Tag: distinti

Spiavano i PIN e rubavano bancomat: sgominata banda di immigrati

Roma 13 settembre 2013 – Un’operazione da fare in quattro. Uno spiava il codice Pin, l’altro distraeva la vittima, un terzo gli sfilava con una mossa repentina il bancomat ed un ultimo complice si accertava di non permettere ad ‘occhi indiscreti’ di capire quanto stesse accadendo. A sgominare la ‘banda del bancomat’ di Balduina gli agenti del Commissariato Monte Mario, dopo aver ricevuto alcune denunce di furto di carte per il prelievo del denaro con successivi incassi fraudolenti. I poliziotti diretti dal primo dirigente Claudio Cacace, hanno deciso di effettuare alcuni servizi di appostamento presso listituto bancario Bnl di piazza delle Medaglie d’Oro, zona Balduina-Trionfale, lo stesso per tutte le vittime. Sia il modus operandi che la descrizione di più persone, uomini e donne che partecipavano al furto, corrispondeva in tutte le denunce presentate. Nella mattinata del 12 settembre, durante uno degli appostamenti, gli investigatori si sono insospettiti quando hanno notato 4 uomini, corrispondenti alla descrizione fornita, entrare nell’area per la distribuzione automatica dei soldi posizionata all’ingresso della banca. Si sono così avvicinati per vedere cosa facessero all’interno dell’istituto bancario e hanno notato che uno degli uomini, dopo essersi avvicinato ad una cliente, ha iniziato a spiarla durante l’operazione di prelievo di contante dal bancomat, con l’intenzione di leggere il pin segreto. Immediatamente dopo, un altro uomo, dopo aver fatto cadere a terra di proposito una banconota ha richiamato l’attenzione della donna e anche di un’altra persona, entrambe  intente ad  effettuare dei prelevamenti su due distinti sportelli, distraendole per qualche secondo. Una di loro infatti, non si è accorta che un terzo uomo, dopo essersi spostato repentinamente, approfittando del fatto che la donna si fosse chinata a raccogliere la banconota,  è riuscito a rubarle la carta inserita ancora nell’apposita fessura. Il quarto uomo intanto, si era posizionato davanti alle porte a bussola dell’istituto di credito per evitare che i clienti della banca potessero vedere quanto stesse accadendo. A quel punto i poliziotti hanno deciso di intervenire. Quando si sono qualificati, i quattro complici hanno tentato di scappare e, malgrado la confusione creatasi, i poliziotti sono riusciti a bloccarne tre. Assicurati nell’auto di servizio, sono stati accompagnati presso gli uffici del Commissariato. Mentre gli agenti li stavano accompagnando, un cittadino che si trovava  nelle vicinanze, dopo aver richiamato la loro attenzione, ha iferito ai poliziotti di aver riconosciuto uno degli arrestati come l’uomo che qualche giorno fa lo aveva derubato del bancomat utilizzando la stessa tecnica. I tre uomini, tutti romeni, sono stati identificati per i tre rispettivamente di 32, 35 e 22 anni, sono stati arrestati per furto aggravato. Proseguono le indagini per identificare il quarto complice.

http://www.romatoday.it/cronaca/furti-bancomat-bnl-balduina.html

Termini, controlli dei carabinieri: 3 arresti e 20 denunce – Il Messaggero

Termini, controlli dei carabinieri: 3 arresti e 20 denunce
Il Messaggero
Le 3 persone arrestate sono due cittadini romeni ed un georgiano di età compresa tra i 27 ed i 37 anni: sono stati sorpresi in due distinti momenti mentre tentavano di rubare capi di abbigliamento in un grande magazzino di via Gioberti dopo aver

altro »

Mille euro di premio agli studenti: ma solo se zingari


Casteddu on Line

Mille euro di premio ai migliori studenti Rom: borse di studio in
Casteddu on Line
Cagliari punta sulla cultura e l'inclusione sociale. Consegnate le borse di studio da mille euro ciascuna, a sei giovani studenti Rom delle scuole superiori, che si sono distinti per importanti risultati scolastici. L'iniziativa, giunta alla sua XI

Ladri in manette a Centocelle e a Casal Bruciato

Due persone sono state arrestate dalla Polizia nel pomeriggio di ieri, mentre stavano tentando, in due distinti episodi, un furto in abitazione ed un furto di una moto di grossa cilindrata.

Nel primo caso, in via dei Castani, in tre stavano caricando su un furgone tutto il materiale elettronico trafugato da un ufficio, ma sono stati notati da un cittadino che ha avvertito il “113”.

La volante, subito sopraggiunta, ha intercettato il furgone mentre si stava allontanando dal posto.

Immediatamente, alla vista della Polizia, si è innescato il tentativo di fuga da parte dei ladri ed il conseguente inseguimento degli agenti.

A questo punto i tre, numericamente superiori, hanno giocato la carta della “dispersione”, abbandonando il mezzo e dividendosi in tre direzioni diverse per sfuggire alle manette.

Gli agenti sono riusciti a raggiungere e bloccare C.C., cittadino rumeno di 32 anni, rinvenendo e successivamente restituendo tutta la refurtiva – computer, monitor, stampanti e quant’altro era stato sottratto – al proprietario, felice soprattutto per aver recuperato la sua banca dati.

Le indagini, che proseguono, cercheranno di identificare le due persone fuggite.

L’altro arresto riguarda un cittadino straniero L.C. 31enne che stava tentando di rubare una moto di grossa cilindrata parcheggiata nella zona di via di Casalbruciato.

Un cittadino, però, ha notato la scena ed ha chiamato il “113”.

La volante intervenuta ha acciuffato l’uomo, che vistosi scoperto ha tentato inutilmente di fuggire, reagendo agli agenti.

Risponderà invece di tentato furto e di resistenza a pubblico ufficiale.

[