRESTA Liguria Notizietutte le notizie (5) »

Marocchino irrompe in casa ubriaco: pesta mamma e figlia 16enne

Picchia la figlia di 16 anni, padre arrestato

TRENTO. Piano piano si sta sgretolando, forse, il muro di omertà che spesso copre e protegge i crimini violenti nei confronti delle donne e i maltrattamenti in famiglia. È il caso di quanto successo stanotte a Nave San Rocco, dove una ragazzina di 16 anni, all’ennesimo episodio di violenza da parte del padre nei confronti della madre, dopo averne prese le difese frapponendosi tra i due, è riuscita, di nascosto, a trovare il coraggio di chiamare il 112 chiedendo aiuto.

Prontamente i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile sono intervenuti e, non senza difficoltà, sono riusciti a fare luce su una situazione di oppressione, di soprusi e di minacce che andava avanti da anni. Già nel 2006 infatti, a seguito di una querela (poi rimessa) da parte della donna, la famiglia era stata ospitata in una località protetta per sottrarla all’ira dell’uomo. Grazie al lavoro dei servizi sociale e degli psicologi, alla fine la famiglia era tornata ad una parvenza di armonia, per poi però ripiombare nell’incubo. Rientrato a casa ubriaco nel cuore della notte dopo una serata con gli amici, l’uomo, un marocchino di 50 anni, ha svegliato la famiglia (la moglie e 4 figli minori) insultando la consorte e minacciandola. Solo l’intervento e la prontezza di spirito della figlia più grande, di 16 anni, ha impedito che la situazione degenerasse e ha permesso ai Carabinieri di intervenire.

La moglie in mattinata ha presentato querela nei confronti del marito per maltrattamenti e minacce, aggravate dall’aver commesso i fatti alla presenza dei figli minori, e l’uomo, stante la flagranza del reato e la gravità della situazione, è stato arrestato e condotto al carcere di Spini di Gardolo. La famiglia è stata nuovamente affidata alle cure dei servizi sociali e ospitata in una residenza protetta, lontano dalle grinfie del padre-padrone.

altro »

Imperia: albanese prende la moglie a ‘colpi di Tv’

Un albanese di 40 anni, H.I., che nel corso di un’accesa lite con la moglie, a Imperia, ha lanciato il televisore contro quest’ultima, ferendo di striscio la figlioletta di tre anni, è stato arrestato dagli agenti della Questura di Imperia. I poliziotti, dopo aver prestato le prime cure alla piccola (che è stata successivamente portata in ospedale) ed aver tranquillizzato la donna e gli altri due figli minori che avevano assistito all’ormai consueto comportamento violento del padre, hanno proceduto all’immediato arresto dell’uomo, che ha diversi precedenti. Il gip del Tribunale di Imperia ha poi convalidato l’arresto, disponendo la scarcerazione dell’albanese, che è stato sottoposto alla misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento alla moglie e ai figli. 

Violentava la figlia della convivente: condannato a 3 anni!


Il Secolo XIX


Genova – Un uomo di origine ecuadoriana  ecuadoriano di 45 anni è stato condannato a tre anni e quattro mesi di reclusione per molestie sessuali nei confronti della figlia minorenne della sua compagna, una connazionale. All’epoca dei fatti, nel 2008, la bambina

altro »

STALKING: MINACCE MORTE A FIGLIA, ARRESTATO MOLDAVO A … – AGI – Agenzia Giornalistica Italia

STALKING: MINACCE MORTE A FIGLIA, ARRESTATO MOLDAVO A
AGI – Agenzia Giornalistica Italia
(AGI) – Bologna, 25 set. – Secondo la ricostruzione degli investigatori, lo straniero dopo la separazione con la moglie (connazionale), si e' reso responsabile per circa un anno e mezzo di comportamenti persecutori nei confronti della giovane figlia e
Stalking e minacce, figlia denuncia il padre: arrestato per la seconda Il Resto del Carlino
Minaccia di morte la figlia, fermato per stalking un 45enneCorriere della Sera
Perseguita moglie e figlia arrestatoeuronews

tutte le notizie (8) »

Picchiata e costretta a prostituirsi dal marito sudamericano

Perugia, settembre 2013 – Da tempo la maltrattava e la costringeva a prostituirsi, ma la paura per le possibili violenze anche sulla figlia ha spinto la donna a denunciare il coniuge, un cittadino ecuadoregno, classe 1978, domiciliato Perugia, nullafacente, irregolare, responsabile di induzione alla prostituzione, abbandono di minori, maltrattamenti in famiglia e arrestato dai carabinieri della Stazione di Perugia dopo un’articolata attività di indagine. L’arresto è scaturito a seguito della denuncia sporta dalla coniuge alla quale  ‘l’orco’, ormai da diverso tempo, con violenza fisica e psicologica aveva costretto la donna a prostituirsi. La paura però delle ritorsioni nei confronti della figlia minore e l’intervento  dei Militari Operanti hanno permesso l’arresto proprio mentre si trovava in strada intento a controllare l’attività svolta dalla propria coniuge lungo uno dei principali viali della città.

http://www.perugiatoday.it/violenza-donne-arrestato-equadoregno-prostituzione.html

 

Pisa, picchia la compagna incinta davanti alla figlia di 18 mesi … – Fanpage

Pisa, picchia la compagna incinta davanti alla figlia di 18 mesi
Fanpage
L'uomo, un senegalese di 58 anni, era già conosciuto alle forze dell'ordine. Ora la donna è in una struttura protetta con la sua bambina. Pisa, picchia la compagna incinta davanti alla figlia di 18 mesi: arrestato. Ha picchiato la compagna incinta

altro »